18°

28°

Parma

Mobilità sostenibile e trasporto pubblico: siglati gli accordi

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa

Più chilometri percorsi dai bus. Snellimento del flusso del traffico urbano, potenziamento delle piste ciclo-pedonali, sviluppo dell’intermodalità fra sistemi di trasporto pubblico e realizzazione della tariffazione integrata. E’ quanto prevedono, in sintesi, i nuovi Accordi di programma, con cui la Regione aumenta le risorse destinate al funzionamento del trasporto pubblico locale nei nove bacini dell’Emilia-Romagna. Si passa infatti dai 199, 6 milioni di euro circa del 2007 – come contributi regionali di esercizio – ai 228 milioni nel 2010. Tra gli obiettivi, l’incremento di nuovi servizi autofiloviari di almeno il 5% nel triennio 2008-2010.
“Abbiamo messo a disposizione tutto quello che potevamo, anche un po’ di più, dal bilancio regionale – ha sottolineato stamani, durante la firma degli Accordi, l’assessore alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri – , grazie anche alla legge Finanziaria dello scorso anno, quella vigente. L’obiettivo è aumentare i servizi di trasporto pubblico locale; nei tre anni le risorse cresceranno di oltre 60 milioni di euro per la spesa corrente, a cui affiancheremo altre risorse per investimenti su progetti per una mobilità più sostenibile. Non è tutto quello che occorre – ha concluso Peri – , ma è già un segnale molto importante, anche perché viene fatto d’intesa con i territori, con le agenzie e le aziende fino al 2010”.
Gli Accordi: cosa sono e cosa prevedono
Gli Accordi di programma sono lo strumento che consente di attuare il coordinamento delle politiche regionali e locali in ambito provinciale in tema di mobilità e trasporto pubblico. Alla base, come riferimento normativo, c’è la legge regionale 30 del 1998 (“Disciplina generale del trasporto pubblico regionale e locale”), che prevede la sigla di Accordi triennali con gli enti locali e le loro agenzie definiti sulla base di un Atto di indirizzo generale dell’Assemblea legislativa e di un’Intesa sui servizi minimi (dove per servizi minimi s’intende l’offerta di chilometri qualitativamente e quantitativamente sufficiente a soddisfare la domanda di mobilità dei cittadini).
L’intesa sui servizi minimi ha previsto un aumento dei chilometri percorsi complessivamente ogni anno dagli autobus, passati dai 107,2 milioni del 2007 ai 108,2 del 2008, per diventare 111,4 nel 2009 e 112,5 milioni di chilometri nel 2010. Per il bacino di Parma, in base ai servizi minimi programmati i chilometri percorsi vanno dagli 11,9 milioni del 2007 ai 12,1 del 2008; nel 2009 diventeranno 12,8 e raggiungeranno quota 13,1 nel 2010.
L’Atto di indirizzo 2007-2010 ha individuato una serie di obiettivi e linee guida della politica regionale per lo sviluppo di una mobilità collettiva sostenibile, tra cui la priorità su investimenti che consentano un’effettiva “attrattività” del trasporto pubblico, l’integrazione modale e tariffaria, la necessità di costruire una rete fondata sulla complementarietà fra autolinee e servizi ferroviari e l’incremento di nuovi servizi autofiloviari di almeno il 5% nel periodo 2008-2010.
I finanziamenti regionali
Nel periodo 2008-2010, in base agli Accordi, i contributi regionali di esercizio aumentano, passando dai 213,5 milioni di euro del 2008 ai 222,5 del 2009 per raggiungere i 228 milioni nel 2010, ripartiti tra i nove bacini. A Parma sono destinati 72,1 milioni di euro per il triennio 2008-2010. Il totale dei contributi di esercizio comprende la quota per i servizi minimi e quella prevista dalla legge regionale 1 del 2002. Vengono inoltre erogati altri contributi a copertura del rinnovo contrattuale degli autoferrotranvieri (35 milioni di euro, di cui 31 dallo Stato).
Ci sono poi altre risorse per investimenti - complessivamente di 63,3 milioni di euro (di cui 33 milioni dalla Regione) - così articolati: 30,3 milioni di euro per rinnovare il parco autobus (si tratta di risorse statali), 15,3 milioni di euro circa per il contenimento delle emissioni, e quindi la  trasformazione di auto a metano e gpl e l’istallazione di filtri antiparticolato (oltre 10 milioni sulla cifra complessiva sono già  programmati per la trasformazione di 26.000 auto in 69 Comuni della regione). Ancora, 4,5 milioni di euro per contribuire al potenziamento di 21 piste ciclabili e 13 milioni per interventi legati all’infomobilità, alle fermate dei bus, ai sistemi di controllo del traffico e alla riqualificazione della rete viaria.
Nello specifico, per il bacino di Parma sono ancora in fase di ripartizione le risorse per il rinnovo del parco bus; sono già stati programmati 1,4 milioni di euro circa per la trasformazione delle auto da benzina a metano o gpl, mentre a inizio del 2009 verranno ripartite altre risorse per migliorare l’impatto ambientale dei mezzi privati.
Sono inoltre previsti 172 mila e 500 euro di contributi regionali per potenziare i percorsi ciclopedonali urbani e oltre 1,5 milioni di euro per la realizzazione di sistemi di infomobilità pubblica e parcheggi d’interscambio.
Mi Muovo: un bilancio dei primi mesi
Da settembre 2008, grazie a un accordo tra le imprese del trasporto pubblico dell’Emilia-Romagna, tutte le persone che si spostano e utilizzano ogni giorno treni e bus, anziché acquistare un titolo di viaggio per ogni mezzo utilizzato, possono comprare il nuovo abbonamento integrato regionale annuale “Mi Muovo”. Sempre dallo scorso settembre è possibile acquistare “Mi Muovo studenti”, un abbonamento annuale studenti (fino a 26 anni) con cui è possibile viaggiare per un anno risparmiando sia sull’abbonamento ferroviario che su quello del bus. “Mi Muovo studenti” permette di usufruire di uno sconto dell’8% rispetto alle nuove tariffe. Agli studenti che non hanno bisogno di un abbonamento integrato, viene venduto l’abbonamento annuale solo per il treno con lo stesso sconto per effetto di accordi tra Regione e Trenitalia. Mi Muovo annuale rappresenta il primo passo di un progetto più organico e ampio di innovazione dei trasporti pubblici, che completerà nei prossimi due anni il nuovo sistema di bigliettazione integrata treno+bus in tutta l’Emilia-Romagna. Dal 25 agosto al 27 novembre sono stati venduti, tra “Mi Muovo” (246) e “Mi Muovo studenti” (777), 1023 abbonamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design