21°

Provincia-Emilia

San Polo, le mamme attaccano: "Cose strane alla materna"

San Polo, le mamme attaccano: "Cose strane alla materna"
Ricevi gratis le news
1

Chiara De Carli

Si dividono tra «fatalisti» e «arrabbiati» i genitori dei bambini che frequentano la scuola materna di San Polo di Torrile anche se tutti dichiarano di avere fiducia nella struttura nonostante il ritrovamento di un insetto (dalle sembianze di scarafaggio, ancora a disposizione della polizia sanitaria per le analisi che ne definiranno la specie) nel piatto degli spinaci servito ad una delle maestre durante il pranzo nella mensa della scuola lo scorso 26 febbraio.
In quell'occasione, era stata tempestivamente sospesa la somministrazione del contorno a tutti gli alunni e, il lunedì successivo, l’Asl ha effettuato una serie di controlli nelle aule e nella mensa non rilevando anomalie dal punto di vista igienico sanitario. La notizia si era diffusa in paese e diversi genitori sono scesi sul piede di guerra. Alcuni di loro hanno richiesto un incontro con l’Amministrazione comunale e con la responsabile di settore, Antonella Amore, per avere chiarimenti sulla situazione che, da alcuni, è stata definita «vergognosa». All’appuntamento si sono presentate una ventina di mamme che si sono confrontate con il sindaco Rizzoli, gli assessori alla sanità, Maura Zilioli, e alla scuola, Barbara Barattieri, e la dottoressa Amore in un incontro «a porte chiuse» da cui è uscita solo la comunicazione ufficiale dell’assessore Barattieri inviata per lettera anche alle famiglie degli oltre 800 alunni che frequentano l’Istituto comprensivo di Torrile. «In riferimento all’episodio avvenuto alla scuola dell’infanzia relativo al ritrovamento di un insetto da parte di un insegnante durante il consumo del pasto - si legge nella missiva - vorrei sottolineare il fatto che l’Amministrazione comunale ha attivato tutte le procedure richieste dalla normativa vigente in materia di igiene alimentare allertando il Servizio igiene alimenti e nutrizione dell’Azienda Ausl di Parma. L’accurato sopralluogo effettuato dai tecnici Asl in data 1 marzo non ha evidenziato carenze e irregolarità di tipo igienico sanitario. In via precauzionale e preventiva è stata richiesta la derattizzazione degli ambienti». «Andiamo in Comune non per fare polemiche ma per ottenere fatti concreti e per sapere che cosa stanno facendo per migliorare la cosa - ha affermato una delle mamme, prima dell’incontro -. Stanno succedendo troppe cose e tutte vicine: in passato andava tutto bene. Dopo il fatto segnalato, a scuola sono saltati fuori altri scarafaggi (che sono stati tenuti). Abbiamo avuto un topo a dicembre dopo la festa di Natale e, in questo caso, a noi non è stata data nessuna comunicazione scritta del fatto che la scuola sia stata disinfettata. Nel caso dello scarafaggio, se fosse capitato nel piatto di un bambino lo avrebbe mangiato e non si sarebbe saputo. Noi vogliamo sapere come avviene il passaggio dei pasti da quando arriva il camion della Camst, come viene smistato il cibo perché qui c'è un cantiere aperto. Non andiamo per accusare ma per ascoltare e per proporre soluzioni».
Al «caso dello scarafaggio» si aggiungono le lamentele dei genitori per l’intempestiva comunicazione delle malattie infettive contratte dai bambini che frequentano l’asilo e per cui, a quanto si dice, una madre avrebbe denunciato la scuola «rea» di non aver comunicato la presenza di bambini affetti da tigna e aver fatto sì che anche suo figlio venisse infettato.
«Siamo consapevoli del fatto che le maestre non possano creare allarmismi ma è giusto essere informate - commenta Angela -. Vogliamo che cambi la procedura che c'è adesso per cui le maestre non possono dare comunicazione finchè non arriva l’ufficializzazione dell’Asl. Se ci sono persone che, per vari problemi, non sono veloci a dare la notizia all’Asl le comunicazioni non avvengono. Come per il caso di tigna: spesso noi siamo avvisati quando l’Asl permette di far rientrare il bambino a scuola».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ekomille

    22 Marzo @ 12.24

    E' vergognoso che in un ambiente sensibile come un asilo, frequentato da bambini, agenti infestanti di ogni sorta siano ospiti fissi. Inoltre le derattizzazioni con veleni non aiutano certo a migliorare la situazione di minori già bombardati oltremodo da prodotti e agenti chimici. Confido in un mondo in cui anche la derattizzazione ecologica diventi all'ordine del giorno

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È in corso il Festival del Prosciutto: quanto conosci questa specialità della nostra cucina?

GAZZAFUN

10 quesiti sulla cucina parmigiana: scopri se sai davvero tutto!

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SPORT

Rugby Colorno, ecco come cambierà la squadra: intervista a Nick Scott Video

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

Economia

Lasciano i co-fondatori di Instagram Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel