13°

23°

Parma

Colletta alimentare, la crisi pesa anche sulla solidarietà

Colletta alimentare, la crisi pesa anche sulla solidarietà
Ricevi gratis le news
1

Margherita Portelli

Il carrello solidale di Parma si alleggerisce. Da un raffronto parziale con i dati dello scorso anno, infatti, pare che l’altruismo ducale abbia subito una brusca frenata. La generosità soffre la crisi, quindi: a dirlo è la giornata nazionale della Colletta alimentare andata in scena, ieri, anche a Parma. Poco dopo le 20, secondo le prime stime, il dato relativo alla quantità di cibo offerto dai cittadini di Parma e provincia per i più poveri segnava un –4,7% rispetto a quello del 2011 (anno in cui si erano raccolte oltre 115 mila tonnellate di alimenti): domani, poi,  sarà comunicato  il dato definitivo.
In campo, ieri, migliaia di volontari pronti a sacrificare qualche ora del proprio sabato per gli altri. Dai membri delle associazioni beneficiarie agli scout, dagli alpini ai ragazzi del catechismo. Giovani, anziani, persone di diversa etnia ed estrazione sociale. Tutti con un sorriso e un «grazie» pronto da regalare a coloro che non si sono tirati indietro di fronte alla richiesta d’aiuto della città. «Per ora sta andando molto bene – spiegava nel primo pomeriggio Valerio Lamballi, responsabile all’Ipercoop del centro commerciale Eurosia - la gente sembra avere davvero necessità di compiere questo gesto». All’Esselunga di via Emilia Est i volontari spiegavano invece che, rispetto agli altri anni, c’era un po’ meno gente al supermercato, e quindi meno cittadini che si prestavano al dono. «Ma i dati provinciali ci confortano, perché per ora sono positivi e parlano di un incremento delle donazioni», spiegava Michele Trovò, responsabile. L’inversione di tendenza si è poi avuta in serata. «Purtroppo questo dato negativo non mi stupisce, visti i tempi che corrono», ha commentato Stefano Demaldè, responsabile della Colletta alimentare per la provincia di Parma.Nei supermercati, per tutta la giornata di ieri, decine di pettorine gialle. Marta Mancini, che ha 15 anni, ha cominciato a prestare il suo tempo per la Colletta alimentare poco più che bambina, tre anni fa. «Molti clienti del supermercato arrivano già informati, e si dimostrano disposti a donare – ha spiegato -. Io mi presto con piacere a dare una mano, non è uno sforzo, facciamo turni di due ore e mi diverto, perché sono con alcuni amici e soprattutto perché so di stare facendo qualcosa di utile». Come lei anche Andrea Banzola, 17 anni. «Tramite la parrocchia ho cominciato a fare il volontario – ha raccontato il ragazzo -, e continuo semplicemente perché mi piace pensare che un mio piccolo gesto possa aiutare in maniera concreta chi è meno fortunato di me». Tra i generosi che allungano un sacchetto, troviamo Daniela Bosoni, che ha comprato della carne in scatola. «Cerco di partecipare tutti gli anni, in fondo costa ben poco», ha commentato. «Sotto Natale, poi, si avverte ancora di più il bisogno di fare qualcosa per gli altri -  ha accennato Ilaria Battilocchi  -  io mi sono sentita quasi in obbligo». Per Edda Longoni, che alla spesa di tutti giorni ha aggiunto una nota di solidarietà, si tratta «di una buona azione che anche in tempi di crisi è necessario ricordarsi di fare». Tra i prodotti più acquistati, su suggerimento dei volontari, ci sono  olio, alimenti per l’infanzia, e scatolame, cioè legumi, pelati, carne, pesce, e sughi.  «Perché sono questi i prodotti che più difficilmente il Banco alimentare riesce a recuperare nelle eccedenze dei supermercati», spiega uno degli addetti.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • OTEKON

    26 Novembre @ 11.09

    Può darsi che sia la crisi a frenare la generosità o può anche darsi che sia qualcosa d'altro magari persone che come me non hanno più fiducia in chi ed in nome di chi si fa la spesa gratuita. Può darsi pure che la mia affermazione sia ardita e che urti la sensibilità di chi crede in questo genere di cose. Io sono certo di ciò che dico perchè come volontario ho vissuto queste cose ed è stato proprio questo che mi ha convinto a non fidarmi più in qualunque veste si presenti ed indipendentemente dalla causa che abbraccia. Allargando il discorso che dire dei tanti SMS che vengono spediti e che mai arrivano? Ma avete fatto caso quando accade una catastrofe? Prima ancora che si vedano i reali danni alle cose o la conta delle vittime compare come da incantesimo una sottoscrizione in banca ed un numero telefonico su cui spedire i famigerati SMS. Gli alluvionati di Genova di un anno fa stanno ancora aspettando e non si sa dove siano sti benedetti SMS e nessuno indaga. Con questo non voglio convincere nessuno a fare come me ma dico questo: accertatevi di chi amministra le vostre donazioni non fatelo alla cieca solo per accontentare la vostra coscienza. Io da parte mia continuo a fare del bene e lo farò sempre. Ma lo farò personalmente. Grazie

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno