17°

30°

carabinieri Fiorenzuola

Clandestini-pusher per spacciare nel Parmense: sgominata banda

"Affari" tra Lombardia ed Emilia: Busseto tra le 21 piazze. L'attività di spaccio si stava estendendo anche a Parma ma è stata fermata

Clandestini-pusher per spacciare nel parmense: sgominata banda
Ricevi gratis le news
0

Era un maghrebino, residente nel Milanese, e che reclutava clandestini per farli diventare spacciatori il principale indagato dell’operazione antidroga 'Myocastor', condotta dai carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda e che ha portato in questi giorni all’arresto di 37 persone e alla denuncia a piede libero di altre 28. "Abbiamo sradicato una pericolosa organizzazione di spaccio a cavallo fra Lombardia ed Emilia» sottolinea il maggiore dei carabinieri Emanuele Leuzzi.
Annaoui Bouazza, 41 anni, dopo circa 5 mesi di serrate ricerche è stato localizzato ed arrestato a Milano: «dirigeva la maggior parte degli spacciatori identificati in questa indagine - sottolinea Leuzzi - e tra l’altro era ricercato poichè doveva scontare anche una pena di 5 anni e mezzo per alcuni reati commessi in provincia di Rimini negli anni 2003-2007. Si è anche accertato che questo soggetto reclutava la manovalanza facendola giungere clandestina dal Marocco a bordo di autotreni lungo la rotta Marocco-Spagna-Francia-Ventimiglia, dietro corrispettivo che variava dai 1500 ai 2500 euro, per poi ospitarli in due appartamenti di Milano».
La maggior parte dei soggetti implicati in questa indagine sono di origine maghrebina, in particolare marocchina, e sono tutti clandestini in Italia: giovani che venivano reclutati anche nel Paese di origine per svolgere quest’attività dietro un minimo compenso giornaliero - dai venti ai cinquanta euro - più vitto ed alloggio a Milano.
Le indagini hanno preso il via nel 2015 quando la provincia di Piacenza è stata oggetto di una invasione di spacciatori maghrebini provenienti dall’hinterland milanese, creando numerose piazze di spaccio nelle zone rurali. Questo ha provocato un forte afflusso di tossicomani provenienti anche dalle vicine province di Parma, Cremona e Lodi.
Il modus operandi di queste batterie di nordafricani, solitamente composte da tre o quattro elementi per ogni luogo di spaccio (vedette, telefonista e addetto allo spaccio), era quello tipico dello smercio di stupefacenti, grazie anche alla scelta dei luoghi di spaccio agevolata da alcuni loro connazionali e tossicomani, e che conoscevano bene le zone rurali. I luoghi venivano scelti in maniera certosina poichè dovevano essere controllabili dagli spacciatori in modo da prevenire i controlli delle forze di polizia e garantire una fuga immediata.
Le indagini dei Carabinieri hanno evidenziato che gli spacciatori erano in possesso di armi (fucile - pistole - roncole e bastoni) che utilizzavano per intimidire i clienti evitando così ogni discussione sia sulla qualità sia sulla quantità di stupefacente ceduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino

Sport

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La favola di Natale dei Pogues

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

donne

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

politica

Bonaccini a Roma e Pizzarotti candidato alla Regione? Valutazioni in casa Pd

12 tg parma

Suonano i campanelli di notte e scappano, minorenni denunciati a Sorbolo Video

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

ritiro

Parma, calcio giocato per scacciare l'incubo della sentenza Il commento di Piovani

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

agricoltura

Il pozzetto recuperato che aiuterà ad evitare la crisi idrica da Beneceto a Sorbolo Foto

medesano

Roccalanzona, caduta dalla bicicletta: feriti due 30enni

Agricoltura

Organizzazioni divise sull'accordo commerciale col Canada

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

COLORNO TORRILE

Un comitato contro la fusione

PARMA

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi  Video

Nel video, il momento più forte del temporale a Coloreto

2commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

gazzareporter

Rami pericolanti: vigili del fuoco in via Mantova

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

castelnovo ne' monti

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

Piacenza

Si schiantano contro un albero dopo un folle inseguimento da parte della polizia

SPORT

GAZZAFUN

Gli ex del Parma: prova a riconoscerli tutti!

parma calcio

Fallito il Bari, cambia l'avversaria: l'amichevole di sabato è col Foggia

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

1commento

GAZZAFUN

Le scuole sono chiuse ma gli esami non finiscono mai: oggi quiz di geografia

MOTORI

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery