18°

Parma

Sanità, l'Emilia Romagna si prepara ai tagli 2013

Sanità, l'Emilia Romagna si prepara ai tagli 2013
Ricevi gratis le news
1

Comunicato stampa

 262 milioni di euro, è questa la cifra da capogiro che si prevede (salvo le incertezze ancora presenti) verrà “sottratta” alla sanità Emiliano Romagnola nel 2013 secondo la spending review del governo, una manovra complessivamente insostenibile, è stato ricordato da più parti, alla quale però non ci può sottrarre. Ed è quello che farà la Regione Emilia-Romagna con una serie di scelte che si stanno concertando e decidendo in queste settimane e che riguardano la definizione degli ambiti in cui agire, ovvero: tariffe, turnover del personale dipendente, volumi delle incentivazioni, oltre all’applicazione della misura imposta con la spending che prevede un -5% sulle spese per beni e servizi già nel 2012. Un vero e proprio “Piano straordinario di sostenibilità per il 2013” secondo l’assessore regionale alla Sanità Carlo Lusenti che questa mattina in Provincia a Parma su invito del presidente Vincenzo Bernazzoli è intervenuto all’Assemblea della Conferenza territoriale sociale e sanitaria.
“Non vogliamo si mettano in discussione le linee fondamentali del nostro sistema sanitario universalistico - ha detto Bernazzoli aprendo l’incontro -. Questa è una Provincia che sulla sanità ha dato prova di maturità e serietà, siamo disponibili a pensare all’innovazione e al cambiamento” .
Lusenti ha cominciato dalla questione su cui si concentra ancora tanta attenzione: quella dei posti letto, indicatore fuorviante e sbagliato secondo l’assessore regionale, non utile per capire la vera dimensione dei problemi che la sanità si trova ad affrontare. La discussione sulla riorganizzazione e il decreto nazionale sugli standard ospedalieri  (prevista dalle misure di spendine review) ha infatti subito uno slittamento, spiega Lusenti,  il documento di programmazione che andava adottato dalla Conferenza Stato-Regioni entro il 31 ottobre è ancora solo in bozza e se ne parlerà a febbraio o marzo.  “Abbiamo tempo per discutere e confrontarci su questioni non ancora definite e che distraggono dalla vera emergenza: la situazione del 2013 ” – ha detto Lusenti ripercorrendo i tagli operati con le ultime due finanziarie del governo Berlusconi e ora con il decreto sul contenimento della spesa e la legge di stabilità (anche se ancora in discussione).
“Non è il primo anno che facciamo fatica, in questi anni abbiamo ridotto le spese efficientando non tagliando, ora però siamo a punto di svolta”. Già perché la spending review ha ridotto per la prima volta il valore assoluto del Fondo sanitario nazionale, fino ad oggi incrementato annualmente col valore dell’inflazione, una misura che durerà tutto il triennio e che determina per la sanità “una condizione insostenibile- dice Lusenti - perché i costi non si fermano”.
La Regione Emilia Romagna è una delle poche Regioni che, oltre alla quota del Fondo nazionale, finanzia la sanità con proprie risorse, 150mln di euro che l’ente ha confermato anche nel bilancio per il 2013.  “Non ci lasciamo trascinare da una visione economicista, il nostro lavoro va avanti e se entriamo in questa tempesta perfetta noi sappiamo dove vogliamo andare”. Ma la prospettiva insieme alla visione di una sanità fatta di diritti, coesione sociale, qualità dei servizi, da sola non basta a governare i tagli del 2013.
Non ci sarà aumento di tasse, né ticket, né tagli di servizi, né costi fuori bilancio ma scelte adottate sulla base di alcuni principi e azioni efficaci in cui ciascuno è chiamato a fare la propria parte: i territori, le categorie professionali, il sistema dei produttori, le organizzazioni delle Aziende sanitarie. Parti non uguali “perché i risultati ottenuti devono essere riconosciuti – sottolinea Lusenti - ma la capacità di questo nostro sistema sanitario è già disponibile e siamo in grado di declinare il nostro contributo”.
Le quattro leve su cui si pensa di agire e le modalità per farlo (tariffe, turnover, incentivazioni e riduzione spese per beni e servizi) sono in questi giorni in discussione sui tavoli della concertazione avviata nel settore dalla Regione con l’obiettivo di essere operativi per il 2 gennaio 2013.  “Ce la dobbiamo fare – dice ancora Lusenti – affrontiamo queste difficoltà con aziende da tempo solide e bilanci in equilibrio e con un sistema che ha dato ampia prova di sé”.
Alla discussione sono giunte sollecitazioni dai sindaci Stefano Bovis (Langhirano), i presidenti dei Comitati di distretto Paolo Bianchi (Sud est), Maria Cristina Cardinali (Valli Taro e Ceno) e Marilena Pinazzini (Fidenza), il presidente dell’Ordine dei Medici Pierantonio Muzzetto. Presenti oltre ai direttori generali delle due aziende Massimo Fabi (Ausl) e Leonida Grisendi (Azienda Ospedaliero universitaria), rappresentanti degli enti locali, del sindacato, dell’Università.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    30 Novembre @ 19.15

    Perché non tagliare sugli stipendi dei manager e dei politici? Dice Bernazzoli " Non vogliamo si mettano in discussione le linee fondamentali del nostro sistema sanitario universalistico" ma quando non vi è che una montagna di debiti vii può essere un sistema sanitario che eroga prestazioni gratis a tutta la popolazione del pianeta che arriva qui ? E' comodo riempirsi la bocca di belle e generose parole e fare beneficenza con i soldi ed i sacrifici degli altri, vedi le addizionali comunali, regionali su stipendi pensioni, bollette e tiket sanitari.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel