18°

28°

PGN primo piano

Studenti fuori sede: tra lavatrici, ferri da stiro e la lotta per gli affitti

Studenti fuori sede: tra lavatrici, ferri da stiro e la lotta per gli affitti
Ricevi gratis le news
0

di Daria Beverini
Ore interminabili passate in treno o in pullman, la lotta contro gli affitti, la pulizia della casa e, ancora, le lavatrici e i tanto temuti ferri da stiro: sono tutti problemi che i cosiddetti fuori sede affrontano quotidianamente.
E a Parma sono davvero tantissimi gli studenti che, da tutta Italia, scelgono di lasciare il proprio paese per vivere e studiare nella città ducale, andando spesso incontro a diverse difficoltà.
Difficoltà non solo pratiche ma anche umane, come il riuscire a integrarsi con altre persone.
 La ricerca dell'appartamento o posto letto
Il primo ostacolo da superare è quello di riuscire ad accaparrarsi un appartamento o un posto letto a una cifra ragionevole. In questi ultimi anni, infatti, i prezzi sono cresciuti a dismisura: il posto letto in una camera singola può costare dai 185 euro (anche se raramente) ai 350; in doppia dai 130 ai 180 euro, mentre l’affitto di un mono/bilocale parte dai 450 euro per arrivare ai 600 circa. Il canale più usato per questo tipo di ricerca è quello delle bacheche: «Per risparmiare - spiega Andrea, studente della facoltà di Economia -. Il mercato immobiliare rivolto agli studenti si sta sviluppando tantissimo. I padroni delle case si stanno rendendo conto di quanto sia conveniente affittare agli universitari. Affittando un appartamento a quattro o cinque ragazzi, infatti, i proprietari sanno che si può alzare il prezzo, che una volta diviso tra tutti gli inquilini, diventa una cifra accettabile. Anche se magari possono perdere qualche soldo in manutenzione della casa, un guadagno c'è sempre». Il contratto è spesso a lungo termine (il più delle volte 4 più 4): «Il rinnovamento annuale aumenta solo le spese - continua Andrea -. Tanto poi gli inquilini cambiano, girano, ma la casa, problemi a parte, di solito rimane sempre la stessa». Non mancano poi le strategie di risparmio, come l’ospitare un inquilino in più con cui dividere le spese e, ovviamente, senza includerlo nel contratto.
 Mezzi di trasporto
Si potrebbe pensare che l’indiscusso mezzo di trasporto dei fuori sede sia il treno: comodo, economico e, salvo ritardi, sicuro. Invece non è così. Se il viaggio non comporta troppi chilometri, la tendenza è quella di usare la macchina, ovviamente cercando di accaparrarsi il maggior numero possibile di passeggeri, in modo da non rendere la «trasferta» troppo dispendiosa. C'è però, in questo caso, un problema a cui devono far fronte la maggior parte degli studenti fuori sede e che, indipendentemente dalla provenienza, li unisce in una polemica comune: il parcheggio. «Da questo punto di vista Parma non offre una soluzione agli studenti» tuona subito Carlo, studente del corso di laurea specialistica in marketing e proveniente da Cremona. «Non parlo solo della Ztl, ma di tutto il resto della città: ci sono solo parcheggi a pagamento e anche i pochi che non lo erano, lo sono diventati da quest’anno». Quando invece la strada da percorrere per raggiungere Parma è molto, molto più lunga, al treno si preferisce addirittura il pullman. E’ il caso, ad esempio, di Margaux, studentessa di un corso per magistrati e proveniente da Brindisi che al treno preferisce dodici ore di pullman. «Il treno è improponibile, sporco e scomodo. Molto meglio l’autobus».
 La manutenzione della casa
Quelli della spesa e dei lavori domestici sono i tasti più dolenti per ogni fuori sede. Il più delle volte, un po' per portare a Parma i sapori dei propri posti, un po' per risparmiare, alla spesa si preferisce cercare di portare da casa più generi alimentari possibili e riservare così alla spesa vera e propria nei supermercati, solo gli acquisti di prima necessità. Per questo genere di spese, nella scelta del supermercato vince, senza dubbio, la prossimità: alle grandi distribuzioni si preferisce il supermercato sotto casa, più costoso, è vero, ma più comodo. C'è chi poi invece preferisce cercare soluzioni alternative.
Manuele, della provincia di Frosinone e studente in marketing, addirittura si sta organizzando per sfruttare Internet: «Pagando solo sette euro di commissione puoi fare l’ordine su Internet e farti portare la spesa fino a casa. E’ comodo soprattutto per portare l’acqua o le spese abbondanti». Sono pochissimi poi quelli che nel lavaggio della biancheria e dei vestiti si appoggia alle lavanderie. Ormai indistintamente ragazze e ragazzi sanno stirare e usare lavatrici. «La prima volta che ho fatto una lavatrice è stato un trauma - continua Manuele -. Il problema infatti si pone quando cerchi di lavare qualcosa e ti rendi conto che davanti a te c'è la fila dei tuoi coinquilini. Ora però lavo, stiro, e tutto il resto». 
 Locali più frequentati
Si può dire, quasi all’unanimità, che il «quartier generale» degli studenti fuori sede sia via Farini. Facendo un salto in quella zona soprattutto il mercoledì sera infatti, e, più precisamente, nell’orario dell’aperitivo, ci si trova di fronte ad un fiume di persone che, rigorosamente in piedi, sorseggiano un Aperol spritz o un mojito scambiando qualche chiacchiera, con accenti provenienti da tutta Italia. I locali più in voga per l’happy hour sono, senza dubbio, il Dolcevita, il Gavanasa o Le Malve. Si può fare una sosta all’Enoteca Fontana, noto per gli squisiti panini. Chi invece non ha voglia di raggiungere il centro, preferisce trascorrere qualche ora (dalle 7.30 alle 9 circa) al Dulcamara di via D’Azeglio, particolarmente frequentato da un paio d’anni a questa parte.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"