19°

33°

Parma

"L'Ospedale lo conosco anch'io" premiato a Firenze

"L'Ospedale lo conosco anch'io" premiato a Firenze
Ricevi gratis le news
0

COMUNICATO STAMPA

Il progetto “L’ospedale lo conosco anch’io” premiato con il riconoscimento “Città ideale 2008” alla manifestazione “Biennalina”, il primo Salone nazionale dell’infanzia che si è tenuto a Firenze dal 12 al 15 novembre.

Il progetto, condotto nelle scuole dell’infanzia comunali e attualmente in atto presso le scuole materne paritarie Fism, nasce dalla collaborazione con l’assessorato alle Politiche per l’infanzia, l’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma, l’associazione Noi per loro, la Scuola in Ospedale ed è stato finanziato da Noi per loro e dalla Fondazione Cariparma.

Dato il rilievo a livello nazionale dell’evento di Firenze, i soggetti promotori hanno partecipato con l’allestimento di uno stand informativo sull’esperienza e l’organizzazione di due workshop.

In tale contesto è stata riconosciuta la rilevanza pedagogica e culturale del progetto “L’ospedale lo conosco anch’io” tale da fargli conferire il premio “Città ideale 2008” con la seguente motivazione:
“Il progetto promuove un’immagine dell’ospedale come luogo sereno, accogliente, di cura, risanamento e guarigione. Contribuisce alla costruzione dell’identità del bambino, facendo emergere i sentimenti e le emozioni legati al percorso di malattia ed educando alla comprensione degli eventi della vita. Favorisce inoltre la famiglia, offrendo ai genitori un orientamento per prepararsi a un eventuale ricovero del bambino e supportando, dunque, il ruolo parentale e fa del nucleo familiare preso in carico una risorsa preziosa per la creazione e il consolidamento dei rapporti di collaborazione delle equipe sanitarie (ospedale) ed educative (scuola) che ruotano attorno a esso”.

“Siamo, naturalmente, soddisfatti per il riconoscimento che “L’ospedale lo conosco anch’io” ha ottenuto a livello nazionale, commenta l’assessore Giampaolo Lavagetto. La realizzazione del progetto si colloca in una strategia di sempre maggiore attenzione all’infanzia, alle esigenze dei bambini e delle loro famiglie attraverso un percorso in rete con altri soggetti istituzionali e con il mondo del volontariato.
Nello specifico, abbiamo ritenuto importante riflettere e lavorare sulla percezione che i più piccoli hanno dell’ospedale, per aiutarli a conoscere un mondo con il quale, talvolta, devono entrare in contatto, a esprimere le loro ansie e paure e, così facendo, a contenerle”.

Il progetto. “L’Ospedale lo conosco anch’io” è stato avviato nell’anno scolastico 2003/2004 e ha interessato diverse scuole dell’infanzia della città - del Comune di Parma, della Società ParmaInfanzia, scuole convenzionate e Scuola in Ospedale – e in quest’anno scolastico si sta svolgendo nelle scuole materne paritarie aderenti alla Fism (Federazione italiana scuola materne).

L’iniziativa ha tracciato le linee di un intervento di sensibilizzazione realizzato, attraverso il gioco, presso le scuole dell’infanzia della città per prevenire e ridurre gli eventuali disagi che possono insorgere durante un’esperienza di ricovero ospedaliero. L’incredibile partecipazione e l’entusiasmo da parte dei bambini, la collaborazione delle famiglie, la competenza degli insegnanti nell’affrontare un tema così delicato hanno permesso a questo progetto di crescere fino a trasformarsi in un’esperienza straordinaria, esemplare anche per altre città.

L’evento ricovero rappresenta per il bambino un cambiamento che apporta precarietà, insicurezza, smarrimento. Rivolgersi ai bambini e alle famiglie quando sono in una situazione di benessere fisico, psichico e sociale consente loro una riflessione serena attorno a questo argomento. In particolare, l’attuazione di percorsi gioco nel contesto scuola, da condividere con gli altri, ha permesso ai bambini e alle bambine di elaborare sentimenti, emozioni, fantasie, paure e ha aiutato a creare la giusta consapevolezza di tutto ciò che rappresenta il mondo dell’ospedale.

Dopo l’intervento di sensibilizzazione all’interno delle scuole, realizzato grazie alla professionalità e sensibilità delle insegnanti, sono stati raccolti tutti gli elaborati dei bambini (disegni, scritti…) ed è stata allestita una mostra itinerante dal titolo “i bambini raccontano…”, nell’ intento di rendere visibile e lasciare traccia e testimonianza del percorso educativo - didattico svolto.
Le avventure della Farfalla Tilly, personaggio guida che ha “accompagnato” i bambini all’interno dei reparti ospedalieri, sono diventate una pubblicazione e un cd ludico e interattivo, contenuti in una valigetta distribuita a tutti i bambini coinvolti nell’esperienza.
Infine, si è svolto il seminario di approfondimento, rivolto a genitori e addetti ai lavori, sul tema “Prendersi cura del bambino nel suo contesto di vita”, i cui atti, con la sintesi dell’intero progetto, sono stati pubblicati.

La campagna di comunicazione del progetto grafico “L’ospedale lo conosco anch’io” è stata curata dall’Agenzia Areitalia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento, mai avuto rapporti sessuali con Bennett

il caso

Asia Argento: "Mai avuto rapporti sessuali con Bennett. E' una persecuzione"

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

GENOVA

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

carabinieri

Arrestato l'autore della rapina violenta in borgo XX Marzo: tradito da impronta digitale Video

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.9: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

5commenti

fidenza

Schianto tra auto e furgone in A1: tre feriti, una 34enne in Rianimazione Video

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Palazzo Ducale

Scoperto un ciclo di affreschi

FIDENZA

Prende la compagna per il collo: arrestato un 25enne

polizia

Biciclette ritrovate: di chi sono? Foto

BUSSETO

Caffarra, addio a una colonna del volontariato

Strada Cairoli

La rastrelliera? Self service per i ladri di bici

2commenti

sociale

Qui Parma: il servizio civile raccontato da... chi lo fa Video

BARDI

La Pala del Parmigianino è tornata a «casa»

12 tg parma

E' morta Mirka Fochi. Per oltre trent'anni la signora delle Miss a Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dramma di Genova e la dittatura dell'istante

di Paolo Ferrandi

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

3commenti

ITALIA/MONDO

cosenza

Travolti dal torrente in piena: 10 morti. Il capo della Protezione civile: "C'era allerta gialla" Foto

GENOVA

Autostrade: "Un nuovo ponte in acciaio in 8 mesi"

SPORT

12tgparma

Indice di sportività nelle città italiane: Parma è tredicesima Video

Pallavolo

Il parmigiano Carlo Magri si è dimesso dalla giunta del Coni

SOCIETA'

BUENOS AIRES

E' morta Maria Mariani, la fondatrice delle Nonne di Plaza de Mayo

Mondo

Cerca di salvare il cane, uccisa da alligatore

ESTATE

METEO

Non ci sono più le estati di una volta. Ecco perché

animali

Oltre 50 tartarughine escono dal nido tra i teli dei bagnanti all'isola d'Elba