17°

27°

Provincia-Emilia

"Hai ricevuto la mia cartolina?". Sì, 21 anni dopo

"Hai ricevuto la mia cartolina?". Sì, 21 anni dopo
Ricevi gratis le news
3

Ci ha messo 21 anni ma alla fine quel saluto dalla Toscana è arrivato. Il timbro, sul francobollo da 500 lire che raffigurava il Castello di Rovereto, è un po' consumato ma ben decifrabile e racconta la storia di una cartolina imbucata nel settembre del 1988 che, per percorrere poche centinaia di chilometri, ha impiegato un po' più del previsto. La carta è vissuta, i colori sono sbiaditi, l’inchiostro è pallidino, ma alla famiglia Benelli poco importa: oggi quel saluto fa piacere. Una storia curiosa, tutta vissuta nelle mura domestiche: mittente e destinatario sono due sorelle di Monticelli, Marisa e Luisa Benelli. La lenta corrispondenza è arrivata mercoledì verso mezzogiorno: «Mio cognato è andato a ritirare la posta dalla cassetta delle lettere - ha spiegato Marisa -. E in quel momento la postina stava tornando indietro perché si era accorta che c'era anche una cartolina. Insomma, era ormai a un passo dalla destinazione ma stava rischiando di non essere consegnata nemmeno stavolta...come se non volesse proprio essere recapitata!». Nessuno può dire che viaggio abbia intrapreso o dove sia rimasta per tutto questo tempo: probabilmente si è fermata in qualche ufficio postale, magari ne ha girati diversi.
«Le cartoline non sono tracciate, sono invii ordinari - hanno spiegato dalle Poste di Bologna -. Forse è rimasta bloccata per un qualche motivo al centro di smistamento. Chi può dirlo...vent'anni fa non era tutto automatizzato come oggi, potrebbe essere benissimo scivolata dalle mani di qualcuno». Un elemento ambiguo c'è: «Sotto l’indirizzo c'è la scritta Italy, in lettere maiuscole - ha sottolineato Luisa Benelli -. Chissà che nel suo peregrinare non sia finita oltre i nostri confini per poi tornare indietro. Di sicuro qualcuno deve essersela trovata tra le mani...poteva anche stracciarla». E invece no, magari pensando che dietro quel saluto potessero giacere un valore e un significato particolari ha rimesso in moto il suo viaggio. «Quando l’abbiamo vista non riuscivamo capire - ha aggiunto la mittente -. Poi mi sono ricordata di quel viaggio fatto in Toscana: una gita aziendale come tante. Acquistai la cartolina a San Pellegrino in Alpe, vicino a Lucca. Non ho ricordi particolari legati a quei giorni. Sono solita spedire cartoline quando mi sposto. Ma «Italy» non l’ho mai scritto». E mentre ancora si azzardano ipotesi e suggestivi percorsi, la destinataria, legge «Saluti. Marisa» e scherza: «Una cosa è certa: mia sorella non aveva investito molto tempo e fantasia per scrivermi!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    05 Settembre @ 18.48

    ma il castello di rovereto non è in trentino?

    Rispondi

  • luca

    05 Settembre @ 13.54

    "meglio tardi che mai".... potrebbe essere il nuovo slogan di Poste Italiane.....

    Rispondi

  • andrea

    05 Settembre @ 11.43

    Ecco un ulteriore conferma della teoria della relativita'. Ha Ha

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

ITALIA/MONDO

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design