20°

30°

POLITICA

Bosi: "Prostituzione? Legalizzarla aiuta i Comuni"

Fa appello ai parlamentari M5s: "Il problema non si può ignorare." E dice: "Con noi mai più ordinanze alla Vignali"

Bosi: "Prostituzione? Legalizzarla aiuta i Comuni"
Ricevi gratis le news
8

La sua è una posizione personale, "ufficiosa" quasi, "perchè so che molti dei miei colleghi del gruppo la pensano come me". Non è timbrata ufficialmente 5 Stelle, questo no. Però è proprio ai parlamentari del suo Movimento che il capogruppo parmigiano Marco Bosi si rivolge dal suo blog e poi ancora in una chiacchierata con Gazzettadiparma.it.

"Se non ora quando?", è la domanda che ripete a deputati e senatori. Il tema è la prostituzione, e la sua legalizzazione in particolare. Lo spunto è l'inchiesta uscita in questi giorni sulla Gazzetta di Parma per raccontare il fronte locale del fenomeno intramontabile delle "lucciole", dei loro sfruttatori, delle lamentele dei residenti dei quartieri e delle periferie più "a luci rosse"."Non c'è un solo "pro" a mantenere così la situazione: non si riesce a controllare, si lasciano queste donne nelle mani della criminalità organizzata, restano i problemi sanitari e i Comuni perdono diversi milioni di entrate che potrebbe aiutarli a riavere quanto è stato tolto dalla Spending review", riassume il suo pensiero.

E su questo ultimo punto cita i numeri: "Questo tapparsi gli occhi, sia sulla prostituzione femminile sia su quella maschile, che pure esiste, ci costa, calcolatrice alla mano, tra i 10 e i 15 miliardi di euro. Se pensiamo che l’Imu prima casa ne valeva 4 e tutta l’IRAP arriva a 35 ci rendiamo conto delle proporzioni di questa assurda scelta. Sì perché qui non si tratta di discutere se è morale o meno la vendita del corpo. Qui si tratta di lasciare circa 70.000 lavoratori senza alcun diritto né dovere. Avendo toccato con mano la fatica con cui i comuni tagliano i costi cercando di non intaccare i servizi mi chiedo come si possa far finta di niente". E allora ecco perchè la domanda che si fa è "Se non ora quando?": "Se non il Movimento 5 Stelle chi? Mi auguro che i nostri ragazzi in Parlamento trovino il coraggio di fare da apripista su un tema che è stato governato dall’ipocrisia e dire chiaramente che la legge Merlin ha fallito".

Qualcuno ha già risposto all'appello? "Ho avuto solo alcune chiacchierate informali - spiega il capogruppo 5 Stelle -. La preoccupazione è che sia un tema passibile di strumentalizzazioni: noi che come Movimento difendiamo i diritti, poi su questo tema come ci poniamo di fronte ai diritti della donna e alla mercificazione del corpo? In realtà bisogna avere il coraggio di dire che tutto questo esiste già, e che è il momento di fare qualcosa".

A Parma la questione non sarà affrontata in stile Vignali, assicura Bosi: "Mai faremo ordinanze del genere - è categorico - Si è cercato un escamotage per inibire una attività che in quanto tale è legale, è illegale solo il suo sfruttamento. Ma il risultato era di non colpire gli sfruttatori ma solo di rendere più difficoltoso l'esercizio della prostituzione".

E poi c'è un altro aspetto: "Era una visione sui compiti degli organi di polizia municipale diversa dalla nostra. Le operazioni anti-droga come quella del caso Bonsu, al di là dei giudizi, o i cani anti-droga, sono attività diverse da quelle ufficiali, su cui noi non punteremo". La soluzione, per il capitolo prostituzione, va trovata a Roma: "E se non ora che il M5s c'è, quando?".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgio mezzatesta

    27 Agosto @ 11.51

    mi pare un argomento di ordinaria banalità. Se non vogliamo le donne per strada, sfruttate, spesso picchiate, dobbiamo riaprire le case di tolleranza lasciando alle sole donne(e non ai magnacci) la scelta di prostituirsi o meno.

    Rispondi

  • Labandieraitaliana

    27 Agosto @ 09.53

    Bosi sveglia! Con le ordinanze anti prostituzione di Vignali e grazie all ottimo lavoro svolto dalle nostre forze dell ordine, a Parma le strade in tre mesi erano tornate pulite! È una facile legge di economia se vuole capirla, senza la domanda il servizio si sposta! Faccia un giretto ora alla sera le prostitute sono ad ogni angolo e anche all interno della città! Io penso che fino a che il governo non partorisce una legge decente in merito,qualunque essa sia, compresa la legalizzazione, l amministrazione, proprio come fanno a Reggio Emilia, deve mettere un freno al degrado! Il movimento 5 stelle invece mi sembra un pò il Ponzio Pilato della situazione, aspetta sempre che qualcuno faccia poi si accoda! Ma questo non vuol dire governare una città cari miei dilettanti allo sbaraglio!

    Rispondi

  • Ilaria

    27 Agosto @ 06.38

    Sarebbe ora di ripulire le strade , abolire la legge Merlin! E' stata solo devastante.

    Rispondi

  • Massimo

    27 Agosto @ 00.29

    L'abolizione della prostituzione negli anni ha solo alimentato l'illegalità e gli sfruttamenti senza in alcun modo diminuire la stessa. Anzi quello che accadeva una volta nei bordelli quindi in posti riservati oggi è alla vista di tutti !! E non parliamo del giro d affari che produce questa industria del sesso esen tasse !!

    Rispondi

  • Spino

    27 Agosto @ 00.29

    Sarà quasi impossibile realizzare questo sogno, perchè il Vaticano si immischia ancora troppo in politica....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

social

Vip e fake news, quando la bufala corre sul web: e c'è ci casca Gallery

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

choc

Tweet inopportuni, Disney licenzia il regista dei Guardiani della Galassia

Trintignant, "per me la carriera è finita"

cinema

Trintignant, "per me la carriera è finita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

9commenti

Lealtrenotizie

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

Lutto

Anna Maria Bianchi, il ricordo di Mauro Coruzzi

L'INCHIESTA

Maxi frode fiscale, indagati anche 2 professionisti parmigiani

domenica

Barche di cartone in Ceno, spaventapasseri a Scipione, sagre e trekking: la ricca agenda

Donazione

Fuoristrada all'avanguardia per la Cri

Concorso

A Valmozzola il clarinetto di Letizia Consigli è da primo posto

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

INTERVISTA

Squeri: «Vetro piano: innanzi tutto chiedete sicurezza»

COMUNE

Salso, la maggioranza diserta il Consiglio

ALMA

Davide Groppi racconta le sue luci «stellate»

FIDENZA

Addio a Macchidani, l'impegno in politica e a difesa dei lavoratori

lutto

Parma (e non solo) piange Anna Maria Bianchi: domani il rosario, lunedì i funerali - Video

dal ritiro

Parma, contro il Foggia (3-1) "buona forma fisica e applicazione degli schemi" Video

incidente

Schianto con la moto a Collecchio: grave un 21enne, in fuga l'amico 26enne Foto

soccorso alpino

85enne scivola su un sentiero a Lagdei e poi si sente male

Festa della lavanda alla Fattoria di Vigheffio Guarda chi c'era

Jihad

Terrorista iracheno arrestato a Parma torna libero e chiede lo status di rifugiato

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, il nemico è nelle scelte quotidiane

di Luca Tentoni

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

ROMA

Scontrino omofobo: ristorante offende coppia gay. E dal web parte il boicottaggio

2commenti

PIEMONTE

Temporali sull'Astigiano e sul Torinese, ingenti i danni

SPORT

il commento

Vettel in pole: la netta superiorità della Ferrari

ciclismo

Tour: 14ª tappa, Fraile 1° sul traguardo di Mende

SOCIETA'

social

Il bimbo e il cane giocano divisi dalla staccionata Video

il disco

I Pooh alla ricerca del Graal

MOTORI

IL TEST

Il futuro secondo Bmw? Elettrificato:25 novità da qui al 2025

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto