17°

28°

Parma

Pizzarotti: "A Parma arriveranno 7 milioni in meno: impossibile non tagliare servizi"

Pizzarotti: "A Parma arriveranno 7 milioni in meno: impossibile non tagliare servizi"
Ricevi gratis le news
32

MILANO - Anche il sindaco grillino di Parma, Federico Pizzarotti, partecipa oggi alla manifestazione nazionale dei Comuni contro i tagli agli enti locali. Si tratta, ha spiegato, della prima volta che partecipa ad una manifestazione di questo tipo e che considera «un bel segnale».
«Va ribilanciato – ha spiegato – il rapporto con il Governo per quanto riguarda gli enti locali che erogano i servizi». Parma, ad esempio, riceverà 7 milioni di euro in meno e dunque «con le tasse al massimo dovremo comunque tagliare dei servizi».

"Liberiamo i Comuni dal patto di stupidità, scriviamo un nuovo patto per la crescita": è lo striscione che apre il corteo dei sindaci che si sta svolgendo a Milano. A tenerlo camminano a fianco i sindaci di centrodestra e di centrosinistra, da quello di Milano Giuliano Pisapia, a quello di Roma Gianni Alemanno, a quello di Torino, Piero Fassino, a quello di Venezia Giorgio Orsoni. I circa 500 sindaci con la fascia tricolore sono partiti da piazza S.Maria delle Grazie e si stanno dirigendo in piazza della Scala.
Alla manifestazione è presente anche il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, del Movimento 5 Stelle, e prima della partenza ha portato un saluto anche il candidato presidente della Lombardia Umberto Ambrosoli. 'Il territorio non è un costo ma una risorsa", 'I sindaci lombardi vogliono garantire opere pubbliche e servizì, sono alcuni degli striscioni che portano. 'Salviamo i Comuni, salviamo l’Italia", recita lo striscione portato da alcuni sindaci donne.
 
PIZZAROTTI, IL M5S E LE REGIONALI IN LOMBARDIA: "SI PUO' ARRIVARE AL 20%" 
E' ottimista il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, sul risultato che il Movimento 5 Stelle potrà ottenere nelle elezioni regionali in Lombardia.
A margine della manifestazione dei sindaci che si svolge a Milano, Pizzarotti ha premesso che «la realtà regionale è diversa da quella di un comune». Detto questo «rispetto alla Sicilia – ha aggiunto – si può far bene. Lì abbiamo ottenuto il 20%, qui si può fare di più». Il sindaco di Parma ha ricordato che il Movimento 5 Stelle si è «espanso prima nel centro-nord’'. E' ottimista il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, sul risultato che il Movimento 5 Stelle potrà ottenere nelle elezioni regionali in Lombardia.
A margine della manifestazione dei sindaci che si svolge a Milano, Pizzarotti ha premesso che «la realtà regionale è diversa da quella di un comune». Detto questo «rispetto alla Sicilia – ha aggiunto – si può far bene. Lì abbiamo ottenuto il 20%, qui si può fare di più». Il sindaco di Parma ha ricordato che il Movimento 5 Stelle si è «espanso prima nel centro-nord’'.

IL PARTITO DEMOCRATICO CONTESTA IL SINDACO: "TAGLI INEVITABILI? QUESTO E' INACCETTABILE. PARLI DELLE COLPE DEL CENTRO-DESTRA". I consiglieri comunali del Pd Massimo Iotti, Giuseppe Bizzi, Pierpaolo Scarpino, Maurizio Vescovi e Alessandro Volta contestano le dichiarazioni del sindaco sui tagli ai servizi sociali. Ecco il comunicato:

La giunta grillina di Parma, per bocca del suo Sindaco, annuncia tagli ai servizi sociali.
Inaccettabili, in quanto non credibili, appaiono le sue dichiarazioni che parlano di tagli “inevitabili”,  o che è “impossibile non tagliare”, di fronte al fatto che a Parma tasse locali e tariffe sono al massimo possibile, tra le più alte in Italia.
Piuttosto il Sindaco dica dove vanno a finire le risorse versate dai cittadini di Parma, dica quello che l’Assessore Capelli cerca di nascondere, dica se non è vero che la colpa è dei debiti insostenibili lasciati dal centro-destra, debiti che portano a tassare al massimo le famiglie e a tagliare i servizi sociali.
L’alternativa c’è: interrompere il flusso di risorse verso società partecipate esterne per ripagare sprechi e vergogne senza senso, che erodono la capacità di spesa a favore dei cittadini, tagliare invece costi inutili e ogni tipo di spese di rappresentanza o propaganda come accadeva in passato, rinunciare a servizi e progetti non essenziali.
I segnali di questi giorni dicono una cosa sola: la situazione è grave, lo stato di dissesto è palese, non più dietro l’angolo.
Il velo si sta scoprendo, non regge più la complicità nel nascondere le responsabilità della Giunta Vignali, si mettano in chiaro i conti e si renda noto tutto il sistema partecipate senza insabbiamenti o manovre sottobanco: finora la tanto sbandierata trasparenza non c’è stata, tutto viene tenuto nascosto per negare lo stato reale dei conti.
Il bilancio di previsione 2013 ormai è in ritardo e per la prima volta andrà oltre Natale. Un segnale di grandi difficoltà, altro che conti in equilibrio: i tagli ne sono la prova.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alberto Pizzi

    22 Novembre @ 18.19

    Speriamo che dopo aver tagliato iservizi, per solidarietà con i cittadini beffati, smetta di ridere.

    Rispondi

  • stefano

    22 Novembre @ 18.07

    A parte che se Carmelo è stanco dei parmigiani e del loro provincialism se ne può tornare a casa propria senza problemi, non vedo perchè quando si parla di autogestire le regioni certa gente si infiammi. Tutte le persone del sud si infiammano ogni volta e sinceramente non capisco perchè. prima dell'unità d'italia in sud era molto più avanti del nord, sia come cultura che come benessere in generale. Ora di che cosa hanno paura? Non è che dopo 150 anni si sono abituati ai miliardi che ogni anno ricevono dalle tasche di quelli che abitano al nord? Non ho mai votato per la lega e probabilmente non lo farò mai ma cavoli, uno si aiuta se è in difficoltà e se ha voglia di fare, qui si tratta di mandare miliardi ogni anno per l'eternità. Per Pizzarotti poi non avevo dubbi, tutti i politici prima di incollarsi alla poltrona dicon che taglieranno e faranno miracoli, poi l'unica cosa che si taglia sempre sono i servizi e il potere d'acquisto.

    Rispondi

  • beta46

    22 Novembre @ 18.04

    STEFANO 15,52 Non sono del sud , perciò ti posso rispondere con serenità . Tu dici che il Sud , ricco e emancipato fino al 1860 , non ha saputo mantenere tale benessere nonostante i miliardi ricevuti dal resto d'Italia , e quindi addebiti a loro una colpa per tale situazione.All'apparenza il discorso fila , se non aggiiungi che l'unificazione non fu tale, ma fu una conquista bella e buona ,e con tutto quello che comporta:una conquista. Prelievo di buona parte della ricchezza ,servita per ripianare l'enorme debito Piemontese. Massacri oltre ogni limite ai danni delle popolazioni inermi, che durarono circa 15 anni. La Resistenza inevitabile , fatta passare per volgare brigantaggio.Se non ti basta o non credi a quello che dico , prova a informarti con pazienza , e troverai notizie che ti faranno passare la voglia di esprimere certi giudizi. A mè è successo-

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Novembre @ 17.31

    Stefano ti do due dritte per parlare della questione meridionale e dei falsi storici, aziende impiantate al sud con sede a Roma o Milano, ovvero reddito prodotto al sud contabilizzato al nord, è così in tutto il mondo, come mai Milano e roma sono tra le città più ricche? In secondo luogo guarda la classifica dell'evasione fiscale, nei primi 4 posti due regioni del nord, una del centro e una del sud, vorrà dire pur qualcosa no? Anzi ti do la terza dritta, aziende del nord che prendono contributi (che poi non sono italiani ma europei) per aprire aziende al sud, scaduti i 5 anni chiuduno tutto (nel caso abbiano poi effettivamente aperto) e trasfwerisocno all'estero a prendere altri finanziamenti....

    Rispondi

  • stefano

    22 Novembre @ 15.52

    A parte che se Carmelo è stanco dei parmigiani e del loro provincialism se ne può tornare a casa propria senza problemi, non vedo perchè quando si parla di autogestire le regioni certa gente si infiammi. Tutte le persone del sud si infiammano ogni volta e sinceramente non capisco perchè. prima dell'unità d'italia in sud era molto più avanti del nord, sia come cultura che come benessere in generale. Ora di che cosa hanno paura? Non è che dopo 150 anni si sono abituati ai miliardi che ogni anno ricevono dalle tasche di quelli che abitano al nord? Non ho mai votato per la lega e probabilmente non lo farò mai ma cavoli, uno si aiuta se è in difficoltà e se ha voglia di fare, qui si tratta di mandare miliardi ogni anno per l'eternità. Per Pizzarotti poi non avevo dubbi, tutti i politici prima di incollarsi alla poltrona dicon che taglieranno e faranno miracoli, poi l'unica cosa che si taglia sempre sono i servizi e il potere d'acquisto.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design