18°

28°

commiato

Consiglio provinciale, giù il sipario

16-6-2014: ultimo Consiglio provinciale
Ricevi gratis le news
4

 “Abbiamo svolto il mandato al meglio delle nostre capacità, e possiamo consegnare a chi ci succederà un’eredità importante. Mi auguro che tutti la portino avanti con la stessa dedizione con cui abbiamo svolto il nostro compito noi”. Così il presidente del Consiglio provinciale Mario De Blasi nell’aprire la seduta di oggi dell’assemblea: l’ultima della legislatura ma anche l’ultima del consiglio “vecchio ordinamento”, prima che la riforma voluta dal Governo Renzi ne cambi i connotati.
Si respirava un po’ l’aria dell’ultimo giorno di scuola, oggi. Strette di mano, pacche sulle spalle, sorrisi, e la consapevolezza di avere lavorato per il bene del territorio, al di là delle divergenze di opinione che com’è ovvio possono esserci state nei cinque anni di mandato. Davanti ai consiglieri, la giunta guidata dal presidente Bernazzoli. Assente tra i banchi l’ex assessore Castellani, dimessosi nei giorni scorsi perché nominato dal nuovo sindaco Massari nella giunta di Fidenza. Castellani ha salutato i consiglieri prima dell’avvio dei lavori, che ha poi seguito dai posti riservati al pubblico.
“Ci sono state 84 sedute, 490 delibere prodotte, 152 ordini del giorno,1206 interrogazioni-interpellanze. Ma al di là dei numeri – ha detto in apertura Mario De Blasi - quello che conta riguarda specialmente, credo, l’attività svolta unitariamente, nella quale siamo riusciti a rappresentare i sentimenti profondi della comunità provinciale. Penso alle tante iniziative in occasione della Giornata della memoria, e ai consigli su temi di estrema importanza e attualità come la violenza contro le donne, o la crisi economica, o il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Quando si parla di costi della politica bisognerebbe parlare anche, credo, di valore della democrazia: quando questa è agita in modo corretto, un’istituzione non può essere considerata solo un peso ma un valore per i cittadini”.
Anche nelle parole dei consiglieri, un grazie e un pizzico di nostalgia.
Ringraziamenti a nome della giunta dal presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli: “Mi sento di ringraziare davvero tutti i consiglieri, nessuno escluso: perché è stato un mandato complicato, per la crisi e per le trasformazioni in atto a livello di assetti istituzionali. Io credo che, al di là delle divisioni, sul merito si sia concordato nel lavorare negli interessi del territorio. E questo è un dato di fatto. Questo – ha osservato Bernazzoli - è stato un consiglio provinciale in cui c’è stata una grande maturità e un grande senso di responsabilità. Non credo che l’azione di questo consiglio sia assoggettabile all’onda di antipolitica che va tanto di moda: qui c’è stato un impegno che permette al Consiglio e alla Provincia di uscire a testa alta in un contesto di grande difficoltà. E il riconoscimento ci viene dal territorio: l’ho sentito pochi giorni fa, per citare l‘ultima occasione, nell’incontro convocato qui con i sindaci. Questo è quello che conta per noi. Al di là delle polemiche, il tema vero è che questa Provincia è stata solido elemento di rappresentanza del territorio, di difesa e valorizzazione. E al di là di qualsiasi modifica istituzionale, ad oggi peraltro piuttosto confusa, il tema rimane sul tappeto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Margherita

    17 Giugno @ 07.07

    Cito dall'articolo: " Penso alle tante iniziative in occasione della Giornata della memoria, e ai consigli su temi di estrema importanza e attualità come la violenza contro le donne, o la crisi economica, o il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Quando si parla di costi della politica bisognerebbe parlare anche, credo, di valore della democrazia: quando questa è agita in modo corretto, un’istituzione non può essere considerata solo un peso ma un valore per i cittadini”. QUINDI ABBIAMO PAGATO TUTTI QUESTI ANNI DEI PERSONAGGI CHE SI RIUNIVANO PER DIRE CHE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE NON SI DEVE FARE? MA MI FACCIA IL PIACERE.......

    Rispondi

  • salamandra

    16 Giugno @ 23.16

    Ma come si può permettere di parlare di difesa e valorizzazione del territorio uno dei fautori dell'inceneritore nella cosiddetta "food valley"? Non assoggettabile all'onda di antipolitica? Uno che non si dimette quando si candida per un'altra poltrona? Oppure uno che prende a calci un manifestante per poi negare di averlo fatto (preciso che è la seconda cosa quella che considero grave, mica la prima)? Ma hanno usato lo stesso stampo di Fassino?

    Rispondi

  • Oberto

    16 Giugno @ 20.33

    da domani vediamo: se non notiamo cambiamenti vuol dire che era un ente che non serviva ( almeno a noi cittadini)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design