17°

27°

Provincia-Emilia

Tornolo: 80enne in carcere per abusi sulle nipoti

Tornolo: 80enne in carcere per abusi sulle nipoti
Ricevi gratis le news
5

I carabinieri di Bedonia, in collaborazione con i colleghi del Radiomobile della Compagnia di Borgotaro, hanno arrestato un pensionato di 80 anni residente nel comune di Tornolo, condannato alla pena definitiva di 11 anni di carcere per «violenza sessuale aggravata e continuata in danno di minore discendente». In base a quanto emerso dalle indagini e dal processo, l'uomo ha commeso abusi su due nipotine e due loro cugine. Le generalità dell'uomo non sono state rese note.

Le indagini sono iniziate nel marzo 2008, in seguito a una segnalazione alla magistratura fatta dai Servizi sociali della Comunità montana Ovest. Due genitori avevano scoperto una serie di abusi subiti dalle due figlie ad opera di un nonno cui spesso venivano affidate, quando papà e mamma andavano al lavoro. Gli abusi sono avvenuti anni fa, quando le vittime erano bambine. I militari hanno avviato la difficile indagine, con l'aiuto delle assistenti sociali e soprattutto dei genitori e di una zia delle giovani. La presenza e il supporto dei famigliari è stata particolarmente importante per aiutare le vittime degli abusi ad affrontare la denuncia e le indagini, dovendo ripercorrere quanto accaduto davanti ai militari dell'Arma.

Le ragazze si sono dapprima confidate fra loro, per poi riferire tutto agli ignari genitori che, increduli per quanto accaduto, hanno trovato la forza per presentarsi agli assistenti sociali. Le ragazze hanno raccontato agli inquirenti che gli abusi erano iniziati attorno all'età di 6 anni. Le violenze, riferiscono i carabinieri, avevano coinvolto anche altre due nipoti dell’uomo, che le portava in un capanno - diceva - per mostrare loro gli animali che vi custodiva.
I carabinieri hanno appurato che le due bimbe da cui è partita l'indagine e le due cuginette avevano subìto, per periodi compresi tra 2 e 6 anni, violenze sessuali. L'anziano aveva sempre detto che si trattava solo di «giochi» e ordinava sempre alle bimbe di non raccontare nulla ai genitori, altrimenti avrebbe fatto loro del male. Acquisiti indizi che i militari definiscono «incontestabili», il pm Anna Ferrari richiese un’ordinanza di custodia cautelare al gip Pietro Rogato. Ordinanza emessa nell'agosto 2008, con la concessione degli arresti domiciliari e il divieto di ricevere minorenni in casa se non in presenza di altre persone.
Nel febbraio 2009, innanzi al gup del Tribunale di Parma è stato celebrato il processo a porte chiuse. La più grande delle nipoti, che per prima si era confidata con i genitori e aveva convinto la sorella a fare altrettanto, ha riferito gli abusi subiti nella casa del nonno e nel capanno. L'uomo è stato condannato alla pena di 14 anni di reclusione in primo grado, rimanendo però sempre agli arresti domiciliari, e al risarcimento dei danni, per i quali in seguito è stato emesso un decreto di sequestro conservativo dell’abitazione.
Nel febbraio di quest'anno la Corte d’Appello di Bologna ha confermato interamente la validità dell’impianto accusatorio, riducendo la pena a 11 anni di reclusione poiché i reati commessi in un determinato periodo si erano nel frattempo estinti per prescrizione. Nei giorni scorsi la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dei legali dell'anziano contro la condanna, confermando interamente la sentenza della Corte d’Appello. La Procura generale di Bologna ha emesso un ordine di carcerazione, per cui l’uomo è stato prelevato dai carabinieri di Bedonia dalla sua abitazione e portato in carcere.
I militari - in accordo con i famigliari delle vittime - sottolineano l'importanza di sporgere sempre denuncia alle autorità quando avvengono fatti di questo tipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nadia

    27 Settembre @ 11.41

    gli auguro di cuore di trovare in carcere qualcuno che faccia a lui quello che le sue nipoti hanno dovuto subire per anni. buttate via la chiave!

    Rispondi

  • Giorgia

    27 Settembre @ 09.36

    Beh...anche se c'è una legge del genere credo che per certi reati non dovrebbe nemmeno esistere la prescrizione!!!!

    Rispondi

  • bruno conti

    26 Settembre @ 22.02

    nome e cognome del gentiuomo

    Rispondi

  • mauro

    26 Settembre @ 13.17

    ma non eiste una norma, una legge per cui un ultra settantenne o settantacinaquenne non puo' restare in carcere?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella"

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

8commenti

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

12commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

6commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

3commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design