18°

Parma

La Cisl: "Al Regio metodi poco trasparenti" - Fontana minaccia querela

La Cisl: "Al Regio metodi poco trasparenti" - Fontana minaccia querela
Ricevi gratis le news
0

Natalia Conti

«Metodi poco trasparenti nella concertazione per l’accordo in merito all’assunzione dei precari del Teatro Regio, circostanze e scelte un po’ occulte, pulizie di sapore staliniano». 
Il duro attacco mosso ieri in conferenza stampa dalla Cisl di Parma nei confronti delle mancate o meglio, modificate promesse fatte dalla Fondazione riguardo la stabilizzazione dei lavoratori del Regio, ha voluto smuovere le acque, «lanciare il segnale che qualcosa non va», dichiarano Federico Ghillani e Italo Fiorani, segretario generale e segretario aggiunto della Cisl Parma . 
«In base all’accordo iniziale, si prevedeva una stabilizzazione del personale in base al criterio di anzianità e questo ci andava benissimo - ha spiegato Fiorani -, ma quando si è arrivati al momento della firma di fronte a Carlo Fontana e Paolo Arcà, ci viene detto che i parametri sono cambiati. Il criterio sul quale si sarebbe basata la scelta avrebbe riguardato gli anziani ma solo quelli con contratto a tempo determinato. A me questo sembra, e lo dico tra virgolette, “clientelismo individuale”». 
Di fronte al profondo disaccordo dimostrato dai rappresentanti Cisl, per il quale è stata chiesta una nota verbale che lo sottolineasse, «ci è stato risposto un secco no», prosegue Fiorani. 
Non senza aver spedito una lettera protocollata nella quale il disappunto è stato più volte rimarcato, la Cisl di Parma ha comunque deciso di firmare l’accordo, circa 15 giorni dopo la firma fatta dalle altre organizzazioni di rappresentanza avvenuta il 30 ottobre, che prevede l’assunzione di 16 lavoratori a tempo indeterminato in 4 anni. 
«Di fronte a tali modalità di comportamento, con le quali veniamo a conoscenza di scelte e decisioni solo a posteriori, rimaniamo come minimo perplessi e ne va dei rapporti tra Cisl e amministrazione comunale - dichiara Ghillani -. Vedere che oggi la nuova amministrazione rischia di cadere nel continuismo rispetto a scelte che criticavano, è preoccupante». 
La richiesta della Cisl è semplice, «vorremmo solo che le relazioni sindacali fossero partecipate, - ha aggiunto Ghillani - vogliamo serenità nel confronto e nella discussione come abbiamo con il settore welfare, desideriamo ristabilire la correttezza dei rapporti». 
Nel desiderio espresso dalla Cisl che l’amministrazione a 5 stelle rimanga fedele a quelle idee che lo avevano mosso inizialmente, «ci auguriamo che venga ripreso il filo da quell’idea di concertazione in tutti i settori in egual maniera».
 
FONTANA MINACCIA QUERELA. La Fondazione Teatro Regio respinge le accuse della Cisl e fa una serie di precisazioni, attraverso un comunicato, che aggiunge: l'amministratore Carlo Fontana ha dato mandato ai legali di valutare la querela, ritenendo "infondate e diffamatorie" le affermazioni del sindacato.
Ecco il comunicato della Fondazione Teatro Regio in risposta alla Cisl:
 
Il 25 ottobre 2012 è stato firmato, dalle tre sigle sindacali SLC CGIL – FISTEL CISL – UILCOM UIL, il verbale di accordo sindacale con la Fondazione Teatro Regio di Parma, nel quale si definisce la stabilizzazione di 16 posizioni lavorative per il triennio 2013/2015 (n. 4 da gennaio 2013).
I criteri oggettivi identificati per procedere a queste assunzioni sono stati:
 
1.      anzianità stagionale (degli ultimi dieci anni in Fondazione) legata alla media dei mesi lavorati nelle ultime 5 stagioni teatrali;
2.      il rispetto dei periodi di lavoro maturati con contratti legati al CCNL applicato dalla Fondazione.
 
Tutto ciò, nei limiti delle risorse disponibili e a tutela di lavoratori assunti con un contratto fermo dal 2006, senza aumenti né altri benefici stipendiali.
Sin dai primi incontri (avvenuti dalla metà del giugno 2011) tra le rappresentanze sindacali e i vertici del Teatro (la Presidenza, all'epoca in persona del Sindaco Vignali, e successivamente il Commissario Straordinario Ciclosi e il Sub-commissario Pomponio), non si è mai discusso né accennato alla possibilità di estendere l’accordo a personale precario il cui contratto non possedesse tali specifiche caratteristiche.
I lavoratori non assunti con contratti collegati al CCNL, infatti, hanno la possibilità di contrattare direttamente con il datore di lavoro la propria retribuzione, pur avendo  anch'essi la possibilità di maturare anzianità lavorativa, in quanto assunti dalla Fondazione.
 
Spiace dunque il tentativo di una parte sindacale di scaricare sulla Direzione del Teatro il peso di possibili contraddizioni interne facendone pagare il prezzo ad altri lavoratori, estranei alla propria base.
 
È destituita infine di ogni fondamento l’affermazione riportata dalla stampa, secondo cui sarebbero stati chiamati al Regio lavoratori provenienti da Milano “facendo del clientelismo individuale”. Ritenendo queste parole diffamatorie, l’Amministratore esecutivo dott. Carlo Fontana ha dato mandato al proprio legale di procedere nelle sedi opportune a tutela della propria onorabilità.
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel