20°

31°

Provincia-Emilia

Trecasali - I bulli? Soltanto ragazzi in cerca di protagonismo

Ricevi gratis le news
0

 di Marco Severo

TRECASALI - C'è il «chi-dove-quando» e anche il «perché». Solo che a scrivere l’inchiesta «Bulli di casa nostra» non è stato un giornalista ma i ragazzi della classe Terza A della scuola media di Trecasali. L'indagine è stata dettagliatamente realizzata in 19 pagine, graffate a mano dai ragazzi dell’Istituto comprensivo della Bassa. Nell’opuscolo che ne è scaturito, la precisione e l’acutezza d’analisi volano ben più alto rispetto alla «generalizzazione tipica dei mass media in tema di bullismo» come dice Aida Zenato, professoressa di Lettere e coordinatrice dell’indagine.

Sfogliando il volumetto, si trovano persino dei grafici elaborati al computer, colorati e con le percentuali segnate al centro.

Così, esempio, è più facile apprendere che il bullo «di solito agisce in gruppo, a scuola e preferibilmente nei bagni». Che di norma il teppistello prepotente prende di mira i più deboli «picchiandoli o emarginandoli, poiché esiste anche il bullismo psicologico, fatto di calunnie messe in circolo con l’aiuto di internet e degli sms».

Quasi un anno è durato il lavoro di classe a Trecasali. Sono 18 gli studenti della 3ª A che si sono messi attorno a un tavolo a parlare di «violenze perpetrate sempre più di frequente dagli adolescenti». Hanno preso in mano i quotidiani e navigato su «You Tube», ascoltato telegiornali e riportato in aula umori, pensieri, proposte.

«Alla fine - racconta la professoressa Zenato - ho proposto loro di improvvisarci tutti giornalisti e di condurre una piccola inchiesta nel nostro paese e nei dintorni, sentendo amici e coetanei».

L’entusiasmo degli studenti è una miccia facile da infiammare: «Il bullismo è un fenomeno che li riguarda direttamente - conferma l’insegnante di lettere -. Ciascuno di essi ha infatti assistito almeno una volta a episodi di prepotenza esercitata su persone non in grado di difendersi, anche se va chiarito subito che nel nostro territorio mai si sono verificati episodi gravi».

Il trucco per coinvolgere gli alunni, semmai, è stato quello di «non trasformare il tema della nostra inchiesta in una materia scolastica, evitando cioè di farne un argomento da svolgere col solito metodo della lezione frontale».

Ecco allora l’idea di andare in strada, a rincorrere e inchiodare sul tavolo anatomico il fenomeno «bullismo». Dopo mesi trascorsi a dibattere e a leggere la cronaca, il bello è arrivato con i questionari da stilare e distribuire in giro: «L'idea era infatti quella di preparare dei moduli con precise domande sull'argomento - ha detto la professoressa - per poi invitare gli intervistati a esprimersi».

Sette le schede elaborate dagli studenti, 100 i ragazzini interpellati fra Trecasali, Sissa, Coltaro, Ronco, San Quirico e Viarolo: 47 femmine e 53 maschi, tutti in età adolescenziale. Fra le domande c'era quella sulla differenza tra bullismo e microcriminalità, oltre all’identikit del bullo e dei suoi atti più ricorrenti. In ultimo, il quesito principe: perché in tanti fanno i bulli? La risposta, sintetizzata nell’opuscolo, va ricercata secondo gli autori «nella voglia di sentirsi qualcuno e nella carenza di dialogo con i genitori».

Per finirla con i soliti prepotenti da corridoio, allora, servirebbe «non tanto punire i bulli - scrive Federica, una dei ragazzi di Terza A - quanto farli lavorare per gli altri, con servizi socialmente utili: solo un impiego ti fa diventare grande, affidandoti delle responsabilità e facendoti sentire di valere davvero qualcosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Schianto

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Monticelli

Truffa dello specchietto: nomade denunciato

PARMA DEFERITO

Vogliono toglierci un sogno

INTERVISTA

Le Moli e «Molto rumore per nulla»

IL CASO

Sala, piazza Gramsci non cambia nome

Disagi

Via Avogadro: dopo i ripetitori, ora anche il rumore

Lutto

Addio a Lino Morini, imprenditore nell'edilizia

BARDI

Le Poste risarciranno gli eredi dei derubati

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

32commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

2commenti

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

ANIMALI

Nella riserva Lipu di Torrile è stato osservato il rarissimo Falaropo beccolargo

L’eccezionale evento, registrato nei giorni scorsi, conferma ancora una volta l’importanza di questa zona umida nella nostra Bassa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Astronomia

Scoperta la materia che mancava all'universo

Modena

Nuotatore di Montecchio morto a 24 anni: la Procura ordina nuovi accertamenti

SPORT

RUSSIA 2018

Una brutta Spagna soffre ma piega l'Iran

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità