18°

Parma

I 5 stelle parmigiani a Clini: "Si faccia più domande sull'inceneritore". Replica di Iotti: "L'apprendistato è finito"

I 5 stelle parmigiani a Clini: "Si faccia più domande sull'inceneritore". Replica di Iotti: "L'apprendistato è finito"
Ricevi gratis le news
20

"L' ideologia è il complesso di credenze, opinioni, rappresentazioni, valori che orientano un determinato gruppo sociale. Caro Ministro Clini, siamo d'accordo con lei che inaugurare l'inceneritore di Parma presterebbe il fianco a schieramenti ideologici. Gli oltranzisti del sussidio pubbico, i politicanti della polvere sotto il tappeto (in questo caso è meglio dire nei polmoni), i liberi pensatori della cenere meno inquinante del residuo secco, potrebbero dire che lei è a favore dell'incenerimento, e farne un vanto, una spilletta da appuntarsi sul petto per urlare: "Visto? Se anche il Ministro dell'ambiente è dalla nostra parte bruciare i rifiuti alla fin fine non fa così male"." Comincia così l'intervento del Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle in risposta alle parole del ministro dell'Ambiente. Intervenuto all'inaugurazione dell'anno accademico del nostro Ateneo, Clini ha detto riferendiosi all'inceneritore: "Occorre evitare le discussioni ideologiche. Sono più preoccupato per le discariche"


"Noi signor Ministro - continua la nota dei 5 stelle parmigiani -vorremmo che lei guardasse le cose con uno spirito un po' più critico: filtrando le informazioni scientifiche, facendosi venire dei dubbi sulla legittimità dei dati, cercando a fondo i motivi per cui dovremmo bruciare i rifiuti. Scoprirebbe che l'unico vero punto a supporto di una pratica così arretrata e dispendiosa è il guadagno. Quello che intascherà Iren, grazie ai soldi dei cittadini che pagheranno carissima una scelta anti-economica. Scoprirebbe che alla base della decisione da parte della Provincia di Parma di costruire un inceneritore c'è solo l'imposizione politica di una strada che conviene agli amici degli amici. Se guardasse davvero senza filtri questo progetto, scoprirebbe che non serve bruciare i rifiuti di Parma, ma si potrebbero utilizzare davvero soluzioni senza inquinamento. Da anni portiamo avanti idee per tutelare la salute del cittadino - come il TMB, la lavorazione a freddo, il potenziamento della differenziata e del riciclo - e da anni chi deve decidere non da risposte. Anzi, ora che c'è da chiudere la partita va ancora più forte di prima, per paura di non prendere i soldi pubblici che l'incenerimento dei rifiuti comporta: aiuti illegali che non devono più uscire dalle tasche dei cittadini e dalle loro bollette. Se guardasse davvero senza filtri questo progetto non direbbe che la preoccupano molto le provincie che non hanno inceneritori e che buttano i rifiuti tal quali nelle discariche. Perché ci viene il dubbio signor Ministro che le farebbe piacere che questi rifiuti tal quali sparissero anche dentro la bocca dell'inceneritore di Parma, sovradimensionato per le esigenze della nostra realtà. A noi signor Ministro non farebbe per nulla piacere smaltire per vent'anni i rifiuti prodotti da realtà meno virtuose della nostra. Per questo signor Ministro vorremmo che l'inaugurazione di questo impianto non avvenga mai. E vorremmo che lei capisse che non esiste soltanto l'incenerimento come soluzione definitiva. Perché sarà definitiva soltanto per la nostra salute, e per quella dei nostri figli".

 LA REPLICA DI IOTTI (PD)

"Chiarirsi le idee!". E' questo l'invito del consigliere comunale Pd ai colleghi 5 stelle. "Un giorno il Sindaco grillino Pizzarotti annuncia ai quattro venti la spedizione romana dal Ministro Cancellieri, peraltro conclusa a mani vuote, l'altro scatena le truppe contro il Ministro Clini dello stesso governo, reo di aver espresso la sua opinione sul tema rifiuti - afferma Iotti in una nota -. Ancora una volta per parlare di termovalorizzatore si usa la sola strada della propaganda, ripetendo soliti slogan ormai rituali, dimenticando che adesso i politici al governo della città sono gli stessi grillini cinquestelle che nulla hanno fatto finora e nulla mostrano di saper deliberare per mantenere le promesse fatte agli elettori di chiudere l'impianto".

"Vorremmo poi sapere - continua - se il Sindaco grillino Pizzarotti ha avuto il coraggio, con gli stessi toni e modi, di ripetere al Ministro Clini le stesse pesanti accuse fatte lanciare ora dal suo stesso partito, oppure se alterna senza problemi cortesie e ringraziamenti al Ministro Cancellieri, nelle stesse ore coperta di critiche per le cariche agli studenti e che peraltro nulla ha concesso alla città, ad attacchi gratuiti e fuorvianti alle parole del Ministro Clini. Occorre chiarirsi le idee, perchè la formula datata di un partito di governo e di lotta non sta in piedi. La città aspetta ben altri risultati, il tempo del rinvio e dell’apprendistato è ormai scaduto."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nando Donnini

    22 Novembre @ 01.41

    Cari esponenti del Gruppo consiliare 5 Stelle, vorremmo che - pian piano - imparaste ad amministrare bene il Comune e che riusciste pure ad usare in modo più corretto e pertinente i ... verbi! Ma si può? "Per questo, signor Ministro, vorremmo che l'inaugurazione di questo impianto non avvenga mai." [?!?] Battute a parte, la vostra presa di posizione appare significativa e interessante, ma anche le ragioni del Dottor Corrado Clini - Ministro serio, preparato e competente - sono pregevoli e stimolanti, anche perché non pregiudizialmente ideologiche e manichee. Non esistono ricette semplici o - peggio - semplicistiche per problemi tremendamente complessi, specialmente allorché si tratta di raggiungere "soluzioni senza inquinamento". Ergo: sarebbe davvero auspicabile un serrato e rispettoso confronto laico di posizioni / convinzioni scientificamente fondate, ne potrebbe scaturire finalmente l'orientamento di qualche soluzione pressoché "senza inquinamento"! La cittadinanza parmigiana / parmense ve ne sarebbe sul serio grata "da qui all'eternità", forse voi non immaginate nemmeno quanto! Rosso Contropelo

    Rispondi

  • Geronimo

    21 Novembre @ 09.00

    camola, l’inceneritore lo ha fortemente voluto e richiesto una lista civica che ha il cuore a destra e i documenti sono li a confermarlo, che la sinistra provinciale sia d’accordo è fuori dubbio ma basta ignorare i fatti, l’inceneritore lo ha richiesto e voluto Elvio Ubaldi con i cittadini parmigiani favorevoli visto che la campagna elettorale di Vignali era incentrata su metropolitana e su termovalorizzatore e teleriscaldamento

    Rispondi

  • Geronimo

    21 Novembre @ 08.58

    HKBStrajè riguardo i pannelli solari i venditori seri ti istruiscono bene, ad esempio ti spiegano bene come ti devi comportare nei consumi e in base a questo ti fanno un calcolo di ammortamento, ammortamento che può avvenire anche in circa 5/6 anni, i costi si sono abbassati notevolmente negli ultimi mesi. Altre informazioni che ti danno sono i materiali di cui sono fatti, i certificati dove si vede che non sono rifiuti pericolosi come qualcuno va dicendo, riguardo la manutenzione è consigliato procedere ogni 2/3 anni (questo può variare anche dalla zona in cui si abita) ad una leggere pulizia superficiale che richiede poco tempo, poi venendo allo smaltimento dei pannelli giunti a fine vita non è vero che ti tocca pagare per smaltirli perché sono rifiuti pericolosi e altamente inquinanti, al massimo ti tocca pagare qualche ora qualche persona che smonti i pannelli dopodiché si porterà il materiale ai centri autorizzati alla raccolta, il tutto gratuitamente perché il costo di smaltimento è compreso nell’acquisto dell’impianto. Non è poi vero che i pannelli durano 20 anni, 20 anni era il periodo massimo in cui vi erano agevolazioni economiche ed incentivi, al termine dei 20 anni il proprietario è libero di vendere l’energia all’operatore desiderato continuando a trarne guadagno, la vita media dei pannelli è stimata in 35/40 anni. Gli impianti eolici perché produrrebbero problemi solo a noi italiani? Mi sfugge la risposta, infatti quando si fanno domande del genere chi parla di questi problemi non sa rispondere, si parla di mancanza di vento ma poi si vedono le pale girare ugualmente, si parla di animali morti ma poi salta fuori il commento come il tuo dove si dice che gli animali non passano da li, per l’eolico si parla di poca luce e poco sole ma perché allora in posti dove il sole c’è di meno rispetto all’Italia e riscalda ancor meno ci sono impianti eolici con ottime rese?

    Rispondi

  • stefano

    20 Novembre @ 22.19

    l'opposizione di Iotti (ma anche della Guarnieri) è veramente sterile e basata sul nulla. Questa è la sinistra di Parma.

    Rispondi

  • bastiano

    20 Novembre @ 20.17

    rispondo al sig. Enrico. Lei ha ragione. Posto che il "bestione" c'è e funzionerà, anzichè fare battaglie a mio modesto parere illogiche e legalmente perse , bisognerebbe essere del tutto intransigenti a "predendere" i benefici che lei giustamente cita e non con la buffonata delle tariffe ad un centesimo di euro più basse , ed a rendere la vita impossibile ai gestori del bestione qualora volessero per ragioni di budget e di costi fissi, "sgarrare" sui controlli e contenuti dei fumi e dei reflui. Chiediamoci poi una cosa (perchè poi noi siamo magnifici in queste situazioni): se anziche farlo dove lo hanno fatto, lo avessero messo ad esempio a Tornolo od a Polesine , ci sarebbe stata tutta questa mobilitazione? Sono certo di no. Siamo gli stessi che protestiamo perchè ci mettono l'antennone nella casa di fianco per i cellulari e poi giriamo con due in tasca...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel