17°

29°

Parma

Varazzani si difende sulle consulenze Ed è battaglia

Varazzani si difende sulle consulenze Ed è battaglia
Ricevi gratis le news
0

 Gian Luca Zurlini

«Non  è assolutamente vero che ho dato consulenze per 3 milioni di euro e chi lo dice afferma il falso. E nella mia gestione di Stt non c'è nulla di oscuro: nei miei atti non sono stato trasparente, sono stato trasparentissimo e tutti hanno dato esecuzione a mandati ricevuti dall'assemblea dei soci».
Sono parole di Massimo Varazzani, l'ex presidente di Stt in carica da dicembre 2010  fino a febbraio 2012 che ieri è stato ascoltato nell'aula del consiglio comunale dalle due commissioni consiliari riunite di Controllo e Garanzia, presieduta da Maurizio Vescovi e Patrimonio e Bilancio, guidata da Lorenzo Ilariuzzi. E il manager parmigiano, dopo essersi scusato per l'orario insolito dell'audizione (le 11,30 ndr) «perché nel pomeriggio dovrò essere a Roma per impegni» è stato un fiume in piena, replicando colpo su colpo (con toni che in certi momenti si sono fatti molto accesi) alle critiche dei consiglieri e a quelle che gli erano state mosse dai suoi successori alla guida di Stt Nicola Cinelli e Barbara Piermarioli in una precedente audizione delle commissioni. Duri soprattutto i battibecchi con Massimo Iotti, Elvio Ubaldi, e Paolo Buzzi
«Consulenze per 800 mila euro»
Varazzani ha respinto l'accusa di aver elargito consulenze per 3 milioni di euro: «L'importo è di molto inferiore e si tratta di consulenze decise con il criterio della somma urgenza, dopo che avevo assunto l'incarico il 20 dicembre 2010, per capire il reale stato dei conti di Stt. Sono 500 mila euro allo studio Brambilla-Viganò per un lavoro durato sei mesi fino a giugno 2011, di 200 mila euro a un esperto di estimo per effettuare la reale stima del patrimonio della spa, risultato poi di molto inferiore a quello che era stato dichiarato, e di 50 mila euro all'avvocato Gustavo Ghidini per capire se c'erano le basi giuridiche per avviare le successive azioni di responsabilità per la gestione della Spip».  Da luglio 2011, con l'avvento del nuovo regolamento comunale, «tutte le consulenze sono state decise tramite gara e mi riferisco  a 500 mila euro di spese per arrivare alla procedura della 182 bis per Stu stazione e ad altrettanti soldi  per il concordato preventivo prima versione della Spip».
I contrasti con Ciclosi
Sul merito dei contrasti con il commissario Ciclosi che lo hanno portato alle dimissioni nel febbraio scorso, Varazzani è stato altrettanto chiaro: «Ciclosi, un prefetto fortunatamente oggi a riposo, aveva poca dimestichezza col diritto societario e il contrasto con lui è stato sul metodo seguito. La mia ultradecennale esperienza di manager mi fa ritenere che i dirigenti di una spa devono attenersi alle direttive dell'assemblea dei soci  Ciclosi, invece, pretendeva che dessi esecuzione ai suoi diktat dati tramite circolari simil-prefettizie senza mai avere convocato un'assemblea per ufficializzarle. E questo è stato il motivo che mi ha portato alle dimissioni».
Il salvataggio di Stt
Sulla situazione di Stt ereditata, Varazzani è stato lapidario: «Mi sono insediato il 20 dicembre 2010 e pronti via ho trovato un contratto di disdetta dell'affitto per la faraonica sede di via Conforti con una penale da pagare di un milione di euro a fronte di un affitto di 280 mila euro annui. Alla fine ho transato per una penale di soli 100 mila euro e abbiamo traslocato a dicembre 2011 in una sede che costava la metà. Ho trovato debiti per 350 milioni mal contati con un patrimonio netto negativo e un avvio  di emissione di bond per 500 milioni di euro, che ho fermato,  con una consulenza da pagare di  400 mila euro decisa dal mio predecessore (Andrea Costa ndr)».  Poi un «sassolino» tolto nei confronti di Piermarioli: «A fronte di tutto questo non c'era nessuna eccezione da parte dei sindaci  fra i quali uno è poi diventato amministratore della società, cosa mai vista prima. E se mi rimprovero ququalcosa è di non aver avviato azioni di responsabilità anche verso i sindaci di Stt».  E poi ancora «l'unica utilità di Stt è stata quella di consolidare i conti delle partecipate, ma è una società senza ricavi che non stava in piedi, e Alfa è stata un imbroglio creato per salvare il bilancio del Comune nel 2008, per non parlare di Spip 3, che ho definito “il bottino”, dove si sono spesi 50 milioni a debito bancario per comprare a prezzo elevato un prato. Questi sono i veri problemi, altro che le  consulenze o gli stipendi». Infine. un'amara ammissione: «A conti fatti, oggi non accetterei più  quell'incarico cui avevo detto sì per amore nei confronti della città in cui sono nato e abito ancora».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

5commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

3commenti

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

trasporti

Campari (Lega) richiama Ferrovie: "Alta velocità, collegamenti con Parma carenti"

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

QUARTIERE TAMBURI

Fondazione Pizzarotti e Parole di Lulù onlus insieme per i bambini di Taranto

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse

motori

Il tempo libero secondo Mercedes