19°

32°

Il caso

Salvini replica a Fritelli (e apre secondo fronte parmigiano): "Se un leghista avesse minacciato ministro Pd..."

Salvini replica a Fritelli (e apre secondo fronte parmigiano): "Se un leghista avesse minacciato ministro Pd..."
Ricevi gratis le news
7

"Immaginate se un ministro della Lega avesse pubblicato minacce del genere contro un ministro del Pd", Matteo Salvini replica sui social al post di ieri del sindaco di Salso Filippo Fritelli (Guarda) in cui il primo cittadino della città termale mette il leader della Lega a testa in giù. Pare, quindi, che il vicepremier abbia un doppio fronte parmigiano di "botta e risposta" e polemiche. Il primo, sul tema della sicurezza con l'Amministrazione Pizzarotti (Guarda) (Guarda2) (Guarda3) e il secondo con il sindaco di Salso, in risposta allo stesso leader del Carroccio che aveva postato un motto di mussoliniana memoria, con polemiche annesse (Guarda). "Andiamo avanti, amici, siamo sulla strada giusta, alla faccia di questi "democratici" poveretti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    01 Agosto @ 19.55

    Ecco il risultato finale: un partito come la Lega (i cui esponenti negli ultimi decenni ne hanno dette e fatte di tutti i colori), che fa la vittima. Al di là del Ministro Salvini, che da quando è nato il Governo ha fatto a gara nel prendere provvedimenti o esternare concetti discutibili e fuori luogo, è il caso di ricordare ad esempio l'On. Bossi, se così lo si può definire, che consigliava di mettere il Tricolore nel cesso ad una Signora veneziana oppure le prodezze dell'Eurodeputato Borghezio. Detto ciò, che l'ennesima uscita del Ministro dell'Interno con un motto caro al fascismo, proprio nell'anniversario della nascita di Mussolini, sia andata per traverso a molti che conoscono la storia e le tragedie prodotte dal ventennio, non dovrebbe stupire più di tanto. Per quanto mi riguarda, il Ministro Salvini, se fosse dotato di un briciolo di dignità politica o istituzionale avrebbe dovuto dimettersi già da tempo, più volte, non ultima quando ha messo in dubbio la necessità della scorta ad un giornalista come Saviano, di fatto lanciando un segnale ben preciso ad un'intera categoria. Non a caso le sigle sindacali dei giornalisti hanno aspramente criticato l'uscita del Ministro con parole tutt'altro che leggere. Non mi stupisco che le continue provocazioni ed uscite fuori dalle righe di Salvini possano produrre repulsione. Mi pare pure legittimo che vi siano prese di posizione anche dure, al fine di chiarire che le esternazioni di certi concetti siano inaccettabili, sopratutto da parte di chi ricopre incarichi apicali a livello governativo. La pubblicazione del post di Salvini a testa in giù, con successive spiegazioni date da parte dell'interessato atte a smentire riferimenti a Piazzale Loreto, ha generato un equivoco abbastanza rilevante a conti fatti, creando le basi della polemica politica riportata nell'articolo. Personalmente, appena visto il post non ho potuto far altro che storcere il naso. Per quanto mi riguarda, ritengo che chi ricopre incarichi istituzionali, condizione che non è ordinata dal medico è bene ricordare, debba tenere un profilo adeguato anche alla carica ed alla funzione ricoperta. Si può dissentire con parole di fuoco ma sempre mantenendosi all'interno di determinati confini, evitando così il pericolo di risultare quantomeno inopportuni. Viceversa si rischia di ottenere l'effetto contrario, con il concetto che si intende esprimere ricordato con un significato deteriore ed i leghisti pronti a stracciarsi le vesti. Mi sbaglierò.

    Rispondi

  • Bruno

    01 Agosto @ 16.18

    Io non vedo minacce... Salvini ha ricordato Mussolini da vivo e Frittelli lo ha ricordato da morto.

    Rispondi

  • antonio

    01 Agosto @ 00.27

    Con un po di casino si copre il non aver fatto ancora nulla per i cittadini, addirittura se uno gli fa presente quello che succederà gli si risponde di dimettersi perchè chi alle elezioni è arrivato TERZO ha vinto e comanda su tutto

    Rispondi

  • Simona

    31 Luglio @ 23.16

    io non leggo minacce di Frittelli….esiste forse un nuovo modo di intendere la lingua italiana???

    Rispondi

  • Michele

    31 Luglio @ 21.32

    pizzarotto2018@libero.it

    Beh... pizzarotti e Casa hanno perso un'altra occasione per stare zitti. Dare la colpa a Salvini di come è ridotta Parma dopo sette di malgoverno loro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Crollo ponte: tedesco disperso telefona a prefettura

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

Lago Santo

Allarme per un bimbo disperso. Ma era al rifugio con i genitori

parma calcio

Parma, mercato ricco ma poche uscite. Voci su Marchisio Video

Ma la società crociata per ora smentisce

Intervista

Gianni Mura rievoca il mondiale di Adorni

Cinquant'anni fa l'impresa di Imola. Il giornalista e scrittore sarà presente all'inaugurazione della mostra fotografica dedicata ad Adorni sabato 25 agosto

forte dei marmi

Parmigiano pestato dai buttafuori della Capannina: mascella rotta

5commenti

estate

Weekend a traffico intenso: code nei tratti parmensi delle autostrade Tempo reale

monchio

Si ribaltano con un piccolo trattore: un ferito

INCHIESTA

I «nostri» ponti sul Po: vecchi e ammalati

WEEKEND

Finale della fiera a Felino, cene sull'aia e visite a castello: l'agenda del sabato

CALCIOMERCATO

Parma: Gervinho, Sprocati e Deiola gli acquisti "last minute" di Faggiano

Sfumate in extremis le trattative per Edera, Di Gennaro e Karamoh

5commenti

Calcio

Tifosi, piace il nuovo Parma

Sorbolo

Addio ad Andrea Battilocchi, infermiere per passione

IL '68 A PARMA

Duomo occupato, le tre ore che sconvolsero la Chiesa parmigiana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Manovra finanziaria tra equilibrismo e magia

di Marco Magnani

1commento

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

Svizzera

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

genova

Crollo del ponte, l'ad di Autostrade Castellucci: "Mi scuso profondamente"

2commenti

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

1commento

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert