17°

28°

Provincia-Emilia

Muore dopo un incidente stradale: aveva un ovulo di coca in bocca

Muore dopo un incidente stradale: aveva un ovulo di coca in bocca
Ricevi gratis le news
12

Un nigeriano di 25 anni, U.I., ha perso la vita stamani alle 5 in un incidente stradale nella periferia di Reggio Emilia, sulla via Emilia in direzione di Parma. Il personale sanitario del 118 gli ha trovato in bocca un ovulo in plastica contenente cocaina. La procura di Reggio ha disposto l’autopsia, mentre del decesso è stato informato il Consolato nigeriano perché la polizia municipale non ha rintracciato parenti.

Secondo quanto accertato dalla polizia municipale, il giovane alla guida di un’Audi A3 percorreva via Emilia in direzione del centro città quando, in prossimità di via Marx, ha fatto un sorpasso mentre in direzione opposta sopraggiungeva un autocarro Mercedes, il cui conducente ha sterzato a destra. Il camionista ha evitato l’impatto con l’auto ma è finito con l’autocarro contro una casa in una via laterale, abbattendo parte di un muro. 

L'Audi ha proseguito invece contromano per diversi metri, uscendo di strada e schiantandosi contro un terrapieno a valle dell’incrocio con via Marx. È intervenuto il personale del 118, che ha trasportato i due feriti al pronto soccorso del Santa Maria Nuova, dove poco dopo il conducente dell’Audi è morto. L'autista dell’autocarro, un georgiano di 25 anni, è stato invece ricoverato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 17.41

    Quando le critiche sono civili come quelle di a. e GAIO, è giusto rispettarle, e cercare insieme a chi le ha scritte una sintesi per fare tutti insieme un passo avanti. La vostra premessa è indiscutibile: non può chiedere rispetto chi non ne ha avuto per gli altri. Ed è anche vero che noi dovremmo limitarci a fare i giornalisti: non siamo nè giudici, nè preti, nè insegnanti ecc. ecc. Io però faccio questo mestiere da 35 anni; lo faccio in questa città di cui sono innamorato, e credo che la Gazzetta (che al di là delle critiche che riceve è "IL" giornale di Parma) abbia il dovere, prima ancora che il diritto, di contribuire a far crescere la nostra comunità. Censurare un commento, in un certo senso, è sempre sbagliato, ed è un arbitrio che ci prendiamo. Ma la mia/nostra sfida (dico anche mia perchè sono io a passare la gran parte dei commenti) è quella di convincere l'autore delle mail "bocciate" che non si tratta di censura immotivata, nè - per usare le parole di Gaio - di ipocrisia. - Il motivo è che, al di là del giudizio che il protagonista "meritava" ( ammesso che siamo noi a poter giudicare), rinunciare a certi commenti, che pure possono venire spontanei (forse l'ho pensato anch'io...) può essere un modo per non alimentare proprio quella cultura contro la vita che ha segnato l'esistenza dello spacciatore. Utopia? Tentativo di svuotare il mare con un secchiello? Può darsi, ma se a provarci siamio/siete tutti insieme... (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • A.C.

    08 Febbraio @ 16.45

    Buongiorno, leggendo i commenti, in questo caso non mi trovo d'accordo con la Gazzetta. Trovo molto difficile dover rispettare per forza un morto che da vivo di rispetto verso il prossimo ne aveva ben poco, era uno spacciatore. Credo che il rispetto una persona se lo debba meritare da viva per ottenerlo anche da morta. Chiaramente ritengo che se la Gazzetta abbia ritenuto di non pubblicare alcuni commenti, questi fossero volgari o eccessivamente cattivi, abbia agito correttamente, ma ritengo altrettanto sbagliato censurare delle affermazioni con l'intento di imporre un rispetto che io,e immagino molti altri, non riesco proprio a provare.

    Rispondi

  • Ivan Gaiani

    08 Febbraio @ 15.54

    Il mio commento di prima era volutamente caustico e sapevo sarebbe non sarebbe stato pubblicato. Ma parlare di rispetto per una morte di quelle persone... lui quanti ne ha uccisi o distrutti con la sua droga? Questo non è rispetto, è ipocrisia.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Febbraio @ 13.01

    La libertà di parola è una cosa diversa dalla mancanza di rispetto per una morte. Se il tuo era uno di quei commenti, la risposta è : sì, decidiamo noi il confine di cattiveria (o altre volte di volgarità e diffamazione) oltre il quale ritteniamo di non pubblicare. Se invece è "semplicemente" un commento, anche duro o anche critico verso di noi come il tuo delle 12:03 e come mille altri, allora la libertà di parola la rispettiamo in pieno ! (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Senzanome

    08 Febbraio @ 12.03

    Ehi redazione pensate di pubblicarli i miei commenti o decidete voi quali inserire! Per fortuna che c'è libertà di parola!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

57 annunci di lavoro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

4commenti

AUDITORIUM PAGANINI

"Il meglio di noi": 12 TvParma presenta le novità, dal palinsesto ai nuovi studi

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

ITALIA/MONDO

ROMA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design