17°

27°

Parma

Cassazione: anche le bambine possono chiamarsi "Andrea"

Ricevi gratis le news
3

Via libera dalla Cassazione alla possibilità, per i genitori, di scegliere "Andrea" come nome per le loro figlie femmine e, in generale, disco verde ai nomi che vengono da culture straniere che non prevedono il riferimento al sesso del bimbo, ma sono «neutri». È il caso, appunto, del nome «Andrea». Con il quale la stessa Cassazione ha "ribattezzato" una bimba toscana obbligata dalla magistratura a chiamarsi "Giulia".
Con questa decisione – sentenza 20385 - la Suprema Corte ha accolto la protesta di una coppia di genitori di Pistoia, Paolo Z. e Giuseppina M., contro la decisione con la quale la Corte di Appello di Firenze, il 3 agosto 2010, aveva disposto la rettifica del nome «Andrea» che avevano dato alla loro bimba sostituendolo con quello di «Giulia Andrea», in linea con quanto già stabilito dal Tribunale di Pistoia. Secondo i magistrati ilo nome «Andrea ha nella tradizione culturale italiana una valenza esclusivamente maschile, con la conseguenza che, nella situazione attuale e salvo modifiche future, l’imposizione di questo nome in via esclusiva viola la legge (art. 35 del dpr n. 396 del 2000), in base alla quale il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso». La Suprema Corte, però, ha fatto carta straccia di questa tesi rilevando che «il nome Andrea, anche per la sua peculiarità lessicale, non può definirsi nè ridicolo, nè vergognoso, se attribuito ad una persona di sesso femminile, nè potenzialmente produttivo di una ambiguità nel riconoscimento del genere della persona cui sia stato imposto, non essendo più riconducibile, in un contesto culturale ormai non più rigidamente nazionalistico, esclusivamente al genere maschile».
In proposito la Cassazione ricorda che il nome 'Andreà ha «natura sessualmente neutra nella maggior parte dei Paesi europei, nonchè in molti Paesi extraeuropei, tra i quali gli Stati Uniti, per limitarsi ad un ambiente culturale non privo di influenze nel nostro Paese, unita al riconoscimento del diritto di imporre un nome di provenienza straniera al proprio figlio minore nei limiti del rispetto della dignità personale». Con questa decisione la Suprema Corte 'sconfessà una circolare esplicativa del ministero dell’Interno, la numero 27 del 1 giugno 2007, nella quale si escludeva che 'Andreà fosse un nome adatto anche per le bambine. Tale circolare, spiega l’Alta Corte, «non ha efficacia normativa ma esclusivamente esemplificativa, non determinando alcun vincolo in sede di accertamento giudiziale». Decidendo nel merito, in base ai suoi poteri, la Cassazione ha disposto «la cancellazione della rettifica dell’atto dello Stato civile con la quale il prenome 'Andreà era stato sostituito con 'Giulia Andreà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    22 Novembre @ 13.23

    Innanzitutto trovo interessante il fatto che, in tempi di crisi, una famiglia spenda un sacco di soldi in avvocati arrivando fino alla Cassazione per quello che, a ben vedere, è eufemistico definire puntiglio. Quante persone hanno un nome sui documenti ma sono comunemente note con un altro. Esempi? Uno storico, il Foscolo, che sul registro di battesimo (all'epoca non esistevano anagrafi civili) fu iscritto Niccolò ma fu sempre chiamato Ugo. E uno che ci è più vicino, la nostra compianta concittadina Mirella Silocchi che all'anagrafe faceva Anna. Poi non è vero che Andrea all'estero sia un nome neutro valido per maschi e femmine. Ma quando mai! In tedesco la forma maschile è AndreaS, con la S finale, mentre al femminile è Andrea, senza s finale: simili, ma non uguali. Idem in romeno: Andrei maschile, Andreea (con doppia e) femminile. In italiano le consonanti finali sono in generale cadute, così per distinguere il femminile si è sempre usato Andreina o Andreana. A volte i genitori sono i peggiori nemici dei loro figli.

    Rispondi

  • nocciola

    21 Novembre @ 07.29

    @William they: magari all'anagrafe le hanno dato un nome diverso (tipo "Asia"-"Aria"...vedi la figlia di Dario Argento). E cmq è una decisione che conferma come la Cassazione sia un covo di idioti. Se Andrea, che ha radice greca e significa uomo, viene usato anche per le femmine in Usa o altrove CHISSENEFREGA! Se all'estero sono ignoranti, perchè di ignoranza si tratta, mi spiegate perchè dobbiamo comportarci allo stesso modo? Perchè non chiamiamo le bambine "Ugo", "Piero" o "Astolfo"? Bene hanno fatto i giudici che hanno imposto il nome Giulia. Se i genitori sono dei cretini è giusto che subentri qualcuno al fine di non far scontare ai figli l'ignoranza dei genitori.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design