16°

28°

POLITICA

Dopo Errani, il Pd si prepara alle primarie di coalizione

In mancanza di un candidato unitario, la data potrebbe essere il 14 settembre

Vasco Errani

Vasco Errani

Ricevi gratis le news
4

Difficile che per la successione a Errani scenda in campo il sottosegretario di Renzi Graziano Delrio. E così crescono le possibilità che la decisione sul candidato del centrosinistra alla presidenza della regione Emilia venga presa con le primarie: vere, aperte e di coalizione.
Ha deciso così, per ora, la direzione regionale del Pd: è stata nominata una commissione che dovrà definire tempi e modi per candidarsi e per votare. Una delle date su cui si lavora, a titolo di ipotesi, è quella del 14 settembre: in ogni caso i tempi saranno strettissimi, con le vacanze in mezzo, ma anche con le feste dell’Unità che garantiranno alla competizione ed ai candidati visibilità ed occasioni di dibattito.
La sfida che va delineandosi è fra il segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini, 47 anni, ed il parlamentare modenese Matteo Richetti, 40 anni. Sfida fratricida: entrambi sono molto vicini al premier Matteo Renzi.
Non è un mistero che i due non si stiano simpatici. Richetti è cattolico e renziano della primissima ora. E’ stato presidente del Consiglio regionale e sui diritti civili ha posizioni molto conservatrici che potrebbero alienargli le simpatie dell’elettorato più laico e di sinistra. E’ stato uno dei pochi componenti della direzione nazionale ad astenersi sull'adesione del Pd al Pse. «Se una parte del partito me lo chiedesse, è un’opzione che sono pronto a valutare», ha detto riferendosi alla sua candidatura.
Bonaccini proviene invece dalla tradizione dei Ds, è stato un bersaniano di ferro ma poi si è schierato con Renzi, del quale è diventato prima portavoce della campagna per le primarie, poi responsabile nazionale degli enti locali per il partito. Bonaccini è quello che ha portato l’Emilia a Renzi, adesso vorrebbe che Renzi consegnasse l’Emilia a lui.
Rimangono per il momento sullo sfondo i possibili outsider: il sindaco di Imola Daniele Manca, l’ex sindaco di Forlì Roberto Balzani, la vicepresidente della Regione Simonetta Saliera.
Dentro il Pd si è deciso di giocare la partita a viso aperto. Lo statuto prevede infatti che per candidarsi alle primarie di coalizione servano le firme del 35% dei componenti dell’assemblea: una soglia che potrebbe rappresentare un ostacolo per alcuni candidati, a cominciare proprio da Richetti.
«Non impediremo a nessuno di candidarsi alle primarie di coalizione - ha assicurato Bonaccini - certo non lasceremo in campo l’anarchia, ma non useremo le regole per tagliare fuori qualcuno».
Nel Pd emiliano-romagnolo alle prese con il dopo Errani si continua ovviamente a guardare verso Palazzo Chigi in attesa di un gesto di Renzi: che potrebbe rimettere in campo il «suo" Delrio (in questo caso salterebbero le primarie) o imporre a uno dei suoi due alfieri un passo indietro in nome dell’unità del partito. Oppure restare a guardare e godersi il duello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    13 Luglio @ 14.05

    vignolipierluigi@alice.it

    scusa federicot, i verbi, visto che 'perdono' non ha accento, sono perdere o perdonare ?

    Rispondi

  • federicot

    13 Luglio @ 11.36

    federicot

    tanto perdono.

    Rispondi

  • federicot

    13 Luglio @ 07.40

    federicot

    Tanto perdono

    Rispondi

  • hal

    12 Luglio @ 17.33

    Continuate a votare i ladri mi raccomando

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"