17°

27°

Parma

Il Gruppo Scuola: "Villa Ghidini in vendita? E noi dove andiamo?"

Il Gruppo Scuola: "Villa Ghidini in vendita? E noi dove andiamo?"
Ricevi gratis le news
2

"La notizia ci ha colto di sopresa". Reagisce così la cooperativa Gruppo Scuola, all'annuncio che il Comune vuole vendere Villa Ghidini, ossia la sede - fino al terremoto - del centro educativo per bambini e preadolescenti del quartiere Cinghio Sud e Montanara.

Ecco la lettera inviata dalla cooperativa:  

"Abbiamo appreso a mezzo stampa che, nell’ambito di una riunione della Commissione Consiliare per la presentazione del bilancio preventivo 2013, l’Assessore Capelli ha comunicato l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di inserire nel Piano delle alienazioni l’immobile denominato “Villa Ghidini”. Questo edificio è stato, fino agli eventi sismici del gennaio scorso, sede storica dell’omonimo Centro educativo per bambini e preadolescenti del quartiere Cinghio Sud e Montanara (una delle prime esperienze aggregative e di Comunità a livello nazionale), fondato dall’Associazione Gruppo Scuola nel 1987 e tutt’ora gestito dalla nostra Cooperativa Sociale nell’ambito della Società partecipata Engioi SpA. Questa notizia ci coglie di sorpresa poiché, pur corrispondendo al vero quanto comunicato dall’Assessore in merito al trasferimento in corso del Centro in un’altra sede (nella fattispecie l’ex alloggio di custodia della Scuola Elementare Rodari), tale sistemazione ci è sempre stata prospettata come provvisoria punto tale da riuscire a mantenere inalterate le ore di apertura settimanale ed il numero dei frequentanti; attualmente stiamo provvedendo all’esecuzione in economia dei lavori di sistemazione dei locali alla Scuola Rodari. A questo punto ci chiediamo quale sarà la sede definitiva che ci verrà destinata, una volta superata la provvisorietà della Scuola Rodari.

Già in passato abbiamo vissuto una situazione analoga quando, a fronte della decisione delle passate Amministrazioni di riclassificare ad uso residenziale il complesso dell’ex Vittorio Emanuele di via Raimondi, vincolato da un lascito testamentario a destinazione sociale, era stato formalizzato un accordo secondo cui ci sarebbe stata destinata, come sede legale ed amministrativa, una porzione del Podere Cinghio, che avrebbe dovuto essere ristrutturato dal privato come compensazione dell’operazione immobiliare; ristrutturazione che alla data odierna avrebbe dovuto essere completata, e in merito alla quale non siamo riusciti ad avere informazioni né sui tempi di avvio né sul mantenimento, allo stato attuale, degli impegni finanziari del soggetto privato. Da parte nostra, come già ribadito anche in sedi istituzionali, si potrebbe valutare l’ipotesi di ridefinire quell’accordo, ammesso che ne sussistano ancora i presupposti, pur di poter salvaguardare la sede originaria di Villa Ghidini nella sua funzione sociale. Ci preme, inoltre, sottolineare il ruolo che il Centro Villa Ghidini ha esercitato, durante tutti questi anni, in questa parte delicata e problematica del territorio della nostra città: oltre a rappresentare un importante punto di riferimento educativo per i bambini e per le loro famiglie, il Centro è stato un presidio sociale quotidiano di un contesto urbano che si è progressivamente svuotato di funzioni pubbliche (basta pensare alla chiusura della sede della Circoscrizione); aldilà, quindi, della perdita della funzione sociale dell’immobile, il rischio più evidente consiste in una diminuzione della capacità di controllo del territorio con prevedibili conseguenze sulla sicurezza e sul contrasto di una microcriminalità diffusa che sta già mettendo radici: abbiamo già segnalato al Comune, infatti, che negli ultimi mesi le parti esterne dello stabile sono divenute ricovero di alcuni senza tetto, mentre l’area verde circostante è già da tempo ritrovo di gruppi dediti al consumo di sostanze. Il legame profondo che abbiamo costruito in ormai venticinque anni di attività all’interno del quartiere, ci impone di portare all’evidenza dell’Amministrazione e della città il peso di questa scelta: pur consapevoli della gravità della situazione economica in cui versa il nostro Comune e della necessità di reperire risorse utili al ripianamento dei debiti, riteniamo non vadano sottovalutate le ricadute sociali, dirette ed indirette, dei provvedimenti che si vanno ad assumere. Confermando la nostra piena disponibilità al confronto, in qualsiasi sede, e a portare il nostro contributo fattivo alla ricerca di soluzioni condivise, auspichiamo che queste nostre osservazioni possano trovare ascolto e considerazione".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimiliano

    29 Novembre @ 19.32

    Andate sotto i portici del grano ad educare i bambini, visto che molti di voi hanno votato il Pizzarotti e adepti al seguito. Ve lo siete voluto???? Ora ne pagate lo scotto. Quello che fa arrabiare che anche chi non l'ha votato, causa molti di voi, ch or si lamentano, sono costretti a sorbirselo.

    Rispondi

  • Elisa

    29 Novembre @ 08.49

    Alla faccia della democrazia partecipativa, hanno appena fatto un'assemblea nel quartiere e hanno taciuto l'ipotesi?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Foto d'archivio

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Vigile del fuoco precipita da 7 metri e muore ad Ancona Video

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"