14°

27°

Provincia-Emilia

Anno giudiziario in Emilia - Il PG: "Cosche a Reggio, Modena, Ferrara e Forlì"

Ricevi gratis le news
2

I reati di estorsione sono aumentati in Emilia-Romagna del 30,7% ed «è noto che l'estorsione è in genere uno dei delitti fine delle organizzazioni mafiose». Lo ha ricordato il nuovo Procuratore generale di Bologna Emilio Ledonne nel suo intervento in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. «In vari territori di questo distretto, mi riferisco a Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Forlì – ha detto Ledonne -, hanno mostrato interesse ad operare, già alcuni fin dagli anni '80, appartenenti a cosche criminali calabresi, quali i Barbaro di Platì, i Muto di Paola, gli Arena, i Dragone, i Grande Arcari, i Nicoscia, commettendo proprio estorsioni in danno di imprenditori ed oggetto di procedimenti penali avviati dalle Dda di Bologna e Catanzaro».

«Non c'è nulla di sorprendente in queste presenze – ha aggiunto il Pg – perchè la mafia tende sempre a radicarsi nei territori ricchi dove può meglio investire i profitti delle attività illecite. La Procura distrettuale ha già dimostrato di esser attenta nel seguire l’evoluzione di questi fenomeni e sono certo che lo farà ancora». Importanti – ha detto – sono le misure di prevenzione patrimoniale.
 

«Il notevole impegno investigativo di magistrati e polizia giudiziaria – ha sottolineato Ledonne – ed i risultati finora conseguiti non riescono ad impedire la riorganizzazione delle cosche, i cui componenti non vengono affatto scoraggiati dalle misure restrittive emesse nei loro confronti nè dalla successiva sanzione penale. Molteplici le ragioni di tale situazione e vari i possibili rimedi che richiedono soprattutto interventi legislativi. La causa prima risiede nei tempi lunghi delle indagini preliminari e nella successiva lentezza dei processi. Lo stato di detenzione viene spesso a cessare per decorrenza dei termini massimi di custodia cautelare. Il ritorno in libertà di inquisiti, per limitarci ai reati di matrice mafiosa, consente agli stessi di prendere la gestione dei loro affari mentre trasmette un segnale negativo alle comunità oppresse dalle cosche. le pene inflitte ai colpevoli di partecipazione ad associazione mafiosa non superano normalmente i sei anni, che non vengono, di regola, interamente scontati per effetto di benefici penitenziari dei quali, in alcuni casi, possono fruire anche i condannati per delitti a connotazione mafiosa. Può avvenire così che il mafioso torni in circolazione prima del previsto. La confisca dei beni è avvertita invece come il peggiore dei mali da parte del mafioso che vede seriamente minacciato il suo potere economico, senza dimenticare che i beni che dalla mafia possono essere destinati a finalità sociali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    31 Gennaio @ 10.57

    Tempi lunghi nelle indagini preliminari, successiva lentezza dei processi, conseguenza scarcerazione per decorrenza dei termini. Bene, i problemi si conoscono, le risorse ci sono, cosa si aspetta ad affrontarli e risolverli ? Forse bisogna tagliare qualche testa ? visto che il pesce puzza a cominciare dalla testa ?

    Rispondi

  • pier luigi

    31 Gennaio @ 00.55

    ahi, ahi, ahi si è dimenticato di Parma, fino all'altro giorno era la prima città del nord per influenza mafiosa, avevano forse contato anche quelli di via burla? oppure è in corso una inchiesta particolare? Ricordate quello della dda? vs il Prefetto di Parma? Così và la vita!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover