12°

24°

Provincia-Emilia

Gestione del Po: l'Aipo rileva le competenze dell'Arni

Gestione del Po: l'Aipo rileva le competenze dell'Arni
Ricevi gratis le news
2

 

E' avvenuto il passaggio di consegne delle funzioni fluviali finora gestite dall’abolita Azienda regionale di navigazione interna (Arni), all’Agenzia interregionale per il Po (Aipo): la convenzione Regione-Aipo che lo prevede è stata illustrata a Parma nella sede dell’Agenzia dagli assessori regionali Marioluigi Bruschini, che presiede Aipo, e Alfredo Peri (Trasporti).

La convenzione, in applicazione delle leggi regionali 9 e 24 del 2009, prende atto della soppressione dell’Arni, nata nel 1989, e assegna le sue funzioni all’Aipo per tre anni dal 1° febbraio 2010: attività di navigazione interna, gestione del sistema idroviario padano-veneto e del demanio fluviale. All’appuntamento, anche Luigi Fortunato (direttore Aipo) e Pier Giorgio Dall’Acqua, commissario liquidatore dell’Arni.

Si tratta, ha spiegato Peri, di una «integrazione di Arni in Aipo» che continua a valorizzare «il patrimonio di competenza tecnica ed esperienza presente nell’Arni», facendo compiere all’Aipo «un deciso passo avanti nella direzione di un governo unitario del bacino del Po», con «un’intesa sempre più stringente delle Regioni del Po sulle strategie da adottare», portando «a sintesi tutela ambientale, opportunità economiche, sviluppo della navigazione, sicurezza idraulica».

Bruschini ha precisato che la scelta risponde all’esigenza di affrontare quella «frammentazione istituzionale nella gestione del Po» espressa da più parti negli ultimi anni: ora si «consente un governo più unitario ed efficace del fiume» e «si completa il percorso di integrazione tra aspetti idraulici e navigabilità, già iniziato col conferimento ad Aipo di competenze sulla navigazione da parte di Regione Lombardia». Dall’Acqua ha ricordato che la nascita di Aipo, nel 2003, aveva aperto una nuova stagione di intesa tra le istituzioni per la gestione unitaria del Po e ora, con l’ingresso di Arni, questo processo positivo continua e «richiederà da parte delle Regioni del Po, dopo il turno elettorale, un aggiornamento».

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 3,4 milioni nel 2010 per l’esercizio in Aipo delle attività ex Arni (600mila euro di spesa corrente e 2,8 milioni di investimenti) prevedendo di valutare il nuovo assetto in sede di assestamento in luglio eventualmente con un «implemento delle risorse». I 69 dipendenti ex Arni vengono trasferiti a contratti invariati alla Regione Emilia-Romagna dal 1° febbraio 2010 e distaccati all’Aipo, «il cui organico è attualmente di 318 unità, compreso l’Ufficio gestione navigazione lombarda». Un "Gruppo misto di alta sorveglianza" verificherà l’applicazione di quanto previsto dalla convenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    02 Febbraio @ 21.22

    Ecco come vengono dilapidati e sprecat i danari dei cittadini, in cose inutili !

    Rispondi

    • CARLA

      03 Febbraio @ 15.05

      Vorrei sapere cosa c'entrano i soldi dei cittadini con questo articolo, prima di commentare sarebbe necessario pensare cosa si scrive. Due enti esistenti che si uniscono non mi sembra uno spreco di soldi.

      Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

Dieci anni

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

Traversetolo

Ancora liquami nel Termina: è allarme

COMPLEANNO

La storia dell'Astra, 70 anni tra calcio e baseball

CARABINIERI

Sul ponte di Ragazzola con il rosso: pioggia di multe

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

Volanti

Nonnina terribile minaccia la vicina con la scopa: denunciata

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

22commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti