10°

28°

Provincia-Emilia

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile
Ricevi gratis le news
7

Il 57,7% dei laureati specialistici in una delle quattro università dell’Emilia Romagna (Bologna, Parma, Modena e Reggio Emilia, Piacenza) lavora a un anno dalla laurea. E 86 laureati su 100 hanno trovato un lavoro a cinque anni dal conseguimento del titolo.
Sono numeri migliori rispetto alla media nazionale: dopo un anno in Italia, in media, lavora il 56,7%, dopo cinque 82%. È quanto emerge da un’indagine di Almalaurea, che ha in banca dati 285.290 curricula dei giovani usciti dagli Atenei emiliano-romagnoli. L'indagine è stata presentata nell’ambito di «Job Meeting» a Bologna.

La ricerca mette in evidenza, però, come solo il 31% dei 6.421 studenti diventati dottori specialistici nel 2008, e intervistati nel 2009, ha un lavoro stabile, cioè autonomo o a tempo indeterminato, contro il 37% della media di tutta Italia. Quelli che si sono laureati nel 2004 sono stabili, invece, nel 72,5% dei casi. Il loro guadagno medio è di 1.363 euro al mese (1.328 è la media nazionale), gli specialistici laureati un anno fa portano a casa solo 1.094 euro al mese (1.115 il dato nazionale).

Per quanto riguarda i laureati con titolo triennale, sono occupati nel 47,2% dei casi, anche in questo caso un dato superiore al nazionale (45,9%). Il 55,1% invece si iscrive a una specialistica, e il 14,1% lavora e allo stesso tempo frequenta un Ateneo.

Facendo un confronto con il 2001, prima della riforma, i laureati «figli del 3+2» in regione sono più giovani e più regolari. L’età media di chi raggiunge il traguardo è di 26,2 anni (27,5 nel 2001) e si abbassa ancora (24,7) al netto delle immatricolazioni tardive, cioè di chi si iscrive due o tre anni dopo l’età canonica. La regolarità passa dal 10,2% al 45%, contro il 39% nel resto della penisola.
Boom anche di stage e tirocini, ora scelti dal 54,2% contro il 14,5 del 2001.

Nella sua indagine sui laureati, inoltre, Almalaurea ha cercato di capire quali sono i profili più richiesti dalle aziende, con uno studio che ha coinvolto imprese in regione e non (45% contro il 55%). Quelli più richiesti escono da Ingegneria, il 40%, in particolare meccanica, elettronica e gestionale. Segue Economia (17%). L’età media richiesta è di 27,6, il voto minimo è 99,3 su 110. L’83% delle aziende richiede una conoscenza almeno buona dell’inglese, il 30% ottima.
Gli inserimenti previsti riguardano principalmente il settore commerciale, seguono ricerca e sviluppo.

«Consiglio agli studenti - è stato detto durante la presentazione- di fare esperienze all’estero, di imparare bene le lingue straniere e di iscriversi a quei corsi che prevedono stage nelle aziende».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federico

    21 Ottobre @ 15.47

    Nutro grandissimi dubbi sull'indagine di almalauree ... visto che il campione non è rappresentativo e che non tutti rispondono al questionario. @offrolavoro: sarebeb interessanta sapere che bel lavoro offrite...un'apprendista esperto? un tirocinio con rimborso spese? un agente a provvigione con auto proprio. Magari il lavoro è serissimo era solo per citare le più clamorose baggianate che offrono le aziende poco serie. Comunque sia se è un lavoro impiegatizio sono a disposizione lo valuto. Fammi sapere. Balestrazzi ...ulimamente ti dimentichi di pubblicare i miei "scritti" ....grazie

    Rispondi

  • manuel

    20 Ottobre @ 21.21

    Ci sono degli errori di fondo inimmaginabili nella normativa del lavoro. E noi giovani non ci lamentiamo, non diciamo niente, gli unici che scendono in piazza lo fanno solo per chiedere le dimissioni di Berlusconi, mentre è tutto il sistema che non funziona! Uscito dall'università il tirocinio è diventato d'obbligo e fin qui ci potrebbe stare, peccato che spesso un tirocinio di 6 mesi si trasforma spesso e volentieri in un tirocinio di 12 mesi. E poi ti fanno un contratto a tempo determinato (se sei bravo e fortunato) dove se ci fosse una legge giusta in atto lo stipendio dovrebbe essere MAGGIORE rispetto al pari livello a tempo indeterminato. Se no è un vero incentivo per le aziende a rinnovare di anno in anno. Per i contratti a progetto vedere il commento di Luca, un altro scandalo dei nostri tempi. In più i vecchi dalle aziende non se ne vanno rallentando l'ascesa ai posti di comando dei giovani. In ultimo il tema pensioni, rinunciamoci, se andiamo avanti così non ci andremo MAI! Però i 10 miliardi per un ponte inutile e per delle centrali nucleari ci sono...

    Rispondi

  • offrolavoro

    20 Ottobre @ 18.52

    Proprio in questi giorni in azienda stiamo facendo colloqui di assunzione. Dopo aver ricevuto curriculum di ogni tipo, anche assolutamente non aderenti al profilo richiesto (e questo la dice lunga: se non si è capaci di leggere con attenzione nemmeno il testo di un'offerta di lavoro... figuriamoci il resto); bene, dicevo, dopo aver ricevuto i curriculum e fatto una prima selezione, fisso gli appuntamenti. Su 10 appuntamenti presi, si presentano in media in 3 !!!!!!!!!! E poi dicono che cercano lavoro? Ci sono migliaia di persone a spasso, gli uffici di collocamento strapieni, e quando fissi un colloquio non si presentano nemmeno. Allora li chiamo, faccio presente che avevano un appuntamento con l'azienda che avrebbe potuto assumerli, e questi - candidi candidi - si inventano le scuse più varie: 1) mi sono ammalato (con rumori di strada in sottofondo... che ci fai lì? ti ammali ancora di più...) 2) mi si è rotta la macchina (a tanti... ma non sapete a quanti...) 3) ho visto che il posto è lontano, quindi ho deciso di non venire 4) non rispondono nemmeno al telefono E NEMMENO AVVISANO !!!! A tutti questi auguro di trovare il lavoro dei propri sogni, magari quello di collaudatore di materassi. Un saluto a tutti

    Rispondi

  • marco

    20 Ottobre @ 16.01

    Con i NUMERI che fanno il giorno della TESI... io se fossi un'azienda avrei qualche riserva...

    Rispondi

  • francesco

    20 Ottobre @ 15.41

    Molti ci mettono anche 10 ani a fiire l'università e a quel punto chi se gli assumerebbe??? La cosa scandalosa è che le aziende godono di una estrema flessibilità un candidato anche se interessa viene tenuto a tempo indeterminato o addirittura stage per tempi lunghissimi. Questo è scandaloso!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

2commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno