11°

26°

Provincia-Emilia

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino
Ricevi gratis le news
0

 Gian Franco Carletti

Tutto l'affetto di Collecchio per Lino Lanfranchi, l'imprenditore scomparso qualche giorno fa che ha lasciato un vuoto profondo in tutta la comunità.
Un sentimento bene espresso ieri pomeriggio dal parroco don  Matteo Visioli quando ha accolto Lino nella chiesa parrocchiale collecchiese «con gratitudine per quanto ci hai dato nel corso della tua vita terrena. Oggi ci impegniamo a farne tesoro». 
E bene espresso anche dalle centinaia di persone che davanti alla parrocchiale hanno accolto il feretro dell’imprenditore collecchiese, proveniente dalla camera mortuaria dell’Ospedale Maggiore di Parma, e poi hanno assistito alla funzione. 
La chiesa parrocchiale era gremita. Diverse persone sono rimaste fuori, e hanno formato due ali di folla nel piazzale: una marea di collecchiesi e non che hanno voluto tributare l’ultimo saluto ad una persona assai conosciuta e amata, ad un amico fraterno e, nel contempo, essere vicini alla famiglia. 
Vi erano, fra i tanti, anche i rappresentanti di diverse associazioni locali, riconoscenti a Lino, che non aveva mai fatto mancare loro il proprio sostegno. Spiccava il labaro della sezione collecchiese dell'Avis. 
 Il feretro è entrato nella navata centrale della chiesa accompagnato dalla moglie Maria Taverna,  con a fianco i due figli Mario e Alessio e i familiari più stretti. E’ stato sistemato davanti all’altare maggiore: era ricoperto di fiori. Davanti alla bara spiccava un’immagine dell'imprenditore.  
Il parroco inizialmente si è rivolto allo stesso Lino: «ora ricevi quella corona di gloria che il Padre dona a tutti coloro che vivono per Lui e credono in Lui».
Quindi, all’omelia, ha ricordato i momenti più significativi della sua vita. «Lino - ha detto - potrebbe essere ricordato come un imprenditore di Collecchio che ha contribuito a farne crescere la qualità della vita, ma è troppo poco. Oggi vogliamo ricordarlo anche con gratitudine per quello che ha fatto, ma ancor più per come lo ha fatto». 
Nel lavoro, Lino Lanfranchi ha sempre avuto bisogno di vivere a contatto diretto con coloro che erano «le mani operaie della sua azienda». 
Un ricordo anche per la sua passione per lo sport, il baseball in particolare, per l’attenzione alle realtà locali e a chi aveva bisogno. 
«Oggi - ha aggiunto don Matteo - lo piange la sua famiglia, ma anche quella famiglia che ha costruito negli anni con tutti coloro che gli son stati amici. Lui è stato un amico,  da lui abbiamo ricevuto tanto».  
Toccanti le parole di un nipote: «per noi c'eri sempre. Non ti sei mai risparmiato per la tua famiglia, cercheremo di seguire il tuo esempio».   
Proprio per quel suo senso di altruismo la raccolta delle offerte durante la messa funebre sarà utilizzata in accordo con i famigliari per un’adozione a distanza intitolata a Lino Lanfranchi.   
Dopo la messa funebre il feretro è stato tumulato nel cimitero del capoluogo.
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover