18°

28°

Parma

Tanzi in aula: "Mai avuto consapevolezza della truffa" - "Il tesoro non esiste"

Tanzi in aula: "Mai avuto consapevolezza della truffa" - "Il tesoro non esiste"
Ricevi gratis le news
0

«Non ho mai ideato, non ho mai avuto la consapevolezza di aver architettato la grande truffa ai danni dei risparmiatori». È questo uno dei passaggi finali delle dichiarazioni spontanee rese in aula a Milano dall’ex patron di Parmalat, Calisto Tanzi, imputato per aggiotaggio, ostacolo all’attività degli organi di vigilanza e concorso in falso dei revisori. "Non esiste il tesoro", ha detto Tanzi rivolgendosi al tribunale.
L'ex patron della Parmalat ha ammesso finanziamenti a partiti e a uomini politici e ha inoltre parlato di una serie di operazioni e dei rapporti con le banche. Per concludere, in sostanza, in riferimento al crac e a quanto messo in luce dalle indagini, di «non aver voluto né ipotizzato, né sospettato che ciò potesse accadere». «Oggi sono giunto al convincimento, è ovviamente una mia personale deduzione - ha detto ancora Tanzi - che già a decorrere da quegli anni, siamo nel 1994-95, chi finanziasse o meglio facesse ottenere finanziamenti a Parmalat dal mercato, potesse avere forti dubbi sulle reali condizioni patrimoniali e finanziarie della Parmalat».
L'imputato ha detto di aver fornito agli inquirenti tutte le informazioni di cui era in possesso. Nella conclusioni delle sue dichiarazioni spontanee, durate circa 20 minuti, Tanzi ha detto: «Attendo con doveroso rispetto e sottomissione la vostra sentenza».

TANZI ATTACCA BANK OF AMERICA E CHASE. Nel suo discorso in aula, Calisto Tanzi ha attaccato in particolare Bank of America, sostenendo che «ci poneva solo strumenti di finanza alternativa e non faceva finanziamenti diretti». «Chi ha introdotto Parmalat nel “mondo bond” è stata Chase», che però dopo la quotazione in Borsa «non ci erogò più, ne sono quasi certo, finanziamenti in forma tradizionale. Il responsabile per l'Italia - ha proseguito Tanzi - mi comunicò che non si fidava più dei nostri bilanci, e che pertanto la banca ci avrebbe finanziato o meglio avrebbe fatto avere i finanziamenti solo attraverso “finanza alternativa” bond o private placement».

I FINANZIAMENTI ALLA POLITICA. «Certamente c'è stata da parte mia una intensa attività di sostegno agli uomini politici e ai partiti politici sia in Italia che all’estero - ha detto Tanzi -. Alcuni finanziamenti costituivano una mia esigenza di contributo alle idee, altre un’attività di lobbing e quindi rivolte al sostegno della Parmalat. Per mia conoscenza, o conoscenza diretta, non esiste alcun uomo politico che possa avere il potere di ridurre un banchiere a divenire il manager e cioè il garante del collocamento di un bond sul mercato senza che l’istituto di credito ne tragga un lucro più che apprezzabile».

TESTO DEPOSITATO. Il testo scritto delle dichiarazioni è stato depositato al tribunale assieme a una serie di allegati.Calisto Tanzi è arrivato nell’aula dove si celebra il processo accompagnato dai suoi avvocati, il prof. Filippo Sgubbi e gli avvocati Giampiero Biancolella e Fabio Belloni.
L'ex patron di Collecchio, davanti alle telecamere non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione, ma ha solo ringraziato chi gli faceva gli auguri per il suo 70esimo compleanno, età grazie alla quale, per la legge ex Cirielli, in caso di condanna eviterà il carcere.

SENTENZA A META' DICEMBRE? La sentenza del filone milanese del processo Parmalat potrebbe arrivare attorno a metà dicembre. Dopo di lui hanno parlato i suoi difensori, gli avvocati Filippo Sgubbi, Giampiero Biancolella e Fabio Belloni, chiedendo ai giudici della prima sezione penale del tribunale il trasferimento del processo per competenza a Parma o di dichiarare l’insussistenza dei fatti al centro dell’imputazione o l’accoglimento delle attenuanti generiche e quindi del patteggiamento già formulato di due anni e nove mesi per l’ex patron di Collecchio. In sostanza uno dei punti principali della tesi dei difensori di Tanzi è che il loro assistito «non merita la pena stellare chiesta dalla procura della repubblica» (cioè 13 anni di carcere) in quanto non sarebbe stato il solo responsabile del crac. Secondo gli avvocati, c'è stato il concorso delle banche che hanno finanziato il gruppo «lucrando» sugli interessi e scaricando i rischi sui risparmiatori. Dopo l’arringa dei legali di Tanzi, il collegio ha fissato altre due date d’udienza per il 9 e il 12 dicembre, per le repliche di accusa e difese e anche per i patteggiamenti. E se queste due udienze non dovessero bastare è stata fissata anche un’altra udienza per il 17 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design