17°

27°

Provincia-Emilia

Fidenza - «Un piano che non farà crescere il debito pubblico»

Fidenza - «Un piano che non farà crescere il debito pubblico»
Ricevi gratis le news
0

Annarita Cacciamani


Il 2011 sarà l’anno del piazzale della stazione, del parcheggio pluripiano dell’area Guernika e dell’incrocio fra via Gramsci, via Caduti di Cefalonia e via XXIV maggio.
Un piano ambizioso Nonostante la difficile congiuntura economica, i tagli dei trasferimenti statali e il forte calo delle entrate da oneri di urbanizzazione, l’amministrazione comunale ha preparato un ambizioso piano delle opere pubbliche. Sono previsti investimenti per più di 18 milioni di euro, di cui 3,9 milioni provenienti da alienazioni, 7,5 da capitale privato, 2,5 da mutui e il rimanente da contributi di altri enti e fondazioni.
«Il Piano delle opere pubbliche è ambizioso - ha spiegato il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, al Bilancio e alle Società partecipate -. Faremo interventi di cui si parla da anni ma che non sono ancora stati fatti, come il parcheggio dell’area Guernika, e, nello stesso tempo, non intaccheremo il debito che, anzi, calerà ulteriormente, arrivando a 41,2 milioni».
Capitali privati Una parte rilevante delle opere previste potrà essere realizzate grazie all’apporto di capitali privati. E’ il caso dell’intersezione fra Gramsci e via Caduti di Cefalonia (700mila euro), dei parcheggi della zona mercato (1,8 milioni) e del Guernika (1,25 milioni), della messa in sicurezza dell’asse della via Emilia (165mila euro), del restauro dello scalone delle Orsoline (192mila euro), della realizzazione della nuova sede dell’Ipsaa Solari (3 milioni circa) e del consolidamento di alcune parti del cimitero (330mila euro).
Mutui «Dato che le entrate da oneri di urbanizzazione calano e una città non può stare ferma, è necessario trovare altre fonti di finanziamento - continua Tanzi -. Una possibilità è quella di accendere dei mutui, che serviranno per opere importanti, come il piazzale della stazione. Non sono d’accordo con chi dice che i mutui servono per fare delle manutenzioni: la riqualificazione delle strade e delle scuole sono interventi di cui non si parla ma egualmente necessari».
Alienazioni Una terza fonte di entrate saranno, infine, le alienazioni. Fra i principali immobili che saranno messi all’asta nel corso dell’anno ci sono  gli ex bagni pubblici (495mila euro) e l’ex liceo in piazza Matteotti, stimato 2,7 milioni e che potrebbe essere venduto insieme all’ex forno. Il piano delle alienazioni, in particolare quella dell’ex liceo, è stato diverse volte oggetto di critiche da parte dell’opposizione in Consiglio comunale. «Qualora queste due aste andassero a vuoto - ha chiarito il vicesindaco - ripenseremo il Piano delle opere pubbliche, cercando finanziamenti alternativi o posticipando qualcosa al prossimo anno. Sicuramente il bilancio non crollerà per questo motivo e se sarà necessario verranno fatti degli assestamenti».
I servizi Più in generale, la linea che l’amministrazione ha scelto per il bilancio 2011 è quella di mantenere inalterati gli stanziamenti per i servizi alla persona, cercando di razionalizzare la spesa. «Grazie alle gare d’appalto fatte nel 2010, siamo riusciti a far calare la spesa per diversi servizi - ha sottolineato - . In questo modo abbiamo potuto lasciare inalterate tutte le tariffe ed anche la Tarsu».
Partecipate Infine, per quanto riguarda le società partecipate, «si sta portando avanti la trattativa per trovare un socio private per Comeser, mentre Ascaa, San Donnino Multiservizi e EmiliAmbiente stanno avendo buoni risultati. Fidenza Sport, invece, avrà le gestione del Tennis Club». 
Annarita Cacciamani
Il 2011 sarà l’anno del piazzale della stazione, del parcheggio pluripiano dell’area Guernika e dell’incrocio fra via Gramsci, via Caduti di Cefalonia e via XXIV maggio.
Un piano ambizioso Nonostante la difficile congiuntura economica, i tagli dei trasferimenti statali e il forte calo delle entrate da oneri di urbanizzazione, l’amministrazione comunale ha preparato un ambizioso piano delle opere pubbliche. Sono previsti investimenti per più di 18 milioni di euro, di cui 3,9 milioni provenienti da alienazioni, 7,5 da capitale privato, 2,5 da mutui e il rimanente da contributi di altri enti e fondazioni.
«Il Piano delle opere pubbliche è ambizioso - ha spiegato il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, al Bilancio e alle Società partecipate -. Faremo interventi di cui si parla da anni ma che non sono ancora stati fatti, come il parcheggio dell’area Guernika, e, nello stesso tempo, non intaccheremo il debito che, anzi, calerà ulteriormente, arrivando a 41,2 milioni».
Capitali privati Una parte rilevante delle opere previste potrà essere realizzate grazie all’apporto di capitali privati. E’ il caso dell’intersezione fra Gramsci e via Caduti di Cefalonia (700mila euro), dei parcheggi della zona mercato (1,8 milioni) e del Guernika (1,25 milioni), della messa in sicurezza dell’asse della via Emilia (165mila euro), del restauro dello scalone delle Orsoline (192mila euro), della realizzazione della nuova sede dell’Ipsaa Solari (3 milioni circa) e del consolidamento di alcune parti del cimitero (330mila euro).
Mutui «Dato che le entrate da oneri di urbanizzazione calano e una città non può stare ferma, è necessario trovare altre fonti di finanziamento - continua Tanzi -. Una possibilità è quella di accendere dei mutui, che serviranno per opere importanti, come il piazzale della stazione. Non sono d’accordo con chi dice che i mutui servono per fare delle manutenzioni: la riqualificazione delle strade e delle scuole sono interventi di cui non si parla ma egualmente necessari».
Alienazioni Una terza fonte di entrate saranno, infine, le alienazioni. Fra i principali immobili che saranno messi all’asta nel corso dell’anno ci sono  gli ex bagni pubblici (495mila euro) e l’ex liceo in piazza Matteotti, stimato 2,7 milioni e che potrebbe essere venduto insieme all’ex forno. Il piano delle alienazioni, in particolare quella dell’ex liceo, è stato diverse volte oggetto di critiche da parte dell’opposizione in Consiglio comunale. «Qualora queste due aste andassero a vuoto - ha chiarito il vicesindaco - ripenseremo il Piano delle opere pubbliche, cercando finanziamenti alternativi o posticipando qualcosa al prossimo anno. Sicuramente il bilancio non crollerà per questo motivo e se sarà necessario verranno fatti degli assestamenti».
I servizi Più in generale, la linea che l’amministrazione ha scelto per il bilancio 2011 è quella di mantenere inalterati gli stanziamenti per i servizi alla persona, cercando di razionalizzare la spesa. «Grazie alle gare d’appalto fatte nel 2010, siamo riusciti a far calare la spesa per diversi servizi - ha sottolineato - . In questo modo abbiamo potuto lasciare inalterate tutte le tariffe ed anche la Tarsu».
Partecipate Infine, per quanto riguarda le società partecipate, «si sta portando avanti la trattativa per trovare un socio private per Comeser, mentre Ascaa, San Donnino Multiservizi e EmiliAmbiente stanno avendo buoni risultati. Fidenza Sport, invece, avrà le gestione del Tennis Club». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design