21°

Felino

Camole nel pane, i dubbi restano

La scuola elementare di Felino

La scuola elementare di Felino

Ricevi gratis le news
0

 

Samuele Dallasta
Non sono stati del tutto chiariti i dubbi sulla vicenda emersa a fine ottobre riguardante i corpi estranei, pare delle camole, trovati in alcune pagnotte servite agli alunni che frequentano la mensa della scuola primaria a Felino.
L’incontro con i genitori degli alunni che si è svolto al cinema teatro comunale alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, della Camst, società alla quale è affidata la ristorazione nella mensa della scuola, e dell'Ausl ha lasciato diversi dubbi al pubblico presente.
La segnalazione della presenza di corpi estranei nelle pagnotte, eseguita dal Comitato Mensa della scuola, è giunta per ben 2 volte all’amministrazione comunale: una il 30 ottobre, l’altra il 14 di novembre. Nella prima data il campione di pane ritirato per gli esami, per un risultato effettivo ne servono ben 2,5 chili, non era risultato sufficiente in quanto buona parte dell’alimento servito era già stato buttato via. 
Nel secondo caso invece, amministrazione, Camst, Ausl e Nas, intervenendo tempestivamente sono riusciti a recuperare la quantità necessaria per gli esami. Quelli svolti dall’Ausl sono risultati negativi mentre devono ancora arrivare gli esiti dei controlli dei Nas. 
In seguito alla seconda segnalazione la Camst ha deciso di cambiare il fornitore del pane per la sola mensa della scuola di Felino mentre l’amministrazione ha sanzionato la Camst. 
Tra le due date, sia Ausl che i Nas di Parma hanno eseguito un sopralluogo nella mensa della scuola dove non sono state evidenziate problematiche rispetto al funzionamento della stessa.
Tuttavia, quanto emerso nell’incontro con i genitori ha lasciato gli stessi interdetti in quanto si aspettavano di ricevere risposte precise nei confronti di tutti e due i casi. 
Francesco Zilioli, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Ausl di Parma ha spiegato che «per quanto riguarda il primo campionamento le analisi non si sono potute fare perché la quantità reperita era insufficiente. Siccome il panificio, situato nel piacentino, non è sotto il nostro diretto controllo, abbiamo chiesto ai Nas se la sicurezza alimentare all’interno della ditta fosse garantita. Per questa richiesta siamo ancora in attesa di risposte. Tuttavia dal punto di vista della salute possiamo stare tranquilli anche se non è accettabile che, nel caso vengano rilevati problemi, si possano verificare casi del genere. I controlli ci sono e possono essere fatti in maniera più efficace».
La Camst era rappresentata da Pier Paolo Zilioli, direttore della divisione Camst Parma, e da Diletta Delsante, referente per l’azienda del servizio di ristorazione scolastica. «Dispiace - ha detto Zilioli -  che si verifichino questi episodi anche se stiamo parlando di una quantità irrisoria di pane incriminato su una fornitura, per quanto riguarda Felino, di 250 chili. C’è da dire che segnalazioni simili in altre mense non se ne sono avuti. Vorrei poi tranquillizzare tutti in quanto la Camst è quotidianamente controllata da Ausl mentre noi cerchiamo di sorvegliare i nostri fornitori. I problemi possono capitare ma tutte le mattine noi andiamo a lavorare per fare del nostro meglio».
Infine, il sindaco Barbara Lori ha anticipato che «in seguito alle eventuali riflessioni che il Comitato Mensa e le insegnanti faranno, chiederemo alla Camst di eseguire più controlli. C’è stato si un problema ma non così grave da impattare effettivamente sulla salute dei bambini. Speriamo però che il fatto non si ripeta».
Samuele Dallasta

 

Non sono stati del tutto chiariti i dubbi sulla vicenda emersa a fine ottobre riguardante i corpi estranei, pare delle camole, trovati in alcune pagnotte servite agli alunni che frequentano la mensa della scuola primaria a Felino.

L’incontro con i genitori degli alunni che si è svolto al cinema teatro comunale alla presenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale, della Camst, società alla quale è affidata la ristorazione nella mensa della scuola, e dell'Ausl ha lasciato diversi dubbi al pubblico presente.

La segnalazione della presenza di corpi estranei nelle pagnotte, eseguita dal Comitato Mensa della scuola, è giunta per ben 2 volte all’amministrazione comunale: una il 30 ottobre, l’altra il 14 di novembre. Nella prima data il campione di pane ritirato per gli esami, per un risultato effettivo ne servono ben 2,5 chili, non era risultato sufficiente in quanto buona parte dell’alimento servito era già stato buttato via. 

Nel secondo caso invece, amministrazione, Camst, Ausl e Nas, intervenendo tempestivamente sono riusciti a recuperare la quantità necessaria per gli esami. Quelli svolti dall’Ausl sono risultati negativi mentre devono ancora arrivare gli esiti dei controlli dei Nas. 

In seguito alla seconda segnalazione la Camst ha deciso di cambiare il fornitore del pane per la sola mensa della scuola di Felino mentre l’amministrazione ha sanzionato la Camst. 

Tra le due date, sia Ausl che i Nas di Parma hanno eseguito un sopralluogo nella mensa della scuola dove non sono state evidenziate problematiche rispetto al funzionamento della stessa.

Tuttavia, quanto emerso nell’incontro con i genitori ha lasciato gli stessi interdetti in quanto si aspettavano di ricevere risposte precise nei confronti di tutti e due i casi. 

Francesco Zilioli, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Ausl di Parma ha spiegato che «per quanto riguarda il primo campionamento le analisi non si sono potute fare perché la quantità reperita era insufficiente. Siccome il panificio, situato nel piacentino, non è sotto il nostro diretto controllo, abbiamo chiesto ai Nas se la sicurezza alimentare all’interno della ditta fosse garantita. Per questa richiesta siamo ancora in attesa di risposte. Tuttavia dal punto di vista della salute possiamo stare tranquilli anche se non è accettabile che, nel caso vengano rilevati problemi, si possano verificare casi del genere. I controlli ci sono e possono essere fatti in maniera più efficace».

La Camst era rappresentata da Pier Paolo Zilioli, direttore della divisione Camst Parma, e da Diletta Delsante, referente per l’azienda del servizio di ristorazione scolastica. «Dispiace - ha detto Zilioli -  che si verifichino questi episodi anche se stiamo parlando di una quantità irrisoria di pane incriminato su una fornitura, per quanto riguarda Felino, di 250 chili. C’è da dire che segnalazioni simili in altre mense non se ne sono avuti. Vorrei poi tranquillizzare tutti in quanto la Camst è quotidianamente controllata da Ausl mentre noi cerchiamo di sorvegliare i nostri fornitori. I problemi possono capitare ma tutte le mattine noi andiamo a lavorare per fare del nostro meglio».

Infine, il sindaco Barbara Lori ha anticipato che «in seguito alle eventuali riflessioni che il Comitato Mensa e le insegnanti faranno, chiederemo alla Camst di eseguire più controlli. C’è stato si un problema ma non così grave da impattare effettivamente sulla salute dei bambini. Speriamo però che il fatto non si ripeta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel