11°

26°

POLESINE

Un «pretone» da 490 chili divorato in venti minuti

Il momento più «gustoso» della kermesse che ha battuto tutti i record di presenze

Un «pretone» da 490 chili divorato in venti minuti
Ricevi gratis le news
0
 

Successo strepitoso per il secondo dei quattro appuntamenti con «November Porc… speriamo ci sia la nebbia».

Della nebbia, a dire il vero, non si è vista neanche l’ombra, mentre il sole è stato protagonista praticamente per tutto il week-end.

Tra venerdì sera e ieri, Polesine è stata letteralmente presa d’assalto da migliaia e migliaia di persone. Battuti tutti i record delle edizioni precedenti, con un successo che ha superato anche tutte le più rosee aspettative. Presi d’assalto i mercati (sia quello dei prodotti tipici che quello dell’artigianato) e tutti gli eventi collaterali, dalla festa giovane e tutte le iniziative che hanno caratterizzato questa seconda «tappa» della straordinaria kermesse enogastronomica.

Ieri pomeriggio l'attesissimo momento clou della distribuzione gratuita del «pretone», arrivato quest’anno a toccare quota 490 chili.

I volontari della sezione Federcaccia (Mario Cappa, Angiolino Vaccari, Rino Cavalli, Achille Bragadini, Nicola Bottazzi, Maurizio Gandelli, Giuliano Loffi, Nicola Boarini e Marco Sartori) lo hanno messo a cuocere sabato intorno alle 16, e ieri, poco dopo le 15, sotto gli occhi del sindaco Andrea Censi e del presidente della Strada del culatello di Zibello Massimo Spigaroli, insieme ad altri volontari, lo hanno issato e distribuito ai tantissimi presenti.

Superato non solo il record di peso ma anche quello del tempo impiegato a divorarlo. In 22 minuti il pubblico ha «sbriciolato» il pretone.

Ma questi non sono che alcuni dei numeri che evidenziano il successo di questo secondo appuntamento con la 15ª edizione del grande evento promosso dalla Strada del Culatello Dop di Zibello e dagli Antichi Produttori del culatello e della spalla cruda, in collaborazione con i Comuni di Sissa, Polesine Zibello e Roccabianca, e col patrocinio di Regione Emilia Romagna, Apt Servizi e Provincia di Parma.

Anche gli altri numeri la dicono lunga. Nel week-end sono stati «divorati» qualcosa come 20mila anolini, 640 porzioni di stinco, 750 preti (compresi quelli utilizzati per il «pretone»), più di 3 quintali di polenta ed altri 4 di patatine, 200 porzioni di vescovi e 4mila di guancialini e 5 quintali di bollito.

In più 97 stand enogastrnomici, oltre 200 camper, più di 111mila contatti settimanali sulla fans page di Facebook e almeno cento volontari al lavoro messi «in campo» da Avis, Lilt, Amici del Po, associazione Motonautica Polesine, Federcaccia, gruppo di protezione civile «Gianluigi Ghelfi», Us Polesine e Real Vidalenzo.

«Un successo incredibile – ha commentato il sindaco Andrea Censi – e una qualità del cibo davvero straordinaria. Abbiamo battuto tutti i record e siamo già pronti a batterne ancora il prossimo anno».

Censi ha tenuto a ringraziare e ad elogiare sia lo chef stellato Massimo Spigaroli in quanto «ideatore della manifestazione» che tutti i «numerosi volontari per l’enorme impegno profuso» osservando come uno dei punti di forza sia stato, ancora una volta, quello di «fare squadra, tutti insieme. Direi che l’essere uniti lavorando insieme è la forza del nostro territorio e si è dimostrato che anche il November Porc è per tutti».

Grande soddisfazione anche da parte di Massimo Spigaroli, ideatore di questa eccezionale kermesse enogastronomica.

«Un’idea vincente che dura da quindici anni – ha affermato Spigaroli – e nel caso di Polesine siamo certamente stati fortunati perché è piovuto, poco, solo una volta. Però ci siamo trovati anche a superare una piena del Po dando vita a due appuntamenti con November Porc. Qui volutamente la festa si tiene sul fiume perché dal Po questo paese ha preso molto. Ogni tanto ci troviamo anche a doverlo combattere, per questo abbiamo la testa dura, che ci aiuta nelle idee vincenti come questa. Siamo in un territorio – ha concluso – che fino a non molti anni fa era praticamente sconosciuto. Con tenacia e determinazione abbiamo creato il “sistema Bassa” andando incontro a un’evoluzione che ha portato questo territorio a diventare uno dei percorsi enogastronomici più importanti a livello nazionale, cosa che ci è stata riconosciuta anche nell’ultimo numero di Bell’Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

1commento

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

3commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover