13°

28°

PGN primo piano

Gerra: "Evitare la droga? I consigli per i genitori"

Gerra: "Evitare la droga? I consigli per i genitori"
Ricevi gratis le news
0

Monica Tiezzi

Primo: non illudiamoci che le droghe passino nel corpo senza lasciare traccia. Secondo: se è vero che può esistere una vulnerabilità  genetica all'uso di sostanze stupefacenti, è anche vero che più di questo gioca un ruolo la vita relazionale ed affettiva di un soggetto. Quanto più è ricca, tanto più il rischio si allontana;  quanto più è povera, tanto più il giovane sarà   vulnerabile.
Sono i cardini sui quali si è mossa ieri mattina la relazione di Gilberto Gerra - che ha parlato   all'auditorium di Banca Monte Parma su invito del centro di bioetica «Luigi Migone» -, medico e docente universitario con un passato da direttore del Sert di Parma e dell'Osservatorio nazionale droga della Presidenza del Consiglio,  dal 2007 a capo del settore Prevenzione droga e salute del programma contro droga e crimine dell'Onu, che ha sede a Vienna. 
Una relazione incentrata sulla prevenzione dell'abuso di sostanze, che ha visto anche gli interventi di Tino e Giovanna Pelloni, che hanno portato l'esperienza della casa famiglia «Santa Elisabetta», e di Guido Campanini, preside del liceo Romagnosi.
Gerra è partito da una valanga di immagini di risonanze magnetiche   del cervello di consumatori di droghe per dimostrare una verità «di cui i media parlano poco. Perchè si sa tanto di obesità, dermatologia, rischi cardiovascolari o chirurgia estetica, ma poco degli effetti di cocaina ed eroina. Mentre la droga ha un ruolo nelle più intime connessioni fra neuroni modificando, ad esempio, i ricettori della dopamina, giocando un ruolo sullo sviluppo emotivo, psicologico e mentale, producendo alti livelli di ansietà», dice Gerra.
E' stato   studiando gli effetti degli stupefacenti, spiega ancora Gerra,   che si è scoperto che esiste una  vulnerabilità  genetica  alla droga, identificata in una particolare formulazione di GABA, un amminoacido neurotrasmettitore. 
Ma  altrettanto chiaramente è stato evidenziato che «un buon monitoraggio parentale dei giovani e  la percezione di  amore  dalla famiglia sono inversamente proporzionali al rischio di cadere nell'uso di sostanze». 
Niente di nuovo, forse. Ma ora  è la scienza  a certificarlo. «La percezione ridotta di cure materne aumenta da 12 a 14 volte il rischio di ‘deragliamento’», dice  Gerra. Che  continua spiegando come   «le alterazioni del sistema della serotonina possono derivare da negligenze genitoriali ed emozionali», e come studi sui topi hanno dimostrato l'importanza di una buona socialità: «I topi leader disdegnano la cocaina, quelli sottomessi la cercano».
Per prevenire l'uso di sostanze è quindi cruciale una genitorialità efficace. «Occorre aiutare le famiglie e la scuola a gestire le problematicità. I genitori devono essere aperti all'aiuto psicologico, non vergognarsene. E' tardi intervenire quando l'emergenza è scoppiata,  bisogna cogliere per tempo i segnali di disagio», dice Gerra.
Valorizzare i figli nella loro autenticità e originalità, incoraggiare l'autostima e l'autonomia, trattare l'aggressività, dare regole chiare: questi i cardini di un'educazione che, dice Gerra, «deve insegnare che ci si può amare e si può essere amati anche con i propri difetti, senza bisogno di cancellarli con le droghe».
Nel tentativo di «codificare» i comportamenti genitoriali virtuosi, l'Onu ha anche stilato  quattro «regole d'oro» per la vita di famiglia.  Primo: cena con tuo figlio.   Secondo: chiedigli cosa fa, dove va e con chi; non  sono tanto importanti le risposte, ma è importante fare le domande. Terzo: dare chiare regole di vita familiare. Quarto:  mostrare affetto e  supporto ai figli.
 Tutto scontato e risaputo? «E' quello che mi obbiettano spesso molti dirigenti Onu. Ma quante famiglie davvero riescono a mettere in pratica queste regole?», domanda Gerra. 
Una risposta arriva dalla platea: «La famiglia oggi è sempre più sola: con meno servizi, con più incombenze e responsabilità, con   tempi di   lavoro dilatati - denuncia un'operatrice sociale - Dal 2012 potremo avere   anche a Parma   negozi aperti per 24 ore. E il tempo per   stare   con i figli?».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno