20°

Provincia-Emilia

Bardi, in centinaia per ricordare Susanna

Bardi, in centinaia per ricordare Susanna
Ricevi gratis le news
0

Gaetano Coduri

Centinaia di persone,  in un clima di forte commozione, hanno partecipato alla celebrazione della Giornata della memoria, dedicata a tutte le vittime del terrorismo e le stragi di tale matrice e per ricordare la bardigiana Susanna Cavalli morta sedici anni fa sul treno rapido 904 a causa di un attentato.
La cerimonia incominciata nella basilica di Beata Vergine Maria Addolorata dove è stata celebrata una messa in suffragio delle vittime è poi proseguita nel centro storico di Bardi ai piedi del castello dove è stata inaugurata una piazza intitolata  alla giovane bardigiana.
L’evento organizzato dai Comuni di Bardi e Collecchio e patrocinato da Provincia, Lions Club Bardi Valceno e   associazione tra i familiari delle vittime del Rapido 904 ha voluto ricordare a tutti, ed in particolare alle nuove generazioni, un drammatico periodo storico della vita della nostra nazione affinché   la memoria di quei momenti non si   perda.
Tra gli  applausi dei presenti e qualche lacrima di commozione è stata letta anche una poesia dedicata alla giovane da Paola Tambini insegnante delle scuole superiori.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

ITALIA/MONDO

SPORT

SOCIETA'

MOTORI