19°

30°

Provincia-Emilia

Promosso il treno per Parma. «Serve però più puntualità»

Promosso il treno per Parma. «Serve però più puntualità»
Ricevi gratis le news
0

Pierpaolo Cavatorti

A quaranta giorni dalla riapertura del tratto ferroviario Parma-Suzzara, i pendolari sorbolesi sono discretamente soddisfatti dal servizio offerto dalle Ferrovie Emilia Romagna. Ci sono voluti, però, sette lunghi anni per ripristinare, di nuovo, la linea ferroviaria. La chiusura risale al 2003 per consentire ai cantieri della Tav di portare avanti il lavori per la linea dell’Alta velocità. 
Così, da lunedì 13 settembre, sono ricominciate le corse dei treni e i sorbolesi hanno finalmente avuto la possibilità di aggiungere un altro mezzo che li porti a Parma evitando di percorrere in auto via Mantova, trafficata, pericolosa e sempre più lenta. Gli utenti, quindi, sono abbastanza soddisfatti del ripristino del servizio. Questo, in buona sostanza, è ciò che emerso in prima battuta da chi, soprattutto per studio o per lavoro, ha scelto il treno come mezzo di trasporto. Sono, infatti, già molti gli studenti che hanno puntato sul treno per raggiungere Parma. Una scelta spesso obbligata per chi non vuole stiparsi sulle corriere e percorrere il tragitto in piedi e accalcato. 
Ricordiamo, comunque, che la ripartenza del servizio ferroviario, però, non è stata tutta «rose e fiori». Infatti, dopo qualche malumore e protesta da parte dei pendolari di Sorbolo che, nelle prime settimane, hanno avuto molte difficoltà a trovare un posto a sedere, la Fer ha provveduto ad aggiungere una carrozza ferroviaria, portando così da due a tre i vagoni a disposizione dell’utenza. 
Risolto il problema del comfort, rimane il problema della puntualità. Sempre abbastanza in orario all’arrivo da Brescello, il treno, inspiegabilmente per i passeggeri, rallenta la corsa in prossimità della località Forno del Gallo per arrivare in stazione, a Parma, con cinque minuti di ritardo. 
Per gli studenti, che frequentano gli istituti situati nella parte nord della città, i cinque minuti non costituiscono un problema, ben diverso è invece per i pendolari che debbono prendere delle coincidenze per raggiungere il posto di lavoro. Corrado, 32 anni, pendolare diretto a Milano, sottolinea: «Il mio viaggio verso il lavoro è sempre un’incognita. Accumulare ritardo già a Parma, significa non sapere mai se riuscirò a prendere la coincidenza. Alla sera, ad esempio, per evitare stress non prendo mai impegni prima delle 8». Dodici minuti, tanto dovrebbe impiegare il treno a raggiungere la stazione di Parma, proprio in centro città. Ma i minuti spesso sono dai diciotto ai venti. «Personalmente, sono complessivamente soddisfatta - dice Valeria, studentessa all’ultimo anno dell’istituto “Toschi” -. Per noi, anche con qualche minuto di ritardo, il treno risulta molto comodo. Da quando poi hanno aggiunto una carrozza non ci sono più problemi».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"