18°

28°

Provincia-Emilia

La stella delle Brigate Rosse? Nacque sulle colline di Reggio. Al ristorante

La stella delle Brigate Rosse? Nacque sulle colline di Reggio. Al ristorante
Ricevi gratis le news
1

Le Brigate rosse sono «figlie» anche della buona tavola reggiana. O meglio, di una settimana che i fondatori passarono sulle colline di Reggio Emilia: fra una discussione e l'altra su tempi e modi per fare la «rivoluzione», si pranzava con la cucina nostrana della trattoria del paese. Correva l'anno 1970. Era estate.
In questo caso il paese è un borghetto sconosciuto ai più: Costaferrata, vicino a Paullo di Casina. Da lì si vedevano (e si vedono) il castello di Canossa e il paesaggio agricolo delle prime colline reggiane.
La genesi del nome «Brigata rossa» e del simbolo del gruppo terrorista è raccontata in un libro edito da Baldini Castoldi Dalai: è il saggio di Vincenzo Tessandori, «Qui Brigate Rosse - Il racconto, le voci». Tessandori da anni segue le vicende dei movimenti terroristici per il quotidiano «La Stampa».
Tessandori ricorda che il primo nucleo di quelle che sarebbero state le Br si riunì a Costaferrata. Nel libro parla Tonino Loris Paroli, che oggi ha 47 anni. Era l'estate del 1970. Alla riunione sulle colline c'erano esponenti dei futuri terroristi rossi di Reggio Emilia, tanti di «Sinistra proletaria», “compagni” da Milano, Genova, Torino, Trento. C'erano Renato Curcio e Mara Cagol, Prospero Gallinari e Alberto Franceschini. «Quello fu un vero congresso, durò dal lunedì al sabato», spiega Paroli nel libro. I compagni si sistemarono in casa di alcuni abitanti. Chiesero aiuto la canonica al parroco, don Emilio Manfredi (allora 49enne): il colmo per estremisti di sinistra di quei tempi. L'idea della canonica fu presto abbandonata, comunque. Le riunioni si all'aperto, fra i campi e i boschi della zona. A volte erano animate come risse, a volte con toni più pacati, specie quando parlava Curcio. Dopo ore di camminate e discussioni (la crisi della sinistra, Piazza Fontana, la rivoluzione) si andava a mangiare da Gianni Incerti e la moglie Anna. Dicevano di essere studenti ma la gente del paese aveva capito che non la raccontavano giusta. Comunque il menù della trattoria era corposo e gioioso: salumi, tortelli fatti in csa, lasagne, cannelloni, cappelletti... E lambrusco a volontà.
Il nome «Brigata Rossa» sarebbe venuto in mente dopo alla Cagol, a Milano, nel settembre 1970. Ma è attorno ai tavoli della trattoria «Da Gianni» di Costaferrata che nacque il simbolo. Dopo quei pranzi si continuava a discutere. Fu proposto di rifarsi ai Tupamaros dell'Uruguay. Qualcuno disegnò la stella era un po' sbilenca, qualcun altro fece il cerchio con la moneta da 100 lire... Un simbolo che sarebbe presto entrato nella cronaca e nelle pagine (più cupe) della Storia degli «anni di piombo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Cagol

    12 Marzo @ 18.42

    Dov'è la novità? La cosa è scritta su molti libri che parlano della Brigate Rosse e lo stesso Tessandori ne ha già scritto nei suoi reportage

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design