13°

28°

Provincia-Emilia

Fidenza - Bloccato con 1,7 chili di cocaina: albanese sconterà quattro anni

Ricevi gratis le news
1

 E' stato condannato a quattro anni e al pagamento di 18 mila euro di multa, un albanese di 30 anni, Arben Dhima, residente a Piantonia e preso a Fidenza, nello scorso novembre, con 1,7 chili di cocaina. L’albanese, comparso ieri in Tribunale a Parma e giudicato con rito abbreviato, si trovava già in carcere.

Il trentenne, che vive a Piantonia di Fornovo da cinque anni, era stato preso e arrestato a fine novembre 2009, a Fidenza, per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti.
I militari avevano scoperto 1.705 grammi di cocaina, per un valore sul mercato al dettaglio di circa 80 mila euro, in un doppio fondo ricavato nella portiera della sua Opel Corsa. L'albanese era stato arrestato nel corso di una serie di accertamenti attuati dalle Compagnie dei carabinieri di Borgotaro e di Fidenza per prevenire lo spaccio di stupefacenti. Nell'ambito delle operazioni erano stati controllati in particolare i caselli autostradali di Borgotaro, Berceto, Parma Ovest e Fidenza. E proprio all'uscita dell'Autostrada del Sole, era stato fermato Arben Dhima, da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Varsi. Il conducente, era parso subito nervoso e la sua reazione non era passata inosservata ai militari. Dai primi accertamenti effettuati sul terminale, era emerso che tre anni prima, l'albanese era fermato in Germania con quattro chili di cocaina nascosti in un'intercapedine ricavata nel serbatoio di una macchina Toyota. Per quel reato Dhima era stato condannato a due anni di reclusione con la condizionale. L'albanese, dunque, era stato accompagnato nella caserma dei carabinieri, di via Trieste, a Fidenza, per essere sottoposto ad ulteriori accertamenti. Una pure accurata perquisizione non aveva consentito ai militari di scoprire alcunché di illecito. Non così invece il controllo dell'auto. Sotto il pannello del rivestimento della portiera anteriore sinistra, i militari avevano trovato cinque involucri di cellophane, chiusi con del nastro adesivo per pacchi. All'interno, la cocaina: un chilo e settecento grammi. I carabinieri dopo avere sequestrato la coca, avevano posto sotto sequestro l'auto e anche il cellulare dell'albanese. Per Arben Dhima si erano aperte le porte del carcere di via Burla a Parma. E ieri la dura sentenza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    03 Luglio @ 00.45

    A mio avviso , è sempre meglio dare almeno 20 anni.... così intanto ha possibilità di pensare bene a ciò che fà nella sua vita. in ogni caso 4 anni per spaccio sono sempre pochi...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

PARMA

Gervinho non VI ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno