15°

26°

Provincia-Emilia

Bologna, il sindaco Delbono si dimetterà: "E' la cosa giusta. Torno in Università" - L'ex fidanzata: "Non mi sento responsabile"

Bologna, il sindaco Delbono si dimetterà: "E' la cosa giusta. Torno in Università" - L'ex fidanzata: "Non mi sento responsabile"
Ricevi gratis le news
9

Il sindaco di Bologna Flavio Delbono «ha già deciso di dimettersi. Modi e tempi saranno decisi». Lo ha annunciato il capogruppo del Partito Democratico in Comune, Sergio Lo Giudice, al termine di un incontro con il primo cittadino.
Delbono è indagato per peculato, abuso d’ufficio e truffa in relazione ad alcuni viaggi fatti quando era vicepresidente della Regione, per aver portato con sé l’ex fidanzata ed ex segretaria Cinzia Cracchi. Guido Clausi Schettini, avvocato difensore della Cracchi, ha diffuso il primo commento della donna su questa vicenda: «Delbono ha preso la sua decisione. Credo che in questo momento sia la decisione giusta per la città». Ai microfoni della Rai regionale, inoltre, Cinzia Cracchi ha aggiunto: «Non mi sento la causa e non mi sento responsabile di quello che sta succedendo a Bologna. Umanamente mi dispiace».

Attorno alle 14 Flavio Delbono ha lasciato Palazzo d'Accursio, sede del Comune. «Voglio andare a mangiare un boccone in pace, ma se siete così crudeli torno indietro e mangio un panino in ufficio», ha detto ai cronisti mentre usciva, pochi minuti dopo aver comunicato l'intenzione di dimettersi ai capigruppo della maggioranza. «Alle 15 parlerò in Consiglio», ha aggiunto. In ballo c'è l’approvazione del bilancio 2010, la cui discussione in Consiglio comunale è prevista per la fine di questa settimana. Per il consigliere comunale di Sinistra per Bologna, l’ex magistrato Libero Mancuso, «Delbono è un uomo addolorato e ferito».
Uscendo da Palazzo d'Accursio, Delbono era accompagnato dal direttore generale del Comune Gaudenzio Garavini e dal capo di Gabinetto Beppe Cremonesi. Prima ha cercato di evitare la stampa tentando di prendere un’uscita secondaria, poi, inseguito dal codazzo dei giornalisti, è sceso da quella consueta.

DELBONO IN CONSIGLIO: "RISCHI DI RIPERCUSSIONI NEGATIVE SULL'ATTIVITA' DI SINDACO". «Ho già deciso in piena coscienza che rassegnerò le dimissioni dalla mia carica. Lo dico oggi qui nella sede istituzionale più alta della città, qual è l’aula del Consiglio comunale». Così il sindaco di Bologna Flavio Delbono, indagato per peculato, abuso di ufficio e truffa aggravata, ha annunciato alla città le sue dimissioni. All’origine della sua decisione, ha spiegato, il fatto che «i modi e i tempi richiesti per difendermi eventualmente in sede giudiziaria, rischiano di avere ripercussioni negative sulla mia attività di sindaco». E per spiegare la nuova decisione, rispetto all’iniziale intenzione di non dimettersi nemmeno in caso di rinvio a giudizio (lo aveva detto solo sabato scorso), Delbono ha aggiunto: «La storia di questa città e la lunga tradizione di impegno civico fanno sì che a Bologna ci sia una cultura diversa rispetto alle altre città. Bologna per me viene prima di tutto».
Il sindaco ha poi rassicurato i cittadini sulla continuità del lavoro dell’Amministrazione comunale e in particolare a proposito dell’imminente discussione sul bilancio 2010. «Per senso di responsabilità - ha chiarito - sceglierò modi e tempi che dovranno tener presente i temi prioritari della città a partire dal fatto che nei prossimi giorni inizierà in aula l’esame per la discussione del bilancio 2010». Un bilancio di cui Delbono ha precisato: «Rivendico la bontà nell’interesse della città, così come sono orgoglioso delle cose fatte in questi mesi».

DALLA CRACCHI "UN LIVORE CHE MI HA SORPRESO". Ai cronisti riuniti in Sala Rossa che gli chiedevano se si aspettasse che la sua ex segretaria Cinzia Cracchi andasse fino in fondo contro di lui, il sindaco Flavio Delbono si è limitato a dire: «Ho visto un accanimento e un livore che ha un po' sorpreso anche me». Il primo cittadino ha poi ribadito di avere incontrato recentemente la sua ex compagna (e una delle sue principali accusatrici) ma ha precisato che in alcuni incontri c'erano testimoni e che altre volte «ci siamo incontrati da soli». In quest’ultimo caso, gli incontri a due - ha detto Delbono - non sono avvenuti pochi giorni prima dell’interrogatorio della donna.
Il sindaco ha evitato di rispondere alle domande che riguardavano la parte secretata del suo interrogatorio, mentre sul piano politico, alludendo alle sue dimissioni, ha ribadito: «Penso che questo gesto non sia incoerente con la città di Bologna. Penso di aver fatto la cosa giusta». A chi gli chiedeva cosa farà dopo le dimissioni, Delbono ha risposto: «Sicuramente torno all’Università, poi vedremo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    26 Gennaio @ 09.24

    Catone, hai ragione e quanti sono i prof con mentalità 'aperte'che istruiscono e hanno istruito i nostri nipoti e figli . Quello che mi stupisce sono le dimissioni a raffica di questi 'poveri uomini' colpiti, oltre che dai 'vizi', da questa 'magistratura ad orologeria' che spinge l'elettorato verso il magistrato per eccellenza ( la nuova vergine), specialmente in certe situazioni.

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    26 Gennaio @ 01.31

    Tutti uguali! Prima riempiono le tasche,poi si proclamano vittime.

    Rispondi

  • vivavendola

    25 Gennaio @ 22.40

    Innanzitutto le accuse che lo riguardano non sono state confermate, e Del Bono avrà il tempo per difendersi. In secondo luogo penso sia stato intellettualmente onesto nel rassegnare le sue dimissioni. Mi sembra un gesto di grande onestà il non volere anteporre le proprie faccende personali a quelle pubbliche. Le dimissioni in questi casi sono la prassi: sarebbe meglio che invece che continuare a tirare fuori Marrazzo e compagnia bella per screditare (?) la sinistra, qualcuno della scuderia opposta facesse un bell\\\'esamone di coscienza. Scomodo, forse: anche perchè probabilmente dovrebbe dimettersi, come minimo, il governo intero.\\r\\n\\r\\nPs: comunque resta il fatto che candidarsi sapendo di avere anche una possibilità minima di essere attaccato è stato un gesto irresponsabile.

    Rispondi

  • Sergioker

    25 Gennaio @ 19.58

    E' scivolato proprio su una buccia di banana. Ha voluto fare lo sborooone e la sua ex donna ha fatto la spia. Ingenuo.

    Rispondi

  • catone

    25 Gennaio @ 18.37

    Torno all'università? Ma si vergogni. L'università e sempre stata, o per lo meno lo era, fonte di integrità intellettuale e morale. Se io avessi fatto, e ne avrei avuto l'opportunità visto il posto che ricoprivo nel mondo del lavoro, come Delbono mi avrebbero scacciato con ignominia e siccome le voci girano vorticosamente, ben difficilmente avrei trovato un posto di lavoro. Forse quello di pulire le tratte ferroviarie dagli escrementi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

13commenti

bardi

Cade nel bosco mentre fa legna: soccorsi difficili per un 67enne ferito

CARABINIERI

Prima il furto all'Ikea, poi l'aggressione al cassiere: arrestato 30enne reggiano

E' divenuta esecutiva la condanna per rapina e lesioni nei confronti di un uomo per un episodio del novembre 2014

CALCIO

D'Aversa: "Il sistema di gioco si decide in base ai giocatori disponibili" Video

lutto

Addop a Maria Piovani, la "nonnina" di Marzolara

Vedova di Enrico Alfieri dal 1971, diceva spesso: «Se mi garantissero che quando muoio lo ritrovo di là, non ci penserei due volte»

reggio emilia

Cellulare rubato passa di mano, due denunciati a Montechiarugolo, due a Felino

Inchiodati grazie al tracciamento, ma il telefono è sparito

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

gazzareporter

Rissa fra ragazze: volano bottiglie di birra (e infrangono un portone)

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

FOTOGRAFIA

Figure contro, la fotografia della differenza: mostra allo Csac Foto

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia