21°

BORE

Referendum su acqua e raccolta rifiuti: i cittadini scelgono il fai da te

Acqua e raccolta dei rifiuti. I cittadini scelgono il fai da te
Ricevi gratis le news
0

Acqua e rifiuti? A Bore gli elettori scelgono, con un plebiscito, il «fai da te». Nel doppio referendum di domenica scorsa sulla gestione in economia dell’acqua e dei rifiuti, la quasi totalità dei votanti (il 96%, per l’esattezza) ha detto «sì» al progetto del Comune di Bore.

Progetto che, lo ricordiamo, prevede, da una parte, di tornare a gestire direttamente il servizio idrico integrato, revocando il contratto con Montagna 2000; e, dall’altra, di mantenere la gestione diretta del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti, evitando che sia affidato ad un’azienda di servizi esterna (quella che Atersir sta selezionando e che gestirà i rifiuti di tutti i comuni della provincia di Parma, Fidenza esclusa).

Ma esaminiamo i risultati. Gli aventi diritto al voto erano 821: di questi, 437, cioè il 53,2%, hanno effettivamente votato.

La percentuale dei votanti sale però al 68,5% se non conteggiamo negli aventi diritto al voto i 183 cittadini iscritti nelle liste elettorali di Bore ma residenti stabilmente all’estero: correzione legittima se consideriamo che nel caso del referendum consultivo comunale il voto all’estero non è previsto. In ogni caso, come si è accennato, il 96% dei 437 votanti ha votato «sì» in entrambi i referendum: 419 voti a favore a fronte di un quorum (la metà più uno degli aventi diritto) fissato a 411.

Ovviamente soddisfatto il sindaco, Fausto Ralli che si è detto «particolarmente contento perché con questo voto i cittadini di Bore hanno dimostrato chiaramente di aver capito che la scelta di gestire in proprio i due servizi porterà vantaggi per tutti. Le bollette dell’acqua potrebbero in questo modo alleggerirsi, ma soprattutto potrebbero essere finalmente realizzati gli investimenti per migliorare gli impianti dell’acquedotto e di conseguenza la qualità dell’acqua erogata. Dei cinque bacini di utenza della nostra provincia, quello gestito da Montagna 2000 ha le tariffe più alte in tutti i tipi di fornitura tranne una, quella agevolata. Montagna 2000 ha fatto due nuove richieste, molto onerose per il Comune di Bore: primo, partecipare all’aumento di capitale di Montagna 2000 (14.200 euro) e, secondo, aumentare da mille a diciottomila euro la bolletta per le utenze degli edifici comunali e delle fontane pubbliche, più trentatremila euro per l’installazione dei relativi contatori, per un totale di 65.000 euro. Soldi che, se versati al gestore, verrebbero sottratti ad altri capitoli di spesa dell’amministrazione, riducendo così i servizi forniti ai cittadini. Tornando alla gestione in economia, invece, le bollette dell’acqua potrebbero alleggerirsi un po’».

«Quanto ai rifiuti- ha aggiunto-, già oggi, tra tutti i comuni dell’ex Comunità Montana, siamo noi ad avere le tariffe più basse, che però potrebbero aumentare se si passasse a una società di servizi esterna, perché in un comune montano e “disperso” come Bore la personalizzazione del servizio farebbe sicuramente lievitare i costi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

La casa degli Animals

IL DISCO

La casa degli Animals Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È iniziata la crisi di social e influencer?

EDITORIALE

È iniziata la crisi di social e influencer?

di Patrizia Ginepri

4commenti

Lealtrenotizie

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

WEEKEND

Tra spalla cruda, vinili e.. la caccia ai tesori di Parma: l'agenda di oggi

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo

Assemblea

Avis, donatori ancora in calo ma crescono gli iscritti

PARCO DEI POETI

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

VOLARE

Fabio Ferrari, il «maestro» del parapendio

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

i like parma

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

PARMA

Incendio in una palazzina a Porporano  Video

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

Intervista di Filiberto Molossi nella redazione della Gazzetta di Parma

PARMA

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico entro l'anello della tangenziale Mappa

Limitazioni domenica 24 marzo, dalle 8.30 alle 18.30

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

varsi

Incidente nel bosco: grave un motociclista 75enne Il video del Soccorso alpino

Teatro Regio

Ecco chi c'era alla prima del "Barbiere di Siviglia" Fotogallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Parma 2020: l'Ateneo e il futuro della città

di Nicola Occhiocupo

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Incidente a Rimini: bimbo di tre mesi muore in ospedale

NORVEGIA

Nave da crociera in avaria: 1.300 persone da evacuare nel mare in tempesta

SPORT

Nazionale

Qualificazioni europee: l'Italia batte la Finlandia (2-0) con i gol di Barella e Kean

scherma paralimpica

Bebe Vio centra la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

bassa reggiana

Accusa un pirata della strada ma era caduta da sola: casalinga denunciata

MOTORI

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)