15°

Parma

Sentieri, la Lega: "La nuova legge blinda i tracciati a moto e fuoristrada". E tra i lettori si apre il dibattito

Sentieri, la Lega: "La nuova legge blinda i tracciati a moto e fuoristrada". E tra i lettori si apre il dibattito
Ricevi gratis le news
16

 "Altro che apertura alle moto e ai fuoristrada, la nuova legge sulla rete escursionistica voluta dalla Regione 'blinderà' i sentieri ai mezzi a motore e contribuirà a spopolare la montagna". Lo denunciano i consiglieri regionali leghisti Stefano Cavalli e Roberto Corradi, a pochi giorni dall'approdo in consiglio della nuova iniziativa legislativa regionale sulla sentieristica. 

"Si tratta dell'ennesima 'legge-marchetta' a favore dei 'talebani' del falso ambientalismo, che hanno come obiettivo vietare la fruizione dell'Appennino e favorirne ancora di più l'impoverimento e lo spopolamento" protestano i due consiglieri. Gli esponenti del Carroccio attaccano, in particolare, il nuovo meccanismo autorizzativo introdotto, che affida ai Comuni i permessi al transito, e annunciano "una durissima opposizione" alla proposta Pd. 
"Si scarica la 'patata bollente' sui sindaci creando situazioni kafkiane. Chi vuol percorrere i tracciati dovrà prima andarsi a informare in tutti i comuni interessati dai percorsi. Una misura che di fatto crea i presupposti per multare gli escursionisti e che appesantisce di inutile burocrazia gli enti territoriali". 
"Nel caso sentieri intercomunali dovessero ricevere differenti pareri dai Comuni i tracciati saranno percorribili a singhiozzo, cioè - di fatto - inutilizzatibili". "Insomma: la Regione si ammanta di aperture ma in realtà ha solo opposto nuovi e assurdi limiti a moto e fuoristrada, che rappresentano uno dei pochi indotti rimasti per la nostra montagna, sempre più svuotata di opportunità". Alla luce di questo i due esponenti del Carroccio proiettano un quadro funesto: "Con l'approvazione di questa legge conteremo tristemente, in tempi brevi, il numero di agriturismi e attività oggi presenti sul nostro Appennino che saranno costretti a chiudere, perché privati di clienti". E agli appassionati delle due e quattro ruote da enduro i consiglieri consigliano di "munirsi fin da ora di carte, catasto dei sentieri, richieste di permessi per addentrarsi nella giungla burocratica che sarà necessaria per poter effettuare le escursioni. Ma soprattutto: di armarsi di tanta e santa pazienza". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giovanni

    22 Luglio @ 09.28

    Sono un vero appassionato dell'appennino e lo frequento sia d'estate che nelle altre stagioni meno turistiche. Quando giro vedo pochissima gente e forse è per questo che mi piace così tanto. Mi capita di ripercorrere le stesse carraie stagione dopo stagione e capisco come la natura sia più forte dell'uomo: se una strada non viene percorsa viene chiusa dalla vegetazione, se non viene periodicamente risistemata viene scavata dall'acqua . Impedire la circolazione non basta e non serve. Tutelare senza vietare si può!

    Rispondi

  • Fabio

    22 Luglio @ 09.01

    Ah, vedo che i ludditi sono arrivati anche qui, colle loro invettive anti-motore a scoppio. Personalmente, nei miei trascorsi da endurista amatoriale ho visto ben pochi conflitti fra motociclisti ed escursionisti a piedi. Anzi, a volte sono i motociclisti stessi che si curano di tenere transitabili i sentieri. Vedo pero' un'altra tendenza preoccupatante. Molti cittadini che considerano la montagna non come un posto dove altre persone vivono, lavorano e passano il loro tempo; ma piuttosto come il loro girdino dove andarsi a svagare quando gli pare e e mantenere nell'idilliaco stato che preferiscono, senza curarsi dei desideri di chi in montagna ci vive.

    Rispondi

  • annamaria

    21 Luglio @ 22.39

    Per Gianluca che risponde a Oberto : Gianluca, per piacere, puoi spiegarti meglio? Chi è pirla? Chi sono le persone per bene? Quale questione è ancora aperta? Scusa, ma non ho capito il commento. Grazie

    Rispondi

  • medioman

    21 Luglio @ 15.52

    Non ho capito se sono poco furbo io, o chi ha proposto questa legge. Dunque, non posso percorrere sentieri e carraie con mezzi a motore, ma nessuno mi vieta di "circolare" su terreni privati o demaniali, ovviamente con mezzi non soggetti a nessuta "revisione", visto che non sono su strade pubbliche. Cioé, se ho un autoblindo della seconda guerra mondiale, funzionante a zolfo e carburo, posso fare ciò che voglio, tranne che percorrere carraie. Geniale! Ma vale anche per i mezzi dei guardacaccia e dei guardapesca?

    Rispondi

  • nocciola

    21 Luglio @ 09.59

    se poi i "montanari" iniziassero a curarsi davvero della montagna, allora noterebbero che la stragrande maggioranza dei mezzi usati da loro (auto, moto, jeep, pick-up...) sono mezzi tenuti MALISSIMO e che INQUINANO più del termovalorizzatore. E attenzione, sono mezzi che usano ogni santo giorno anche per andare a prendere il giornale! Basta farsi qualche giro (di recente PR-Corniglio e PR-Monchio) e ritrovarsi piantati dietro al classico vecchio fuori strada (a volte neanche tanto vecchio poi...) alimentato a plutonio radioattivo che butta fuori un fumo nero come il carbone! Macchine a cui mai nessuno ha pulito i filtri ecc. La verità è che ai montanari non gliene frega un bel niente, altrimenti avrebbero comportamenti ben più civili!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

InstameetParma32 a Sala Baganza

fotografia

"Instameet" alla Rocca di Sala Baganza: appassionati di Instagram alla scoperta del castello

Una risata per la vita

Teatro

Una risata per la vita Fotogallery

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Montepulciano d'Abruzzo griffato «Emilio Pepe»

IL VINO

Il Montepulciano d'Abruzzo griffato «Emidio Pepe»

di Andrea Grignaffini

2commenti

Lealtrenotizie

Parma e il Tardini abbracciano (e applaudono) Ramy e Adam - Le foto

Piccoli eroi

Parma e il Tardini abbracciano (e applaudono) Ramy e Adam - Le foto

Salvini: "Ramy, si alla cittadinanza, è come mio figlio" - Leggi

euro 2020

La notte della nazionale a Parma: la festa del Tardini - Video

gazzareporter

Arriva la nazionale? Via delle Rimembranze al buio

anteprima gazzetta

Calcio malato: ancora violenza e razzismo nel calcio giovanile

incidente

Schianto frontale lungo strada Argini a Porporano: due feriti

energia

Dal primo aprile diminuiscono le tariffe di luce e gas

2commenti

autostrada

Schianto tra due tir e un'auto sull'A1 tra Fiorenzuola e Fidenza: un morto Video

METEO

E sbocciò la neve: la primavera imbiancata dell'Appennino Foto Inviate le vostre

FOLLIA IN CAMPO

La condanna dei dirigenti: «I responsabili siano allontanati dallo sport»

incidente

Frontale tra auto e furgone a Castelguelfo: due feriti

DOPO LA TRAGEDIA

Circoncisioni clandestine, anche a Parma bambini danneggiati

3commenti

VIGILI URBANI

Polizia municipale, in sette per il posto da comandante. Escluso Noè

pallamano

Azeta, trionfo al vertice allo scadere, esplode la festa Le foto

+Europa - Italia in Comune

Pizzarotti a Roma per parlare delle elezioni europee

COMUNE

"Langhirano dreaming": un video racconta le eccellenze della zona

STORIE DAI QUARTIERI

Crocetta, quando il traffico fa bene agli affari

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Fuori i cattivi maestri: i genitori

di Vittorio Testa

EDITORIALE

Voto locale, tendenze nazionali

di Luca Tentoni

ITALIA/MONDO

il caso

Salvini: "Sì alla cittadinanza a Ramy, è come mio figlio". Di Maio: "L'ho convinto io"

Procura

Circoncisione in casa a Reggio, bimbo morto, il padre: "Me l'ha chiesto Dio"

1commento

SPORT

Sabato

Al Lanfranchi la finale di Coppa Italia di rugby. il "sogno" di Manghi Videointervista

formula uno

La Ferrari ufficializza: Schumi jr farà il test in Barhain

SOCIETA'

paura

Incendio in A10, gli automobilisti davanti alle fiamme in galleria

spazio

La Nasa cancella la passeggiata spaziale di sole donne: mancano le tute

MOTORI

IL TEST

Al volante di Mazda6 per riscoprire il fascino della berlina

MOTO

Guzzi svela V85TT, la 'classic enduro' votata al turismo Video