13°

23°

Provincia-Emilia

Il Consiglio provinciale di Reggio dà via libera all'acquisizione di Matilde Spa

Il Consiglio provinciale di Reggio dà via libera all'acquisizione di Matilde Spa
Ricevi gratis le news
0

Il Consiglio provinciale di Reggio Emilia, presieduto da Gianluca Chierici, ha approvato con 16 voti favorevoli (Pd e Italia dei valori), 8 contrari (Pdl, Lega nord, Rifondazione comunista) e l'astensione dell'Udc l'atto di indirizzo sulla società Matilde di Canossa Spa, illustrato nella seduta precedente dalla presidente della Provincia Sonia Masini. Di fatto l'atto di indirizzo approvato dà disco verde all'acquisizione, da parte della Provincia di Reggio, di ulteriori quote della società matildica, nata per la promozione territoriale.
L'atto indica anche un'altra strategia che vedrà separate l'attività di promozione, in capo ad un'associazione o fondazione ad hoc, da quelle di gestione degli immobili, in capo alla società di proprietà pubblica , la cui priorità fra le altre cose dovrà essere quella di completare nei tempi più rapidi possibili il recupero del convento di Montefalcone e di abbattere la porcilaia di Canossa.
L'operazione ha implicazioni nel Parmense: fra i soci di Matilde di Canossa Spa rientrano i Comuni di Neviano degli Arduini, Palanzano e Lesignano Bagni e la Comunità montana Appennino Parma Est. Il presidente dell'ente montano (nonché sindaco di Neviano) Giordano Bricoli, nelle scorse settimane aveva espresso un orientamento favorevole alla cessione delle quote da parte delle istituzioni da lui guidate (leggi l'articolo). La Provincia di Reggio deve aprire un confronto con i soci per l'acquisizione delle quote, ma intanto il percorso è avviato.

IL DIBATTITO IN CONSIGLIO PROVINCIALE A REGGIO EMILIA.
Il consigliere del Pd Marcello Stecco è intervenuto sottolineando "l'importanza di investire nel settore culturale e di un bene culturale come Montefalcone, la cui valenza travalica i confini provinciali". Il consigliere Stecco ha poi espresso "condivisione dell'atto di indirizzo", rimarcando anche "la necessità di un coinvolgimento delle commissioni consiliari competenti nelle successive operazioni che interesseranno la società". Sostegno all'atto è stato espresso anche dal capogruppo dell'Idv Emanuele Magnani: "Si tratta di un progetto valido per la promozione del nostro territorio, si tratta di un'opportunità che non possiamo lasciarci sfuggire".
Il consigliere del Pd Stecco e l'Idv avevano inoltre presentato un documento, poi respinto dall'aula, per sottolineare la necessità di una constante informazione delle commissioni consiliari sulle operazioni significative relative alla società.

"Sospendere la delibera e votare solo dopo l'approvazione del bilancio della Matilde Spa, visto che al momento esiste solo una bozza": è questa la posizione del capogruppo dei Rifondazione comunista Alberto Ferrigno, espressa anche in due ordini del giorno, con i quali il consigliere chiede anche "la riduzione del cda della società" (presieduta al momento dall'ex senatore Fausto Giovanelli). Inoltre, secondo il capogruppo Ferrigno "l'operazione non è una priorità in un momento di crisi come questo". I due documenti di Rifondazione sono stati respinti.

Secondo il consigliere della Lega nord Romano Albertini invece è "insolito richiamare lo Stato a intervenire per sostenere chi è colpito dalla crisi e dare vita contemporaneamente a questo atto che porterà senz’altro la Provincia a indebitarsi".
Su questo ultimo punto è intervenuto anche il capogruppo del Pdl Giuseppe Pagliani, che pur "condividendo la valorizzazione di un territorio che è anche culla dell'agroalimentare" e sostenendo di "non essere contrari a questa operazione" ha detto: "Non è però il momento di fare investimenti di questo tipo, che alla Provincia porteranno altri debiti". Secondo Pagliani infine serve "maggiore attenzione alle aziende per il rilancio del settore agroalimentare". Pagliani sull'argomento ha presentato anche un'interrogazione nei giorni scorsi per chiedere chiarimenti sul futuro della Matilde Spa.

Il consigliere del Pd Dumas Iori ha voluto mettere l'accento sul "valore inestimabile del convento di Montefalcone, per cui ritengo che nel più breve tempo possibile si debba procedere all’acquisizione completa e al restauro. Ritengo che questa delibera permetterà di intervenire più efficacemente e rapidamente, anche perché la Provincia possiede già il 60 per cento delle quote della società, quindi si è già impegnata finanziariamente".
E' poi intervenuta la capogruppo del Pd Ilenia Malavasi, illustrando un ordine del giorno approvato insieme all'atto di indirizzo, dove in particolare si chiedeva, fra le altre cose, che il disegno di legge a firma dell'onorevole Angelo Alessandri e di Marco Reguzzoni avesse come titolo "Matilde di Canossa" e non "Matilde di Toscana" (anche secondo la Masini questa dicitura "va modificata"). La capogruppo Malavasi, oltre ad esprimere "apprezzamento per la proposta di legge delle senatrici Leana Pignedoli e Albertina Soliani", ha inoltre sottolineato "l'importanza che il convento di Montefalcone conservi prioritariamente lo status di bene pubblico e la chiarezza dell'atto di indirizzo, nel solco delle scelte politiche di questo ente".

Il capogruppo dell'Udc Mario Poli, nonostante l'aula abbia respinto il proprio ordine del giorno nel quale chiedeva che la Giunta tenesse costantemente informato il Consiglio sul percorso relativo alla società, ha espresso un voto di astensione. Contrarietà al documento è stata espressa dal capogruppo della Lega nord Stefano Tombari: "Non possiamo procedere con un atto di indirizzo senza che vi sia un progetto definito sul futuro della società, che sarebbe peraltro condizione imprescindibile per accedere ai finanziamenti previsti dalla legge proposta dall'onorevole Alessandri".

Infine è intervenuta la presidente della Provincia Sonia Masini: "L'atto di indirizzo odierno è importante, ma non contiene i dettagli definitivi dell'operazione, per cui occorre attendere l'esito delle trattative con i privati. Verranno poi fornite le informazioni necessarie e coinvolti gli organismi competenti,  data la rilevanza dell'operazione". La presidente Masini ha poi detto: "Vogliamo continuare a lavorare con coloro che sono interessati alla valorizzazione delle terre di Canossa, anche rafforzando il proprio impegno. Riteniamo che questo consentirà la crescita di un nuovo comparto economico e di nuovi sbocchi occupazionali, perché la nostra economia non può più reggersi solo sul settore manifatturiero".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

8commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno