15°

24°

l'editoriale

La riforma elettorale passerà ma l'Italicum è una delusione

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

Ricevi gratis le news
1

Obama gli ha dato la sua benedizione («Sono colpito dall'energia del mio amico Matteo, sta portando l'Italia nella direzione giusta») e così il premier è tornato a casa, sempre più sicuro di sé, per nulla preoccupato dall'imminente voto sulla legge elettorale. E d'altra parte la minoranza del Pd così divisa, inconcludente e inconsistente, non è certamente in grado di creare grattacapi a Renzi. Lo stesso Bersani, l'altra sera da Santoro, lo ha ammesso: «Gli elettori non capiscono la nostra battaglia contro questa riforma elettorale che riteniamo orrenda, i problemi della gente sono ben altri». Partita chiusa, dunque? Noi pensiamo di sì, anche se è possibile che alla fine Renzi, per sedare gli animi e per evitare dolorose lacerazioni nel partito, scelga una linea più morbida, concedendo qualcosa ai rivoltosi. Niente di importante, giusto uno zuccherino, per tacitare la minoranza e darle la piccola soddisfazione di aver ottenuto qualcosa. Pare che una mediazione sia possibile sulla riforma costituzionale, concedendo ai cittadini la facoltà di scegliere i consiglieri regionali delegati al Senato. Qualcuno si spinge oltre, ipotizzando una retromarcia sul Senato in modo da farlo restare elettivo. C'è una settimana di tempo prima del voto alla Camera. Se dovesse vedersela brutta, il premier potrebbe anche chiedere la fiducia. Ma sarebbe un'ammissione di debolezza: è improbabile che si arrivi a tanto.
Detto che per Renzi la minoranza del Pd rappresenta il fastidio che dà una zanzara quando stai cercando di prendere sonno, detto anche che fra i rivoltosi molti pensano più alla propria poltrona che agli interessi del Paese, bisogna però riconoscere che alcune delle critiche mosse contro l'«Italicum» (brutta riforma, a cominciare dal nome) sono più che giustificate.
Non condividiamo i timori di chi paventa una deriva dittatoriale, anche se il premio di maggioranza previsto per chi vince può sembrare esagerato. Troppi governi, in un passato recente, sono caduti per i ricatti dei partitini, dei cosiddetti «cespugli»: d'ora in poi non sarà più possibile. La notte delle elezioni la gente saprà chi ha vinto. E saprà che per cinque anni un partito guiderà il Paese, forte di una maggioranza blindata di 340 seggi, e cioè il 55 per cento del totale, al riparo da agguati e imboscate. Questa è la parte buona della riforma. Ma tutto il resto è molto deludente. A cominciare dallo sbarramento del 3 per cento, per la distribuzione dei seggi in modo proporzionale, che è troppo basso: le opposizioni finiranno per essere irrilevanti. Ma questo è il meno. E' inaccettabile che continuino ad essere le segreterie dei partiti (e non i cittadini) a scegliere, per la stragrande maggioranza, i parlamentari. Per non parlare delle candidature multiple: i capilista potranno cioè essere inseriti nelle liste in più di un collegio, fino a un massimo di 10. Avremo dunque cento capilista, scelti direttamente dai partiti e non dagli elettori. Un'altra critica che condividiamo è quella sull'impossibilità di apparentamenti al secondo turno in caso di ballottaggio, come avviene nelle elezioni dei sindaci. No: tutto il potere a un solo uomo, a una sola lista. Matteo Renzi si è disegnato una riforma su misura. Ora però non dimentichi, come dice il nostro editorialista Luca Tentoni, che un sistema elettorale è come un coltello: può servire per tagliare il pane o per uccidere, dipende dall'uso che se ne fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    19 Aprile @ 12.36

    I PADRI COSTITUENTI ERANO UN INSIEME QUANTO MAI ETEROGENEO. C' erano Comunisti , Cattolici , Repubblicani , Monarchici , MA TUTTI ERANO ACCOMUNATI dall' esperienza di anni di persecuzioni , carcere , esilio . QUESTO LI RIUNI' NELL' IDEALE COMUNE di dare all' Italia Istituzioni garanti della Libertà e della Democrazia. OGGI L' IDEALE COMUNE E' QUELLO DI DARE L' ASSALTO ALLA DILIGENZA DEL DENARO PUBBLICO , FACENDO MAN BASSA DI TANGENTI ! OGGI NON CI SONO LE CONDIZIONI PER ANDARE A METTERE LE MANI SULLA COSTITUZIONE ! I "dissidenti" del PD che si oppongono al Segretario democristiano Renzi , la smettano di continuare a spettegolare per niente come le Allegre Comari di Windsor , e gli votino contro in Aula !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Grande Fratello

La Moric torna al Gf ed è una furia: "Bulli da tastiera, marci dentro"

Luca Carboni

Luca Carboni

MUSICA

Carboni, lo "Sputnik Tour" fa tappa anche a Parma

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Oggi nuovo esame di scienze: che voto ti darebbe Piero Angela?

GAZZAFUN

Esame di cultura nerd: scopri se Sheldon ti promuoverebbe!

Lealtrenotizie

Maltrattamenti e violenze sui bimbi, arrestate due maestre a Colorno

colorno

Maestre arrestate per maltrattamenti: denuncia partita da una mamma Il video-choc

Le due hanno 47 e 59 anni, e da anni insegnavano nella scuola materna Belloni

11commenti

12 tg parma

Colorno, i carabinieri: "Bimbi terrorizzati e per ore in punizione" Video

calcio

Gilardino insultato (rigore sbagliato) vorrebbe lasciare lo Spezia

COLLECCHIO

Conigli morti per avvelenamento? Chiuso l'intero parco Nevicati

Già partita una denuncia contro ignoti

6commenti

anteprima gazzetta

Maltrattamenti all'asilo, due maestre arestate: tutti i dettagli

Con la Gazzetta

Parma in A, storie, emozioni, ricordi, sondaggio: domani speciale 28 pagine

Azzardo

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

13commenti

12 tg parma

Parma in A, il Comune: " E ora ristrutturiamo il Tardini" Video

4commenti

calcio

Parma in A, Faggiano già al lavoro per costruire la squadra del prossimo anno Video

soldi

A Parma cresce la spesa per luce e gas Video

scomparso

James è stato ritrovato: era stato accompagnato in ospedale

Lutto

Muore campione di powerlifting

evento

"Massese più sicura", sabato 26 camminata Langhirano-Parma Video

Bedonia

Telefonini, da 15 giorni l'Alta val Ceno è isolata

Il sindaco Berni: «Proteste dagli abitanti di Anzola, Volpara e Casalporino

1commento

Oltretorrente

Passante segue e fa arrestare un ladro

5commenti

Tribunale

Picchiava e violentava la moglie: condannato

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli acculturati: i nuovi nemici da combattere

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

taranto

Prof chiede la sospensione di uno studente, picchiato dal papà

lutto

Addio a Philip Roth, gigante della letteratura americana

1commento

SPORT

CALCIO

C'è l'accordo: Ancelotti allenerà il Napoli

calcio

L'Uefa rinvia a giudizio il Milan sui conti: Coppe a rischio

SOCIETA'

ARTE

Scoperto un nuovo Mantegna a Bergamo

SCUOLA

Anni di piombo: la lezione all'Astra con il Bertolucci e le ricerche del Toschi su Moro

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

ANTEPRIMA

Nuova Audi A6, la tradizione continua. E il mild-hybrid è di serie