14°

24°

IL CASO

"Comportamenti inaccettabili e indegni: mai più"

L'assessore regionale Venturi è durissimo

«Inaccettabile» L'Ausl sospende la convenzione
Ricevi gratis le news
3

Villa Matilde, Regione e Ausl corrono ai ripari: e sospendono la convenzione con i gestori della struttura. «Tutti i pazienti - sottolinea l’assessore regionale alle Politiche per la salute Sergio Venturi - verranno accolti in strutture adeguate. Parliamo di persone estremamente fragili, deboli, incapaci di denunciare la situazione: per questo saremo fermi e risoluti, e anche il gestore della struttura dovrà risponderne».
L’Azienda sanitaria locale, spiega l’assessore, «ha avuto accesso alla struttura per controllare i pazienti più volte al mese. Non c'è mai stato alcun sentore di comportamenti di questo tipo, anche perché si tratta di un contesto dove ci sono pazienti anziani e sofferenti a livello psichico: i più indifesi. In questa regione - ha concluso Venturi - non c'è spazio per atti di questo tipo, per gente che gestisce in modo inqualificabile, indegno a dire poco, strutture dove vengono accolte persone malate e fragili. Grazie, dunque, a chi ha permesso di porre fine a questo scempio».

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma

Le altre reazioni

«L'operazione Cerbero, così denominata dai militari dell’Arma, è solo uno dei tanti riuscitissimi interventi con i quali i militari tutelano i più deboli». Lo ha detto il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri commentando l’operazione dei carabinieri di Parma, che hanno arrestato e posto ai domiciliari sette persone che lavoravano in una casa di riposo e che avrebbero sottoposto i degenti a una sistematica attività di maltrattamenti e umiliazioni.
«Se da un lato siamo orgogliosi del lavoro di tutela dei diritti umani svolto dalle Forze dell’Ordine - aggiunge -, non possiamo dirci soddisfatti per i dati sugli abusi, che testimoniano quanto sia di fondamentale importanza non sottovalutare questo tema».
«L'abuso dell’anziano purtroppo spesso non è rilevato - prosegue -: l’anziano stesso è incapace di segnalare quanto gli succede per paura o per imbarazzo o per deterioramento mentale. Pensiamo a un dato che fa molto riflettere: la maggior parte degli abusi avviene all’interno del domicilio. Uno dei maggiori casi di abuso segnalati è quello della eccessiva somministrazione di medicamenti per rendere più facile la gestione della persona, soprattutto nei casi di demenza. Un altro caso frequente di abuso riguarda la gestione finanziaria dei beni dell’anziano. Nel caso della persona anziana con scarse capacità cognitive, la tutela si impone per garantire una sicurezza di vita e la prevenzione di questi abusi finanziari». 

«Quelli scoperti dai carabinieri in una casa di cura del parmense sono fatti ignobili è inaccettabili, dobbiamo evitare che accada di nuovo e possiamo farlo solo attraverso un aumento dei controlli ma anche attraverso una migliore collaborazione tra i diversi soggetti deputati a farli». Lo dice Alessandro Cardinali, consigliere regionale del Pd e vicepresidente della Commissione Salute dell’Assemblea legislativa regionale, in una dichiarazione sulle 'inaudite umiliazioni a cui gli operatori di una casa di cura del Parmense sottoponevano anziani e malati che dovevano assisterè: «Trattare in questo modo soggetti deboli come anziani malati fa molta rabbia e dolore, per questo è necessario da parte di tutti più attenzione».
Secondo il consigliere servono alcune migliorie al sistema di controllo. «Aumentare le ispezioni dell’Asl può certamente aiutare ma non è sufficiente, per scoprire e bloccare sul nascere queste situazioni si deve puntare sulla maggiore collaborazione e un coordinamento tra i vari enti interessati. Penso in particolare a ai Comuni, alle Asl e alle forze dell’ordine senza dimenticare, naturalmente, il ruolo della Regione, enti che devono essere in grado di parlarsi e condividere tra loro le informazioni».
In questo senso Cardinali, nel suo ruolo di vicepresidente della Commissione Salute, assicura il suo impegno. «Bene ha fatto l’assessore regionale Venturi ad intervenire tempestivamente insieme all’Asl di Parma, ora tutti insieme dobbiamo ragionare per fare in modo che non si ripetano situazioni di questo tipo, anche perchè il sistema di assistenza in Emilia-Romagna funziona anche grazie all’impegno delle singole amministrazioni comunali». (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Remo

    19 Marzo @ 22.30

    un grande plauso a Vergingetorige x le sue testimonianze:è proprio come dice(scrive) lui!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Marzo @ 15.46

    L' ASSESSORE REGIONALE VENTURI SI E' MAI DOMANDATO quali possano essere state le conseguenze di aver portato i posti-letto negli Ospedali Pubblici di Parma dai quasi 3000 di quarant' anni fa ai 1300 di oggi ?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Marzo @ 15.37

    L' ASSESSORE REGIONALE VENTURI FAREBBE MEGLIO A CHIEDERSI COS' HA FATTO E COSA FA IL SERVIZIO PUBBLICO PER NON LASCIARE SPAZIO A SPECULAZIONI PRIVATE CHE POI POSSONO PORTARE A CERTE COSE ! IN QUESTA REGIONE , NON C' E' SPAZIO PER VECCHI ED AMMALATI CRONICI NON AUTOSUFFICIENTI . L' Ospedale non li ricovera . I Medici del Pronto Soccorso devono render conto dell' "indice di filtro" , cioè della percentuale dei pazienti che ricoverano rispetto al totale delle visite , e vengono incentivati a tenerlo il più basso possibile. Quando li ricovera li butta fuori in pochi giorni , perché la durata media della degenza non deve superare una decina di giorni , altrimenti Primario e Medici del Reparto vengono ripresi da funzionari amministrativi che un ammalato non l' hanno mai visto , ma che comandano a bacchetta. CE LA PRENDIAMO COI PRIVATI CHE GESTISCONO STRUTTURE ASSISTENZIALI . PRENDERSELA COL "PRIVATO" , BRUTTO E CATTIVO , E' FACILE , ma vogliamo parlare anche di Strutture Pubbliche ? Vogliamo parlare di quando mio cugino , vedovo e solo , operato in "day surgery" per ernia inguinale , perché le ernie non si ricoverano più , è stato tutta notte in casa con la ferita che sanguinava e un grosso ematoma sottocutaneo , ed io con lui , a far bendaggi compressivi e mettere borse di ghiaccio, per di più con la prescrizione di ripresentarsi in Ospedale il giorno dopo di buon' ora per "controllo e medicazione" ??!! . Vogliamo parlare di quando il Servizio Infermieristico dell' AUSL ha rifiutato di fare , a mia madre diabetica e sola, le iniezioni di insulina a domicilio , perché una puntura la può fare chiunque , senza disturbare gli infermieri dell' AUSL , e si poteva dare l' incarico a qualche vicino di casa ? Vogliamo parlare di quando per mia madre , ricoverata in Ospedale , mi son sentito chiedere di pagare a peso d' oro una badante , perché "aveva bisogno di assistenza" ? Stavo per rispondere "e voi siete pagati apposta per dargliela" , poi ho taciuto per il bene della mamma. Vogliamo parlare di quando un mio cugino era in Ospedale agonizzante per un cancro e mi son sentito dire : "Ma portatevelo a casa !" ? E' morto qualche giorno dopo . E cosa dice ASP "Ad Personam" ( ex IRAIA ) , Ente Pubblico cittadino con la specifica funzione di assistere malati cronici , anziani non autosufficienti , e disabili ? Diceva Giovanni Falcone : " La mafia occupa gli spazi che lo Stato lascia vuoti" , Per forza poi che i "ricoveri" per vecchi sono diventati l' affare del secolo

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Roberto Giacobbo

Roberto Giacobbo

TELEVISIONE

Da Voyager a Focus: Roberto Giacobbo passa a Mediaset

Vasco riparte con il nuovo tour

MUSICA

Vasco: «Il rock italiano sono io». E riparte con il nuovo tour Video

Scopri la Top10 delle donne più sexy del 2018: Emilia Clarke

L'INDISCRETO

Scopri la Top10 delle donne più sexy del 2018

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Ristorante Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

CHICHIBIO

«Ristorante da Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

di Chichibio

Lealtrenotizie

Esplode un ordigno alla Polveriera: un operaio in Rianimazione

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio in Rianimazione

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

2commenti

vigili del fuoco

Intonaco pericolante: via Garibaldi temporaneamente chiusa Foto

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

4commenti

FIDENZA

Addio all'ex consigliere comunale Denti

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

Borgotaro

Addio a Francesco Peluso, carabiniere pluridecorato

PARMA

Peppe incontra... Giuseppe: il maestro Vessicchio sulla panchina di Verdi

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

festa

"BentornAto in A": esplode la gioia sui social di tutto il mondo Gallery

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

Colorno

Lo stalker insiste ma finisce ai domiciliari

GAZZAREPORTER

Forte temporale in Valceno

Sant'Ilario d'Enza

Si intesta un rimorchio rubato nel Parmense e gestisce un'attività con dati falsi: denunciato

Un 33enne salernitano, pregiudicato, è accusato di ricettazione, truffa e falsità in scrittura privata

PARMA

Gag, giochi e tanti sorrisi: la giornata dei clown Vip in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

1commento

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

chieti

Lancia la figlia da viadotto e si butta ore dopo. Ha ucciso anche la moglie? Video

4commenti

TERREMOTO

Scossa di magnitudo 2.9 vicino a Brescia

SPORT

12 tv parma

Bar Sport, speciale serie A con i crociati in studio

CALCIO

Fiocco rosa alla Juventus, Higuain diventa papà

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

Sudafrica

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più