16°

28°

Provincia-Emilia

«Rilanciare la Val d'Enza con la diga di Vetto»

Ricevi gratis le news
0
di Elio Grossi
Nella sala polivalente del Comune, venerdì sera,  si è tenuto un convegno sulla diga di Vetto: era il primo dei diversi incontri pubblici che si terranno, nelle prossime settimane, uno per ogni comune interessato. La serata, a carattere informativo, era stata organizzata dal neo comitato promotore, di cui è presidente Lino Franzini. L’incontro è stato moderato dal sindaco di Vetto, Sara Garofani.
Il primo intervento è stato quello del presidente del comitato promotore, Lino Franzini: «Anche noi dobbiamo “cogliere l’attimo”. Per fare grande la valle dell’Enza, dobbiamo creare un punto di forte richiamo turistico sulla valle dell’Enza: da Ciano, Vetto, Ramiseto, Neviano, Palanzano e Monchio delle Corti. E tutto questo si può ottenere con la diga di Vetto. Questo invaso, con i suoi circa 90 milioni di metri cubi di acqua,  sarebbe un punto di eccellenza: per i giovani grazie alle sue attività ricettive e sportive; per i non più giovani per il relax che questo luogo darebbe per la bellezza e per la tranquillità».   Poi lo stesso Franzini ha aggiunto: «Inoltre la produzione di energia elettrica pulita, per una potenza di oltre 60 Mw. Si stima un richiamo turistico annuo di circa 200-250 mila visitatori. Spicca anche la sua posizione interprovinciale e interregionale perché ai piedi del Parco nazionale Tosco-emiliano, del Parco dei Cento Laghi, nonché del vicinissimo Parco del Monte Fuso». 
«Il Comune di Vetto - ha concluso - dovrà fare da capofila, perché sappiamo bene che è il Comune più coinvolto, ma sarà anche quello che ne trarrà maggiori benefici a partire dal nome  “lago di Vetto”, appunto».   
Sullo stesso argomento sono seguiti gli interventi degli esperti. Nella sua relazione il dottor Faliero Gilli ha detto: «L'invaso della diga di Vetto, mentre arricchisce la valle con il suo richiamo turistico, nei mesi di maggiore siccità avrà la possibilità di migliorare l’irrigazione in pianura».    E’ stata la volta dell’ingegner Flavio Ilariucci che ha sottolineato come «l'introito della centrale elettrica, quello dalla vendita di acqua per usi plurimi, sono proventi per il Comune di Vetto».  
Infine il dottor Franco Casella, geologo ed esperto di dighe ha parlato della «perfetta idoneità della zona di Vetto, per le sue caratteristiche morfologiche».    Nel corso della serata sono state proiettate slide, oltre che delle caratteristiche del lago di Vetto, anche di quelle del lago di Ridracoli, sulle colline forlivesi, che da 20 anni a questa parte sta creando un miracolo economico.   Moltissime, in questa circostanza, sono state le domande del numeroso pubblico. E tutte avevano un denominatore comune: «Perchè questa diga non si fa?». «Non c'è stata - ha detto ancora Franzini, presidente del neo comitato promotore - una sola voce contraria».   

L’altra sera a Vetto sono state molte le persone arrivate dai comuni limitrofi e numerose anche le autorità del territorio attorno: il sindaco di Ramiseto Martino Dolci, il vicesindaco di Palanzano Emilio Pigoni, l’assessore alle Infrastrutture del Comune di Neviano, l’ingegner Marco Galloni. E tanti i cittadini di Scurano e Bazzano. Fissato il prossimo  incontro che si terrà nel comune di Palanzano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

8commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse