15°

26°

consiglio

Sala, una commissione studia la fusione con Collecchio e Felino

Il consigliere Ronchini: «E' necessario analizzare bene i costi e i benefici»

Sala, una commissione studia la fusione con Collecchio e Felino
Ricevi gratis le news
0

 

SALA BAGANZA
Cristina Pelagatti 
Sarà istituita una commissione sulla possibilità di fusione dei Comuni di Sala Baganza, Collecchio e Felino. Nel Consiglio comunale svoltosi mercoledì sera a Sala è stata infatti accolta la mozione presentata dal gruppo di maggioranza, Solidarietà, con la quale si chiede al Comune di istituire una commissione senza compenso, composta da consiglieri di maggioranza e minoranza dei comuni coinvolti o del comune che intende condividere il percorso e da cittadini in rappresentanza di categorie o associazioni regolarmente iscritte all’albo comunale la quale, come ha sottolineato il consigliere Giovanni Ronchini, dovrebbe essere incaricata di elaborare uno studio di fattibilità di costi e benefici per la fusione dei Comuni e di individuare le modalità di coinvolgimento e di ascolto della popolazione.
«L’opinione pubblica- ha affermato Ronchini leggendo la mozione- è particolarmente sensibile al contenimento dei costi e alla maggiore efficienza della pubblica amministrazione. In questo periodo  i Comuni hanno difficoltà crescenti a gestire in autonomia i servizi di cui sono competenti. Considerata l’omogeneità di caratteristiche di Collecchio Sala e Felino e l’eventualità che la Regione Emilia Romagna possa fornire risorse per progetti di fusione e studi di fattibilità, chiediamo che venga istituita una commissione apposita a partecipazione gratuita». La mozione è stata approvata dalla maggioranza, con l’astensione del consigliere Giuseppe Distante del Movimento 5 Stelle che ha chiesto maggiori delucidazioni su tempi, sul rapporto costi benefici e un percorso aperto ai cittadini. 
Contrario il voto di Sala Attiva che aveva presentato una mozione nel corso dello stesso consiglio comunale, sullo stesso tema, respinta dalla maggioranza. 
Sala Attiva infatti aveva chiesto con una mozione che venisse messo all’ordine del giorno del prossimo consiglio l’avvio delle pratiche di fusione, con particolare riferimento al referendum consultivo tra i cittadini. Come ha spiegato la capogruppo Tiziana Azzolini « Il coinvolgimento dei cittadini, che si sarebbe dovuto realizzare anche al momento della infausta decisione dell’Unione dei Comuni della Pedemontana, è necessario. Occorre che siano avviate al più presto le procedure previste dalla legge per attuare nei tre Comuni il referendum consultivo, di cui è prevista l’obbligatorietà per ogni progetto di fusione. Deve essere anche detto che i Comuni possono attivare forme di coinvolgimento e confronto con la popolazione su tematiche di interesse pubblico per le quali si debba giungere a una mediazione, pratiche previste e incentivate dalla legge regionale sulla partecipazione (L.r.3/2010). Sala Attiva richiede che il Presidente del Consiglio Comunale metta all’ordine del giorno del prossimo Consiglio la discussione della proposta di avvio di procedure della fusione, tanto più urgente dopo che i bilanci di Unione Pedemontana e ASP hanno evidenziato la gestione fallimentare della scelta politica compiuta a suo tempo con la forzosa creazione di una struttura amministrativa sovrapposta a quella dei singoli comuni con aggravio di burocrazia e di spesa clientelare». 
Tiziana Azzolini ha specificato che Sala Attiva non parteciperà a commissioni su studi di fattibilità perché i costi e benefici della fusione sono evincibili dai bilanci dei comuni depositati. 
SALA BAGANZA

 

Cristina Pelagatti

 Sarà istituita una commissione sulla possibilità di fusione dei Comuni di Sala Baganza, Collecchio e Felino. Nel Consiglio comunale svoltosi mercoledì sera a Sala è stata infatti accolta la mozione presentata dal gruppo di maggioranza, Solidarietà, con la quale si chiede al Comune di istituire una commissione senza compenso, composta da consiglieri di maggioranza e minoranza dei comuni coinvolti o del comune che intende condividere il percorso e da cittadini in rappresentanza di categorie o associazioni regolarmente iscritte all’albo comunale la quale, come ha sottolineato il consigliere Giovanni Ronchini, dovrebbe essere incaricata di elaborare uno studio di fattibilità di costi e benefici per la fusione dei Comuni e di individuare le modalità di coinvolgimento e di ascolto della popolazione.«L’opinione pubblica- ha affermato Ronchini leggendo la mozione- è particolarmente sensibile al contenimento dei costi e alla maggiore efficienza della pubblica amministrazione. In questo periodo  i Comuni hanno difficoltà crescenti a gestire in autonomia i servizi di cui sono competenti. Considerata l’omogeneità di caratteristiche di Collecchio Sala e Felino e l’eventualità che la Regione Emilia Romagna possa fornire risorse per progetti di fusione e studi di fattibilità, chiediamo che venga istituita una commissione apposita a partecipazione gratuita». La mozione è stata approvata dalla maggioranza, con l’astensione del consigliere Giuseppe Distante del Movimento 5 Stelle che ha chiesto maggiori delucidazioni su tempi, sul rapporto costi benefici e un percorso aperto ai cittadini. Contrario il voto di Sala Attiva che aveva presentato una mozione nel corso dello stesso consiglio comunale, sullo stesso tema, respinta dalla maggioranza. Sala Attiva infatti aveva chiesto con una mozione che venisse messo all’ordine del giorno del prossimo consiglio l’avvio delle pratiche di fusione, con particolare riferimento al referendum consultivo tra i cittadini. Come ha spiegato la capogruppo Tiziana Azzolini « Il coinvolgimento dei cittadini, che si sarebbe dovuto realizzare anche al momento della infausta decisione dell’Unione dei Comuni della Pedemontana, è necessario. Occorre che siano avviate al più presto le procedure previste dalla legge per attuare nei tre Comuni il referendum consultivo, di cui è prevista l’obbligatorietà per ogni progetto di fusione. Deve essere anche detto che i Comuni possono attivare forme di coinvolgimento e confronto con la popolazione su tematiche di interesse pubblico per le quali si debba giungere a una mediazione, pratiche previste e incentivate dalla legge regionale sulla partecipazione (L.r.3/2010). Sala Attiva richiede che il Presidente del Consiglio Comunale metta all’ordine del giorno del prossimo Consiglio la discussione della proposta di avvio di procedure della fusione, tanto più urgente dopo che i bilanci di Unione Pedemontana e ASP hanno evidenziato la gestione fallimentare della scelta politica compiuta a suo tempo con la forzosa creazione di una struttura amministrativa sovrapposta a quella dei singoli comuni con aggravio di burocrazia e di spesa clientelare». Tiziana Azzolini ha specificato che Sala Attiva non parteciperà a commissioni su studi di fattibilità perché i costi e benefici della fusione sono evincibili dai bilanci dei comuni depositati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Cooperativa Molinetto

Un viaggio in Islanda per coronare un sogno

Intervista

Franconi Lee: «Tosca al Regio come un thriller di Hitchcock»

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Busseto

Rapina alla Banca popolare di Lodi, due condannati

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia