20°

32°

parliamone sul web

Baby-gang, pestaggio al parco, rissa in Piazza, branco a Trecasali...Che succede fra i ragazzi di Parma?

La parola ai lettori

Piazza Garibaldi: volanti polizia per rissa fra giovani

Piazza Garibaldi: volanti polizia per rissa fra giovani

Ricevi gratis le news
23

Premessa numero 1: niente allarmismi, niente luoghi comuni. Ma solo una riflessione da condividere, proprio per evitare che il problema salga di tono.

Premessa numero 2: fin dagli anni '80, quando campeggiava in tanti titoli, il termine "disagio giovanile" risulta fuori luogo. Se fra i giovani c'è un disagio, infatti, è evidente che tale disagio non può non essere condiviso con altre generazioni: in particolare quella dei genitori e di tutti coloro che ai giovani dovrebbero fornire, nei rispettivi ruoli, una guida e un esempio.

Una volta chiarito questo, mettiamo in fila i fatti della cronaca delle ultime settimane.

"Baby-gang" è forse un termine eccessivo, visto che alla fin fine non sono uscite denunce o provvedimenti particolari delle forze dell'ordine. Però, che in Galleria Polidoro e altre zone del centro siano state segnalate situazioni di disagio, da parte di commercianti o passanti, è un dato di fatto.

Il pestaggio al parco Falcone-Borsellino può essere rimasto un episodio isolato, ma è certamente grave. E la passività di chi si trovava intorno al luogo dell'aggressione, con l'unica eccezione coraggiosa di un altro ragazzo, testimonia il rischio che a certe prepotenze ci si possa abituare, e che certe zone della città finiscano per essere considerate zone franche per quelle prepotenze.

La rissa di giovedì in Piazza è un fuoco che si acceso e subito spento, anche per il pronto arrivo delle forze dell'ordine. Ma proprio quell'immagine delle Volanti davanti ai bar della piazza principale di Parma ha dato, ai tanti parmigiani che si trovavano in centro a quell'ora, l'immagine di una situazione che corre sul filo, e di tensioni che covano fra i borghi del centro.

Sulla Gazzetta di oggi, infine, la notizia più grave: l'incursione di un branco di minorenni in una festa di Capodanno, con vandalismi, minacce e l'aggressione a uno dei ragazzi che partecipavano alla festa (prognosi di 20 giorni: quindi non proprio un buffetto...).

Casi isolati, forse. Episodi lontanissimi, per fortuna, da quelli - tragici - che hanno insanguinato gli anni '70 e '80. Quindi, lo ripetiamo ancora, nessuna esagerazione, nessuna criminalizzazione, e soprattutto nessuna catalogazione di una categoria che, per sua natura, non è etichettabile.

Però, forse, sarebbe opportuno che come in passato seppero fare i Mario Tommasini e gli Ulisse Adorni (per citare due personaggi di ideologia diversissima), la città si ponesse qualche domanda sulla situazione dei ragazzi di Parma, su ciò che la città offre a loro, e - naturalmente - su ciò che loro stessi vorrebbero e vorrebbero fare.  Il nostro spazio commenti è a disposizione di tutti: ragazzi, genitori, insegnanti, educatori...... 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gazzetta

    07 Gennaio @ 11.01

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Per ora ci pare più corretta la nostra versione, rispetto alla sua: o comunque questo è ciò che è stato denunciato dalle vittime. Se però lei ne sa di più, siamo qui pronti a intervistarla. Faccia la sua parte, invece di impartire discutibili lezioncine di giornalismo dietro il suo anonimato...

    Rispondi

  • sbairds

    07 Gennaio @ 10.42

    Branco a Trecasali? Veramente era sono un ragazzo ubriaco... non che la cosa sia meno grave, ma almeno riportate le notizie correttamente...

    Rispondi

  • marco850

    06 Gennaio @ 08.35

    Magari beccarli e fargli fare 6 mesi di notte (a gratis!!!) a fare con le loro manine la cernita dell'immondizia al termovalorizzatore li scanterebbe e magari così passa anche la mattana di andare in casa d'altri a far danni e massacrare un ragazzino

    Rispondi

  • pue

    05 Gennaio @ 17.33

    parlo da papà, sicuramente molti sanno chi sono questi ragazzi perciò non ci vuole molto seguirli e a prenderli. Comunque se non abbiamo le capacità di andarli a prendere con le persone che dovrebbero far rispettare la legge: 1)°basta farsi legge da soli perchè sono solo dei piccoli esaltati che hanno solo coraggio quando sono in gruppo. 2)° sarebbe sufficiente parlarne meno, per evitare che questi si esaltino vedendosi descritti come dei cattivi. grazie Gio

    Rispondi

  • Luca

    05 Gennaio @ 14.47

    I genitori di oggi non hanno più tempo e voglia di educare e riprendere i propri figli. Gli educatori di questi ragazzi sono videogiochi, Facebook e tv. Non vi è più il sapersi accontentare di cosa si ha, ma vi è la ricerca dell'eccesso. Un polso più fermo da parte dei genitori ed una "plata" ogni tanto servirebbero.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

19commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

ANTEPRIMA GAZZETTA

Sale e grassi: prosciutto e Parmigiano Reggiano nel mirino di Onu e Oms

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

5commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

3commenti

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

1commento

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

8commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

medesano

Roccalanzona, caduta dalla bicicletta: feriti due 30enni

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

Bologna

Confiscati beni per 7 milioni a un evasore "socialmente pericoloso" 

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

SPORT

CALCIO

Giornata di nervi tesi anche in ritiro. Amichevole con Naturno e Lana: il Parma vince 6-1 Video

calcio

Processo Figc: il procuratore chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani