13°

27°

Provincia-Emilia

Bus stipati già alla partenza. La protesta degli studenti

Bus stipati già alla partenza. La protesta degli studenti
Ricevi gratis le news
2

Federica Beretta

Ognuno si fa largo come può: c'è chi conquista lo spazio vitale tenendosi sulle spalle lo zaino, c'è chi sgomita sui più piccoli e chi, fisicamente meno prestante, può solo tenere la testa ben alta per non prendere mani, cartelle e borse in faccia.
Tutte le mattine, a Noceto, c'è una vera e propria lotta per salire ed avere un misero spazio sugli autobus che vanno a Parma. Destinazione comune alla maggior parte dei passeggeri: la scuola. Alle 6.55 del mattino la fermata di piazza Partigiani, che in ordine segue quella di via Boito, è la più affollata. Non appena gli autisti aprono le porte gli studenti si «lanciano» dentro al veicolo: qualcuno, soprattutto le ragazze più gracili, viene schiacciato, altri riescono a conquistarsi un posto (ma, rigorosamente, in piedi). E chi non ce la fa rimane a Noceto. Gli autobus che ieri mattina sono passati? Due 23, un bus proveniente da Cella, uno da Sant'Andrea, due Itis-Ipsia ed il San Pancrazio (che gli studenti chiamano Sanpa). Verrebbe da pensare che siano un numero elevato: il problema è che arrivano alla fermata di piazza Partigiani già pieni di passeggeri ed è una fatica anche solo salire (ad esclusione del San Pancrazio che parte da Noceto ed è quindi più accessibile). Infatti le fermate precedenti a quelle di Noceto radunano prima gli studenti dei paesi limitrofi (Sant'Andrea, Felegara o Medesano, ecc.). In alcuni casi non si riescono nemmeno a chiudere le porte perché ci sono ragazzi schiacciati contro le vetri. «Sembra di essere su un carro bestiame - ha protestato una studentessa del liceo “Marconi” -, siamo schiacciati gli uni contro gli altri ed il viaggio dura circa quaranta minuti da qui alla mia scuola. Tutte le mattine è un incubo. Qualche volta mi è capitato di rimanere a piedi: ho dovuto chiamare mio papà per farmi portare a scuola. E intanto, però, l’abbonamento lo pago comunque». D’accordo con lei anche uno studente del «Melloni»: «Ci vorrebbero autobus solo per studenti sia all’andata che al ritorno: il 23 è sempre colmo di lavoratori che scendono al parcheggio scambiatore. Io frequento il quinto anno: ormai sono abituato a spingere per farmi posto: qua le cose vanno così. Molti alunni si sono abituati e nemmeno protestano più». Alcune ragazze del «Rondani» chiariscono: «In questi ultimi anni la situazione è peggiorata: ci sono ancora più persone che prendono gli autobus». Si unisce alla protesta anche una studentessa del liceo «Ulivi»: «Non dico di sedersi ma visto che paghiamo almeno vogliamo avere la sicurezza di salire sul bus».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lancillotto

    28 Ottobre @ 22.11

    poveri studenti! Loro pagano e devono farsi la corsa in piedi stipati, gli extracomunitari non pagano un lira e si sdranazzano seduti, senza cedere il posto alle persone anziane..lo schifo è che la Tep non fa seri controlli sui biglietti..c'è una evasione mostruosa. Ricordi appena qualche anno fa, venivano baccate qualche africano, o badante moldava senza biglietti non veniva fatto loro nulla..o meglio al massimo venivano fatti scendere senza multa. Così risalivano, sempre senza biglietti, su quello successivo e via andare..brava TEP! Non vogliono esibire documenti o vi danno false generalità? Chiamate i carabinieri, come fanno in moltre altre città..ma qui no, qui a Parma siamo tutti più buoni... VERGOGNA!

    Rispondi

  • roberto

    28 Ottobre @ 21.14

    sicuramente questi autobus non sono in regola con la normativa vigente. essi possono trasportare persone in piedi solo all'interno dei centri urbani o su tratti individuati dal concessaionario e ivi trascritti sul libretto di circolazione. fuori dai centri urbani gli autobus anche se omologati per grandi capienze i passeggeri devono stare seduti e allacciati. vedere norme del cod.strad. e circolari ministeriali relative. il fatto è che queste regole producono costi elevati e le pressioni delle aziende sono forti così qualcuno chiude occhi e naso sino a denuncia in procura. saluti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento