11°

26°

Provincia-Emilia

«Lelluccio», c'è anche la pista passionale

«Lelluccio», c'è anche la pista passionale
Ricevi gratis le news
0

«C'è una donna in ogni caso»: l'affermazione tratta da un celebre libro di Alexandre Dumas   potrebbe valere anche per l'omicidio di Medesano.

Accanto al regolamento di conti dopo l'esecuzione fallita di cinque anni fa, alla vendetta fra cosche per la spartizione del territorio o ad un gesto di insofferenza degli “amici” che si sarebbero sentiti abbandonati dal boss a centinaia di chilometri di distanza, si fa avanti   la pista del delitto passionale.
Raffaele Guarino, il 47enne esponente di spicco della camorra assassinato nella notte fra giovedì e venerdì con due colpi al volto mentre era nel letto della sua abitazione di via Fenoglio 1, potrebbe essere stato ucciso per  una relazione con la donna di un altro boss. 
Si tratterebbe della punizione per  uno sgarro gravissimo: una regola non scritta  stabilisce che le donne dei boss sono “intoccabili”. E devono essere rispettate in qualsiasi circostanza. Anche quando il legittimo compagno o marito è assente a lungo, magari perché  lontano per sfuggire alla cattura o   perché detenuto in un istituto di pena.
«Lelluccio», come era chiamato Guarino, era sposato, aveva due figli e  i rapporti famigliari sembravano sereni.  Ma non è escluso che il boss, al quale piacevano la bella vita e le auto di grossa cilindrata (in garage aveva una fiammante Audi Q5)  possa essersi  invaghito di un'altra donna. Quella «sbagliata».
Da qualche tempo, la moglie e i figli di Guarino erano ritornati nel Napoletano, nelle zone  d'origine. I vicini avevano notato che qualche volta una donna frequentava la casa del boss in libertà vigilata e quindi pensavano che la moglie tornasse saltuariamente a Medesano per incontrarlo. Non è chiaro come possa essere avvenuto l'incontro tra «Lelluccio» e la moglie di un boss, ma l'ipotesi del delitto passionale  sembra diventare  più concreta di ora in ora.
La nuova pista seguita dagli inquirenti consentirebbe di fare quadrare tanti aspetti non ancora chiariti della spietata esecuzione di Raffaele Guarino. 
Il 47enne boss della camorra è stato ucciso mentre si trovava a letto. E' probabile che il killer sia entrato dall'ingresso principale dell'abitazione di via Fenoglio, ma sulla porta non vi sono segni di effrazione. Escluso che il boss dormisse con la porta socchiusa o che abbia aperto al proprio assassino per poi tornare a coricarsi, è possibile che il sicario fosse in possesso di un duplicato della chiave. Qualora la nuova ipotesi investigativa trovasse conferma, l'amante potrebbe essere stata costretta a consegnare la chiave affinché gli uomini del  marito   lavassero  l'onta del tradimento con l'omicidio di Guarino. Inoltre, la donna avrebbe potuto  sapere dove si trovava la stanza da letto di «Lelluccio» e rendere nota  l'esistenza della porta sul retro, dalla quale il killer è poi fuggito.
Una volta all'interno della casa di Medesano, l'assassino avrebbe svegliato dal sonno «Lelluccio» per consentirgli di rendersi conto che la sua ora era giunta. Gli ha concesso   una manciata di secondi: sufficienti per capire chi fosse il mandante della spietata esecuzione, ma insufficienti per cercare di fuggire o di difendersi in qualche modo.  I due colpi esplosi con una pistola calibro 7,65, munita di silenziatore, hanno stroncato la vita di quel quarantasettenne che amava canticchiare motivi napoletani nel cortile di via Fenoglio.
La conferma della pista passionale   potrebbe arrivare dalle intercettazioni ambientali che pare fossero state disposte per tenere sotto controllo il boss della camorra. Da un accurato controllo dei tabulati telefonici e  della memoria del cellulare di Guarino potrebbero emergere eventuali ulteriori elementi sulla ipotetica relazione sentimentale.    Forse, anche in questo caso, «cherchez la femme» (cercate la donna) non  è solo un modo di dire. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

SCUOLE IN REDAZIONE

La 2° C della scuola Vicini visita la Gazzetta di Parma

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

INSERTO

Domani in omaggio lo speciale agricoltura

Lealtrenotizie

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

3commenti

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

4commenti

PARMA

Incidente in tangenziale sud: rallentamenti fra le uscite Campus e via Montanara

Disagi fra le 9 e le 10

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

4commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

BELGIO

Tentò una strage di poliziotti: il terrorista Abdeslam condannato a 20 anni

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover