13°

23°

Parma

Il Comune: "Ribadite le osservazioni sull'inceneritore nella Conferenza dei servizi. La responsabilità è della Provincia"

Il Comune: "Ribadite le osservazioni sull'inceneritore nella Conferenza dei servizi. La responsabilità è della Provincia"
Ricevi gratis le news
4

Rispondendo alle notizie sulla Conferenza dei servizi sul piano rifiuti (Paip), il Comune puntualizza che durante la riunione ha ribadito tutte le sue osservazioni sui problemi che l'inceneritore presenterebbe. Nella sua nota, il Comune ricorda che la responsabilità dell'autorizzazione "è totalmente a carico della Provincia" e ribadisce la richiesta di includere un rappresentante del municipio nella Commissione di Collaudo.
Ecco la nota del Comune:

«In merito alle notizie diffuse su alcuni organi di stampa sulla modalità di esecuzione della Conferenza dei Servizi sul Paip, il Comune di Parma precisa quanto segue. In quella sede si è ribadita la volontà di confermare tutte le prescrizioni e osservazioni presentate nei singoli pareri e riassunte nella nota agli atti della Provincia di Parma che includevano in sintesi: la mancanza di un riferimento ad un livello prestazionale energetico, la richiesta dell’ottemperanza al bilancio di emissioni zero per il mancato collegamento al teleriscaldamento, il non equilibrio del bilancio dei rifiuti differenziati in ingresso, la mancanza di misurazione delle polveri ultrafini, la richiesta del campionamento in continuo delle diossine, la richiesta di rilevanti sistemi di deodorizzazione, la necessità di verifica delle prescrizioni sulle opere verdi (il cosiddetto “boschetto mangiapolveri”), il non rispetto di alcune linee guida del piano monitoraggio Moniter per specifici inquinanti (Zinco, Rame, metalli pesanti, PM2,5/PM10), l’impegno a garantire obiettivi di emissioni inferiori a quelle di AIA grazie alle tecnologie attualmente adottate. Inoltre è stato richiesto chiarimento sulla modalità della presentazione dell’istanza in quanto definito come impianto di smaltimento classificato D10 (incenerimento a terra) invece che come R1 (impianto di recupero energetico).
Il Comune di Parma, a differenza di altri enti coinvolti nel procedimento, non ha volutamente inteso esprimersi sulla sostanzialità delle varianti apportate ritenendo questa una completa responsabilità della Provincia di Parma in qualità di autorità competente e procedente.
Deve dunque essere chiaro che la responsabilità autorizzativa dell’impianto è totalmente a carico della Provincia.
E’ stato nuovamente richiesto e depositato agli atti della Conferenza dei servizi la domanda di ingresso di un membro del Comune di Parma nella Commissione di Collaudo in base alla deliberazione n. 938/2008 posto che la stessa afferma che la commissione di collaudo può essere composta da un numero maggiore o uguale di 3 e di cui la metà + 1 sia di nomina provinciale. Nessun impedimento dunque alla richiesta effettuata.
Per quanto riguarda la parte edilizia il Comune di Parma ha depositato una memoria nella quale si richiede copia dei titoli abilitativi edilizi ottenuti da Iren al fine di valutare la sostanzialità o meno di eventuali variazioni intervenute.
Anche in questo caso il Comune è attualmente impossibilitato ad esprimersi sulla sostanzialità delle eventuali modifiche intervenute».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico

    26 Novembre @ 17.22

    Guarda i fatti non vanegiare e basta

    Rispondi

  • Massimiliano

    24 Novembre @ 19.15

    Dunque, adesso è colpa della provincia, prima era colpa della giunta precedente, tra un po' sarà colpa di Biancaneve e i sette nani, ma vedrete che arriverà il momento in ciu dovrete ammettere anche le vostre colpe e allora:::::::::::::::::::::: TUTTI A CASA, DEFINITIVAMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Enrico

    23 Novembre @ 18.18

    per me è scandaloso che la Provincia (intesa anche come oragno politico), non richeieda un bilancio di massa sulle sonstanze emesse dall'inceneritore e quelle eliminate dalla caldaie spente con il teleriscaldamento, situaizone tanto sbandierata anche da Bernazzoli in campagne elettorale (come faceva a dirlo se IREN preferisce prensentarlo dopo l'accensione dell'inceneritore, come faceva a sperlo lui?). Per questo a differenza di Maurizio dico anche come oragno politico.

    Rispondi

  • Geronimo

    23 Novembre @ 08.11

    Sinceramente se è vero quello che dice il Comune la faccenda è grave perché la modifica della classificazione da impianto di recupero energetico a semplice incenerimento rappresenta una modifica sostanziale e deve seguire altre vie per ottenere l’autorizzazione. Mi stupisco ma non troppo che provincia (badiamo bene non provincia inteso come giunta o presidente della provincia ma proprio come il settore deputato e specializzato a rilasciare le autorizzazioni), arpa e ausl abbiano dato parere positivo quando alle aziende danno pareri negativi anche quando ci sono attrezzature che non inquinano, non sono pericolose per la salute oppure che già prevedono altri tipi filtrazione delle sostanze che possono essere inquinanti. Se è vera questa notizia si merita la prima pagina perché è un fatto importante senza essere per forza contro la costruzione dell’inceneritore. Non è che la procura abbia visto giusto?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno