17°

29°

Parma

Blitz nella sede della Cisl. Insurgent City: "Sindacati lontani dai lavoratori"

Blitz nella sede della Cisl. Insurgent City: "Sindacati lontani dai lavoratori"
Ricevi gratis le news
11

Chiara Pozzati

Quarantacinque minuti ad alta tensione. Una decina di giovani di «Insurgent city» (collettivo di studenti e lavoratori) e altri movimenti di ultrasinistra, hanno organizzato un blitz in piena regola nella sede della Cisl di Parma in via Lanfranco. E’ successo ieri mattina, attorno alle 10.30, sotto gli occhi increduli dei parmigiani in coda allo sportello del patronato. Sono arrivati con tre giorni di ritardo, dopo Roma e Bologna, ma i cori e la sostanza sono sempre gli stessi. «Siamo stati insultati e offesi. Ci hanno accusati di essere il sindacato schiavo dei padroni. - spiega Angela Calò, segretaria confederale del dipartimento Politiche sociali e della salute Cisl - Sono entrati, hanno sventolato il loro striscione e hanno preso a insultarci». Tutto questo in una sala gremita dov’erano presenti anche numerosi bambini, intenti a giocare coi giochi messi a disposizione dalla Cisl. Dopo i vani tentativi di placare gli animi, i sindacalisti hanno proposto un incontro di confronto, magari da fissare in settimana. Ma i contestatori non ne hanno voluto sapere e hanno continuato a «rovesciare» insulti. E’ stato a quel punto che i dipendenti hanno invitato i manifestanti a uscire dalla sede. Loro, per tutta risposta, hanno picchettato l’ingresso tentando di coinvolgere i numerosi parmigiani presenti. Fortunatamente l'azione di protesta è stata solo verbale, nessuno ha rimediato ferite e la sede di via Lanfranco non è stata danneggiata. «Ma rimane un episodio molto grave - ribadiscono dalla sede del sindacato di via Lanfranco - anche perché non c’era la volontà di confrontarsi, ma solo la ricerca di uno scontro». La Calò, insieme a Dante Ghisani, infatti, ha tentato più volte di dialogare coi giovani che si sono radunati nel cortile del sindacato «ma ci hanno risposto con insistenza che “tanto, arrivati a questo punto, un nuovo incontro è inutile. Si può solo passare all’azione”». Prima di andarsene, i militanti di Insurgent city hanno voluto lasciare la loro firma, tappezzando finestre e cancelli dei locali della Cisl con manifesti contenenti i loro «proclami di guerra». Sul grave episodio sono in corso indagini. Blitz La sede della Cisl e Angela Calò, segretaria delle Politiche sociali.

LA SOLIDARIETA' DELLA CGIL

Ecco la nota inviata da Patrizia Maestri, segretaria generale Cgil Parma: “A nome della Cgil di Parma, desidero esprimere solidarietà al segretario della Cisl territoriale e a tutto il suo gruppo dirigente che, all’interno della propria sede, è stato oggetto di una azione di disturbo da parte di alcuni esponenti di un collettivo locale. Sono gesti che dimostrano quanto questi gruppi e le loro azioni siano lontani dalla storia e dalla cultura del sindacato confederale. Cultura che rispetta le differenze e riconferma il valore della democrazia e del dialogo civile”.

LA REPLICA DI INSURGENT CITY

L'intervento di Insurgent City presso la sede Cisl sabato 17 novembre è motivata dalla drammatica situazione in cui i lavoratori versano, nel nostro territorio, ma più in generale in tutta Italia.
Solo nella provincia di Parma, quest'anno, si sono persi più di mille posti di lavoro, sopratutto nell'industria manifatturiera. Lo spettro della disoccupazione diventa un'arma di ricatto da parte dei datori di lavoro per far accettare condizioni di lavoro umilianti. Ne è una riprova il dilagare del precariato, che spesso cela situazioni lavorative che ricalcano vecchie e odiose pratiche come il caporalato.
Le conquiste acquisite dai lavoratori con lotte durissime nel secolo scorso vengono sbriciolate spesso e volentieri con l'accordo delle sigle sindacali, spesso più preoccupate di risultare credibili agli occhi di industriali e banchieri, che impegnati nel sostenere le istanze dei lavoratori. Il caso Fiat è solo un esempio tra i tanti.
L'azione sindacale è ormai affidata solo alla coscienza dei singoli delegati, che sui luoghi di lavoro svolgono la propria funzione in condizioni molto difficili e sovente vedono questi sforzi ostacolati e vanificati dalle dirigenze confederali.
La consapevolezza  di questa situazione è ormai acquisita a senso comune, tant'è vero che sabato mattina non abbiamo visto reagire le persone presenti con atteggiamenti di paura e nemmeno di diffidenza. Anzi, abbiamo avuto anche aperte dimostrazioni di solidarietà. Siamo ben lontani da quel clima di paura descritto dagli esponenti Cisl nella loro ricostruzione dell'accaduto.
Notiamo anche la solerzia con cui la Cgil ha inviato un comunicato di solidarietà ai colleghi Cisl, facciamo solo notare che se usasse la stessa solerzia per intervenire sui luoghi di lavoro forse oggi la situazione sarebbe un po' diversa.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Domenico

    19 Novembre @ 18.52

    Anche a me piacerebbe andare a casa di chi mi sta sui.....entrare liberamente, tappezzare i muri della casa con manifesti miei, urlare qualche slogan poco gradito al malcapitato padrone di casa e senza sapere ragioni o confronto, andarmene con tanto di orgoglio...

    Rispondi

  • pattysmith

    19 Novembre @ 17.02

    E la CISL non è intressata a difendere i lavoratori che non arrivano alla fine del mese????? fanno bene a tirarli in ballo, SAREBBE LORO DOVERE andare in piazza e dare sostegno ai poveri cristi tartassati che non arrivano a fine mese. SVEGLIATEVI, CHE SINDACATO SIETE????

    Rispondi

  • claudia

    18 Novembre @ 23.16

    grazie ragazzi di Insurgent City, grazie di cuore. Ogni giorno prego perchè azioni come le vostre si moltiplichino..e siamo in tanti a sperarlo.

    Rispondi

  • Marco

    18 Novembre @ 22.26

    Conosco bene il mondo della CISL di Parma. Chi semina vento raccoglie tempesta...

    Rispondi

  • CLAUDIO

    18 Novembre @ 21.11

    Il pensiero e giusto,ma il metodo e sbagliato I sindacati non esistono più da molti anni,inutili,impotenti e inadeguati ai nostri tempi LIBERO OPINIONISTA OPINABILE

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

MOTORI

motori

Il tempo libero secondo Mercedes

IL TEST

Fiat 500X si rifà il trucco. Ecco come va