17°

29°

Provincia-Emilia

Pilastro, gli speed check che dividono

Pilastro, gli speed check che dividono
Ricevi gratis le news
0

di Giulia Coruzzi

LANGHIRANO - Gli speed check, i rilevatori automatici di velocità posizionati nei giorni scorsi lungo la Massese, sono oggetto di discussione. C'è chi li guarda con  sospetto e chi invece ne gradisce la presenza. Ben visibili e illustrati alla popolazione in piazza durante il mercato di lunedì scorso, possono contenere al loro interno, sporadicamente ma anche 24 ore su 24, autovelox che, qualora rivelassero un’infrazione, farebbero scattare  le sanzioni.
«Sono assolutamente favorevole - commenta Giacomo, che abita vicino all’incrocio di Pilastro - . Su questa strada si tende ad andare forte, è un rettilineo in cui si raggiungono alte velocità. Speriamo che la loro presenza induca a rallentare. Io li preferisco ai dossi che fanno consumare freni e benzina». Di diverso parere Claudio Bertoli: «Potevano evitare, la gente adesso fa la tangenziale, non c'è più quel gran passaggio di auto. Non credo fosse necessario».
 Le donne sembrano tutte d’accordo: ben vengano i controlli. «Limitare la velocità può essere il primo passo per limitare gli incidenti - spiega Stefania -. E’ una sicurezza in più per bambini e biciclette. Certo a volte è snervante sapere che si deve per forza rallentare, soprattutto al mattino quando si è in ritardo, però sono contenta che li abbiano installati». Anche Zemfira, che abita a Pilastro da alcuni anni, è favorevole: «Io ho rischiato la vita proprio lungo la Massese, stavo attraversando sulle strisce e mi sono trovata un’auto a due centimetri dal naso. Non è possibile che passino in paese così veloci». «Era ora che si facesse qualcosa - si unisce al coro Maria -. soprattutto per invitare i giovani alla prudenza, specie di notte. La provinciale non è un’autostrada!».
A differenza delle mamme, i giovani si dividono. «Danno fastidio ma servono - dice Rocco -. E’ una strada in cui andavo forte anch’io, lo ammetto. Adesso no. Una volta che sai che c'è lo speed check stai attento. Hanno fatto bene a metterli». Anche Kevin e Milena, caschi alla mano, si dicono soddisfatti: «E' giusto aumentare i controlli». Contrario invece Francesco Conciatori: «Sono solo una scocciatura. Hanno speso soldi inutilmente». Ma quelli più ostili alla scelta fatta dall’Amministrazione sembrano i commercianti, primo tra tutti Giorgio Oppici, direttore del supermercato Paladini: «Questa è una pressione fatta per creare disagi agli operatori commerciali. E’ una strategia per metterci in difficoltà. Con questi autovelox la gente passerà ancor meno dal centro e preferirà fare la tangenziale. Ho chiesto un incontro con il sindaco per affrontare la questione». Anche Paola del negozio Doglia avanza le sue perplessità: «Sono sicuramente un deterrente, ma non era il momento più indicato per installarli. Pilastro di fatto non è ancora un paese, bisognava aspettare che si consolidasse una certa forza economica. Ci sono esercizi che hanno appena aperto e stanno cercando di farsi una propria clientela. Ora saranno certamente in difficoltà». Il timore che la gente opti per la variante evitando di farsi immortalare oltre i 50Km/h in paese è condiviso anche da Barbara Zarotti e Loredana Scozzari Baio della pasticceria Zarotti: «Dopo i dossi e la tangenziale, adesso anche gli autovelox. Potevano almeno decidere di mettere solo dossi o solo speed check. Comunque nell’insieme, tutto sommato, noi non possiamo lamentarci, stiamo lavorando bene lo stesso, ma non per tutti è così». «Vista dalla parte dei commercianti è un po' problematica - conclude Anna che a Pilastro gestisce una cartoleria -. Però effettivamente su questa strada attraversano anche i bambini. La sicurezza bisogna pur tutelarla».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

2commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

1commento

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

13commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sentenza

Caso Maugeri, in appello si aggrava la condanna a Formigoni per corruzione: 7 anni e 6 mesi

ROMA

Detenuta lancia dalle scale i figli: avviato l'iter della morte cerebrale per il secondo bimbo

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

migranti

Thuram: "Se fossi italiano mi vergognerei di Salvini"

1commento

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design