13°

26°

Provincia-Emilia

L'Appennino... vien mangiando

Ricevi gratis le news
0

Con il mese di settembre ritorna l’appuntamento enogastronomico dell’Appennino Parma Est “L’Appennino vien mangiando, rassegna enogastronomica tra gusto e natura” in versione autunnale. La ghiotta manifestazione, che porta in tavola vecchie tradizioni culinarie di una zona collinare a pochi chilometri da Parma, accompagnerà l’arrivo dell’autunno con i suoi piatti e le sue iniziative organizzate dalle amministrazioni locali degli otto comuni coinvolti. “L'autunno è di certo una stagione speciale per l'Appennino – commenta Giordano Bricoli, presidente della Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est – che in questi mesi offre sulle tavole i migliori prodotti del sottobosco e i prosciutti stagionati che rendono tanto conosciuta nel mondo la gastronomia locale. Lasciarsi tentare dalla tavola è un ottimo pretesto per scoprire le bellezze del nostro territorio, le località turistiche in cui visitare bellezze naturali e artistiche, fare sport, partecipare alle belle sagre che costellano i borghi e i paesi del Comprensorio Parma Est. Un territorio d'eccellenza che sa fare della qualità del proprio vivere un modello anche per il turismo”.
Ogni finesettimana dal 10 settembre al 31 ottobre (dal venerdì alla domenica) trentacinque strutture tra osterie, rifugi, ristoranti e agriturismi si passeranno il testimone proponendo prodotti di stagione da riscoprire, come gli immancabili salumi tipici, il Parmigiano-Reggiano, il Tartufo Nero di Fragno, la zucca e i funghi Porcini, tutti presentati in differenti ricette sfiziose. E ancora: piatti come i tortelli di patate, gli anolini, le pappardelle, il cinghiale e la selvaggina con polenta, la spongata, i Marroni di Campora e le castagne. Sono questi alcuni dei cibi della cucina tradizionale dell’Appennino Parma Est che si potranno gustare insieme ai Vini dei Colli di Parma, presentati in menù a tema che valorizzano le produzioni della terra sposando tradizione e innovazione. Tutti sapori intimamente legati al territorio, sapori le cui diversità rappresentano però il filo conduttore di una terra ricca di eccellenze. I prezzi vanno dai 20 ai 35 euro.
 Sono inoltre a disposizione diversi pacchetti turistici per uno o più weekend, offerti da Argante Viaggi, Food Valley e Parma Incoming, che abbinano ai sapori della rassegna la visita nei luoghi di produzione dei prodotti tipici come caseifici, prosciuttifici e salumifici, tartufaie e cantine vinicole. Ma anche proposte culturali e all’aria aperta nel centro storico di Parma, al castello di Torrechiara con la mostra temporanea dedicata al soprano Renata Tebaldi, ai Musei del Cibo e non ultimi, i trekking guidati o le escursioni libere nei parchi dell’Appennino parmense. Sono numerosi infatti gli itinerari da percorrere a piedi, a cavallo o in mountain bike. Altrettanti i borghi da scoprire, e poi le pievi, i piccoli casali, gli antichi vigneti e i laghi dove scorgere per la prima volta, se si è fortunati, l’aquila, il capriolo o addirittura il lupo, fermandosi a pernottare in B&B, agriturismi e hotel della zona.
I luoghi coinvolti nella rassegna sono i tranquilli comuni di Calestano, Corniglio, Langhirano, Lesignano De’ Bagni, Monchio Delle Corti, Neviano Degli Arduini, Palanzano e Tizzano Val Parma: piccoli borghi con castelli e musei che vanno a braccetto con una cucina genuina e tradizionale.
Per la rassegna d’autunno si parte con Palanzano (10, 11 e 12 settembre), paese dalle architetture in pietra e candide “maestà” che riportano alla mente tempi antichi in cui questa zona era conosciuta come “Valli dei Cavalieri”. Tracce di arte romanica si possono ammirare nelle chiese di Ranzano e di Zibana, che si presentano oggi in tutto il loro fascino, impreziosite dall’illuminazione notturna. A seguire Monchio Delle Corti (17, 18 e 19 settembre), terra dai boschi ricchi di funghi, dove è possibile incontrare tratti di sentieri selciati ai lati dei quali si trovano edicole con “maestà” in marmo, come nel vicino comune di Palanzano, che ha vissuto le stesse vicende storiche. Simbolo di Monchio è il ponte in pietra ad arco di Lugagnano. Chi volesse intraprendere una caccia al tesoro artistica potrà divertirsi andando alla ricerca dei portali con gli stemmi di famiglia e dei mascheroni apotropaici sparsi per le numerose frazioni. L’ultimo weekend di settembre (il 24, il 25 e il 26 settembre) coinvolgerà il borgo di Calestano che, da ottobre a novembre, per un mese intero, celebrerà il suo prodotto tipico più famoso con la Fiera del Tartufo. Ma il paese offre anche tante bellezze artistiche e architettoniche nel capoluogo e nelle frazioni: come Chiastre, con i segni degli scalpellini impressi nella roccia, o il castello medievale di Ravarano. E ancora case-torri, portali scolpiti e immagini devozionali, senza dimenticare le curiose formazioni geologiche chiamate "Salti del Diavolo" e i calanchi scolpiti nei terreni argillosi della zona. Diverse mete culturali le offre anche il territorio di Tizzano Val Parma (1°, 2 e 3 ottobre): a partire dai resti del castello nel capoluogo e della torre di Rusino, con il vicino borgo interamente in pietra, sulle pendici del Monte Fuso. Piccoli tesori di architettura sacra romanica punteggiano la montagna e le vallate: sono le antiche pievi come quelle di Costa e Moragnano: la prima in posizione panoramica, la seconda all’interno di un pregevole borgo antico. Sarà poi la volta di Lesignano De’ Bagni (8, 9 e 10 ottobre), un tempo famosa località termale, la cui chiesa di epoca medievale, la Pieve di San Michele, conserva ancora alcune parti risalenti all’epoca romanica. A pochi chilometri dal centro, a Rivalta, si possono osservare i Barboj, piccole eruzioni gassose del sottosuolo. Il comune di Neviano Degli Arduini (15, 16 e 17 ottobre) durante la stagione autunnale celebra il suo prodotto più tipico: il Marrone di Campora (domenica 17 ottobre). Ai piaceri della tavola si unisce l’offerta culturale: le chiese medievali di Sasso, Scurano e Bazzano, e poi diverse case-torri, borghi in pietra e tre piccoli musei: quello dei lucchetti a Cedogno, quello dedicato alla Resistenza a Sasso e il museo Uomo-Ambiente ospitato in una suggestiva casa-torre a Bazzano. Il comune di Corniglio (22, 23 e 24 ottobre) si estende dalle colline fino al crinale appenninico dell'alta Val Parma e in autunno presenta uno scenario fatto di tinte calde regalate dalla foresta demaniale ricca di alberi ad alto fusto e di laghi, luoghi ideali per escursioni e passeggiate. La località di Sesta Inferiore è un piccolo gioiello che custodisce vie e case decorate da pitture murali di Walter Madoi, realizzate negli anni Sessanta, che rappresentano volti famosi e locali o scene di vita quotidiana. C’è poi il castello con il suo centro storico nel capoluogo e la parte antica della borgata di Bosco con portali scolpiti e i ruderi della rocca. Chiude la rassegna Langhirano (29, 30 e 31 ottobre 2010), luogo di nascita del pregiatissimo prosciutto, che custodisce il museo a lui dedicato appartenente al circuito dei Musei del cibo della provincia di Parma. Sono questi luoghi ideali per approfondire le origini di prodotti (come appunto il prosciutto) che trovano la loro eccezionalità unicamente nelle terre del parmense. Orgoglio del territorio comunale è il maniero di Torrechiara, gioiello dei numerosi Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, che si erge con il suo borgo a dominare l’ingresso nella Val Parma. Poco distante c’è anche la coeva Badia benedettina, altro scrigno di arte e di fede.
La rassegna enogastronomica, organizzata da Parma Turismi, è un progetto promosso dal Distretto Turistico Appennino Parma Est, dalla Comunità Montana Unione Comuni Parma Est, dagli otto comuni coinvolti e dalla Provincia di Parma con il sostegno di Banca Monte Parma.
 
Per informazioni e per ricevere la brochure della rassegna:
Parma Turismi
Tel.: 0521.228152
E-mail: info@appenninoparmaest.it
Sito web: www.appenninoparmaest.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

1commento

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perché ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

politica

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

Cavandoli: "Entrambe le parti erano mosse da motivazione valide e giuste"

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

tg parma

Le voci del corteo del 25 Aprile: "E' la festa più bella e più vera"

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

4commenti

DEGRADO

Stazione, parcheggio H: vigilanza armata dalle 14,30 alle 22,30

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due in Rianimazione

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

tg parma

Volata finale: entusiasmo ed esperienza le armi del Parma Video

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

4commenti

parma calcio

Lucarelli e Munari, una camera per due

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

SCUOLA

Romagnosi, Boito, Sanvitale Fra Salimbene e Verdi: il grande concerto

ITALIA/MONDO

TECNOLOGIA

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni in Europa

cavriago

Non gli andava bene l’orario di consegna: prende la postina a bastonate

SPORT

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

NAPOLI

Scheletro di bimbo negli scavi di Pompei. Il direttore: "Grande scoperta"

gusto light

La ricetta "green" - Insalatona di cetrioli con mele e noci

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento