15°

25°

Band di provincia

Stevia

Progetto pop-rock nato quasi per caso grazie a un barista e un cameriere che hanno iniziato a provare in birreria.

Band di Provincia - Stevia

Gli Stevia

Ricevi gratis le news
0

 

Manrico Lamur
Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. 
Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».
Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.
L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 
Manrico Lamur

 

Il progetto musicale pop rock italiano «Stevia» nasce quasi per gioco nella primavera del 2011 con il nome «Rocktender» dall’unione di due musicisti, Filippo Rastelli e Michele Frasanni. I due, noti nella zona poiché impegnati in una frequentata birreria di Salsomaggiore, concentrano le loro creazioni durante le ore piccole della notte proprio all’interno del locale, maturando un’identità e una sempre più elevata motivazione derivante dalla necessità artistica di esprimere i pensieri e sentimenti in musica. Mentre Filippo, già collaudato nel campo musicale, si occupa della composizione musicale e dell’arrangiamento, Michele, giovane autore intraprendente, si occupa della composizione testuale. Da questo piccolo nucleo nascono progressivamente la maggior parte delle canzoni di questo progetto. Dopo tanti mesi di composizioni e dopo alcuni live in acustico, i due ragazzi decidono di concretizzare il loro lavoro creando, poco per volta, una vera e propria formazione «elettrica» o «rock».Quasi come per farsi un regalo di Natale, esattamente il 25 dicembre del 2012, i Rocktender terminano l’estenuante ricerca di un batterista con l’ingresso di Lorenzo Gaibazzi, musicista di altissimo livello, studente dell’accademia musicale di Milano e vincitore della borsa di studio di Umbria Jazz che lo ha portato a studiare per due mesi al rinomatissimo Berklee College of Music di Boston. Comandati da una sempre più forte intesa professionale e d’amicizia, i Rocktender continuano la composizione e la stesura di nuovi brani fino ad arrivare all’inizio del 2013 quando il gruppo decide di ampliare il suo organico inserendo i chitarristi Emiliano Belletti e Davide Mighali. Per rispecchiare meglio l’anima del «nuovo» gruppo i ragazzi decidono all’unisono di cambiare il nome della band «Stevia», dal nome della pianta le cui foglie vengono utilizzate come dolcificante. Come ogni bella storia d’amore che si rispetti, il 14 febbraio 2013 la band conclude un accordo discografico con E.T. Team di Ettore Diliberto e l’etichetta Top Records di Milano, cominciando così le registrazioni del loro primo  uscito a giugno. Il disco s’intitola «Uno dei miei sbagli» dal quale viene estratto il singolo «Uno dei tuoi sbagli» distribuito in tutta Italia da Edel e Mondadori. Insieme e con una nuova forza motivazionale, i ragazzi cominciano a preparare i live, riscuotendo un notevole successo, cercando, di volta in volta, di migliorare e di accrescere il loro pubblico. Tra i live più interessanti, oltre a quelli nei vari locali come l’Underworld Pub di Bedonia o l’Ombra de Vin di Fidenza, ricordiamo il «Giants of Guitar» insieme a Maurizio Solieri, Paolo Zanetti, Nicola Denti e le Custodie Cautelari e alcune manifestazioni musicali come l’OktoberPhoenix o il WakeUpSalso nella città termale. Il 28 novembre gli Stevia saranno presenti al primo contest Italiano a Londra e suoneranno i loro brani in un tempio della musica dal vivo, il Water Rats Theatre, noto locale londinese che ha ospitato artisti del calibro di Bob Dylan, oltre che gli Oasis, Katy Perry e molti altri.L'evento è creato ed organizzato interamente da Ettore Diliberto, produttore degli Stevia, nonché cantante delle Custodie Cautelari, ospiti anche loro della serata. 

La loro musica
Propongono brani romantici
Sono in cinque, hanno un repertorio italiano, testi romantici e introspettivi ma mai melensi o scontati. Michele Frasanni, cameriere salsese 23enne, voce e autore dei testi, Filippo Rastelli, 39 anni, barista originario di Soragna, bassista, backing vocal e compositore, al loro fianco Lorenzo Gaibazzi, 20 anni, studente salsese, alla batteria. Completano il quintetto i due chitarristi Davide Mighali, 19 anni,  universitario, e  il professore Emiliano Belletti, 37 anni.

 

Sul web
Hanno anche un sito internet
Durante lo spettacolo, gli Stevia propongono   buona parte delle loro canzoni alternandole con successi di artisti come Gianluca Grignani, Nek, Vasco, Mango, Negrita, Fossati e Renga. Un equilibrio di parole e  armonie che richiamano mondi solo apparentemente lontani, dalle atmosfere battistiane del primo Grignani, alle sonorità che in questi 10 anni ci ha regalato il migliore brit-pop londinese. Gli Stevia si trovano su  facebook (rocktendermusic) e sul sito  www.steviaband.com.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Si schianta contro un suv: motociclista in Rianimazione

INCIDENTE

Si schianta contro un suv: motociclista in Rianimazione

Lavoro

Donne in divisa, quattro storie di coraggio

Carabinieri

In manette il «ras» dei pusher nordafricani

BILANCIO

Salso calcio, è dei tanti giovani il «miracolo» dell'Eccellenza

Scomparsa

Busseto e Polesine piangono Elisabetta

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

STORIE DI EX

Veron: «Il Parma merita la A»

Nuoto

Ghiretti, pioggia di medaglie a Palermo

Strumento

Da Parma un «naso elettronico» per scovare le bombe

Ballottaggi

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Chiusi i seggi a Salso. Affluenza in calo: ha votato il 49,6% dei salsesi

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse